Utente 288XXX
-Gentilissimi dottori

Circa un anno fa mi recai in una struttura del nord italia ,definita come eccellente, x effettuare un controllo ai denti
Mi venne riscontrato un granuloma su 2 radici dente 27 che era pilastro di un ponte di 4 elementi e la necessita di una rizectomia e rizotomia al 16 anche esso pilastro centrale di un ponte di 5 elementi.
Mi venne esaguita la cura dei granulomi ,,montaggio del perno in carbonio e ,una volta guarito il dente e' stato sostito il ponte precedente
Circa il dente 16 ,post rizotomia ,e' stato rimontato il vecchio ponte e il dente nn e' stato piu' ricontrollato ne effettuate radiografie x vedere l'evolversi della situazione.
INOLTRE IL COLLETTE DEL DENTE E' RIMASTO SCOPERTO E IL CIBO INSINNUANDOSI RISTAGNAVA IN ZONA
dopo 9 mesi ,e solo su mia richiesta ,il dottore has esaminato il dente decretando la necessita di toglierlo.Sinceramente sono rimasto male perché considero il tramttamento ricevuto( mancanza di controlli radiografici e diretti,mancanza di sostituzione del ponte che lasciava il dente parzialmente scoperto,cause della perdita del dente.In un cenrtro di eccellenza,a loro dire,credo di essere stato trattato con superficialita' e cioì mi ha recato un danno.Cosa potrei fare x contestare questo modo di agire?
Grazie a tutti x gli eventuali pareri.

[#1] dopo  
Dr. Sergio Formentelli

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
16% attualità
20% socialità
MONDOVI' (CN)
GENOVA (GE)
LIVORNO FERRARIS (VC)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
"Circa il dente 16 ,post rizotomia ,e' stato rimontato il vecchio ponte e il dente non e' stato piu' ricontrollato ne effettuate radiografie x vedere l'evolversi della situazione.

In altre parole è stata RIPARATA una problematica su un lavoro protesico complesso eseguito in un altro centro, limitando al massimo l'esborso economico.
NON SERVONO controlli radiologici ravvicinati per edere l'evolersi della situazione


"INOLTRE IL COLLETTE DEL DENTE E' RIMASTO SCOPERTO E IL CIBO INSINNUANDOSI RISTAGNAVA IN ZONA"

Inevitabile dato che è stata asportata una delle radici del dente.
Per non avere il problema era necessario rifare il ponte con un esborso economico di alcune megliaia di euro.



"Dopo 9 mesi il dottore ha esaminato il dente decretando la necessita di toglierlo."

Il tentativo disperato (DISPERATO, perchè tale è stato) di salvarle il dente è fallito.



"considero il trametamento ricevuto (mancanza di controlli radiografici e diretti, mancanza di sostituzione del ponte che lasciava il dente parzialmente scoperto, cause della perdita del dente."

Considera male.
Il trattamento che lei ha ricevuto, dalla descrizione che ha fornito, appare ENCOMIABILE.
Hanno fatto un tentativo disperato (asportazione di una radice) di salvare un dente pilastro determinante di un ponte, si sono astenuti NEL SUO INTERESSE dal sostituire il ponte, e hanno scelto la soluzione più economica.

NULLA GLI PUO' essere imputato, e non vi è danno a loro ascrivibile.


www.studioformentelli.it
Attività prevalente: Gnatologia e
Implantologia (scuola italiana)

[#2] dopo  
Utente 288XXX

Gentilissimo dott Formentelli

La ringrazio x la sua veloce ed esaustiva risposta.

Io avevo ritenuto ,e mi accorgo di essere in errore,che la procedura seguita fosse stata sbagliata e ,in tal senso mi sonop espresso verso il personale dello studiuo,x fortuna i medici nn erano presenti.
Poiche avevo ipotizzatato che un nuovo provvisorio aavrebbe potuto impedirte che il cibo si infiiltrasse nella capsula mi sono espresso con toni di severa critica e anche di esplicita censura verso l'operato dei medici in questione

Speravo di poter trovare qualche appiglio x nn "perdere la faccia,"x le mie affermazioni
inoltre mi si i consigliava di effettuare una tac della zona x vedere se e' possibile inserire impianti al posto dei denti mancati
IO IN PRima battuta ho considerato la proposta irricevibile ma temo di essere in errore a volere ubn ponte di 5 denti su 2 pilastri.
Sinceramente mi viene difficile ammettere di essere in errore ma temo sia inevitabile
LA RINGRAZIO TANTO X LA CORTESIA

[#3] dopo  
Dr. Sergio Formentelli

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
16% attualità
20% socialità
MONDOVI' (CN)
GENOVA (GE)
LIVORNO FERRARIS (VC)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2006
Vede gentile signore, molto spesso i problemi nascono da un difetto di comunicazione.
Spesso nei centri di grande dimensione manca un pò l'aspetto comunicativo che è più facile (ma non sempre) trovare negli studi monoprofessionali.

Sono bastate per me 20 righe (le ho contate) per farle comprendere una problematica, e forse bastavano 20 minuti di conversazione in più.
Questa può essere la colpa da ascrivere ai colleghi.

Probabilmente inevitabile la scelta di inserire i 3 impianti al posto dei tre denti mancanti.
www.studioformentelli.it
Attività prevalente: Gnatologia e
Implantologia (scuola italiana)

[#4] dopo  
Utente 288XXX

gentile dott Formentelli.Lei ha pienamente centrato il ,problema; una comunicazione frettolosa spesso e' la causa di problemi e incomprensioni.

La ringrazio di vero cuore x il tempo che ha voluto dedicarmi e anche x la "lezione di vita" che oggi ho appreso

Cordiali saluti

[#5] dopo  
Utente 288XXX


Gentilissimo Dott


Stamane ,poiche la notte nn ero riuscito a dormire bene x il dolore e il fastidio,ho deciso di recarmi da un giovane medico dentista del mio paese e gli ho raccontato tutta la storia e anche il disagio dei viaggio x un esito nn felice della terapia
Il giovane e' rimasto molto sorpreso x il fatto che ,nel centro prestigioso, nn mi fosse stato spiegato che senza un nuovo provvissorio ( del costo di poche centinaia di euro) la terapia era destinata al sicuro fallimento ,come poi e' avvenuto,,xrche' il cibo e la saliva avrebbero cariato il dente vista anche la debolezza a seguito dell'operazione subita.Inoltre il "luminare o presunto tale ,aveva affermato la mancanza totale di osso che potesse permettere gli impianti circostanza che oggi mi mette in serie difficolta'.Inoltre ha trovato incongrua la scelta di sostituire il ponte arcata destra con un provvisorio in attesa della guarigione del dentew pilastro devitalizzato, ( il ponte aveva pochi anni) e di nn applicare un nuovo provvisorio al dente "tagliato,in attesa del decorso per poi decidere se rimettere il vecchio ponte,sostituirlo o altrimente cercare una nuova alternativa in base all'evoluzionme della situazione
Insomma ho trovato un giovane medico disponibile al dialogo e prodico di spiegazioni in un piccolo studio di paese del sud mentre nen centro eccellente ho avuto 15 m di operazioni assernza quasi totale di dialogoo e spiegazioni e nessuno mi ha deliniato le possibile conseguenze di una scelta ,mettere nuovo provvisorio,o piuttosto un altra , Io mi sono fidato ma mi sento di essere stato poco considerato se nn come un "prodotto 2 di catena di montaggio nonostante facessi oltre 1000 km di viaggio
Poi il fatto che improvvisamente fosse comparso l'osso mi lascia dubbioso visto che 8 mesi prima se ne escludeva la presenza
Insomma sono stato messa davanti al fatto compiuto che a parere del 2 medico,con opportuni accorgimenti poteva ,forse ,essere evitato
Sono uscito dallo studi un po depresso x aver scoperto che a 500 m da casi forse potevo essere curato meglio

[#6] dopo  
Utente 288XXX

Quindi nn capisco se abbia ragione il dentista di paese o quello del centro eccellente,so solo che ho perso un dente che era essenziale x il ponte e la masticazione ,credo di aver dirtto ad essere risarcito,cosa ne pensate?

[#7] dopo  
Dr. Sergio Formentelli

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
16% attualità
20% socialità
MONDOVI' (CN)
GENOVA (GE)
LIVORNO FERRARIS (VC)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2006
Le ripeto che se è stata tolta una radice ad un pilastro essenziale, quel pilastro era tutt'altro che sano, ed è stato fatto di tutti per salvarlo.

Francamente non vedo COME un nuovo provvisorio avrebbe potuto mutare il quadro.
Il giovane dentista di paese è sicuro di aver potuto (o saputo) far di meglio?

A parole son tutti professori.

Non penso proprio che lei abbia diritto ad un ricarcimento, non vedendo, sulla base di quanto ci ha descritto, quale danno il centro abbia potuto provocarle.

www.studioformentelli.it
Attività prevalente: Gnatologia e
Implantologia (scuola italiana)

[#8] dopo  
Utente 288XXX

La ringrazio ulteriormente Dott Formentelli

Colgo l'occasione x sottoperLe un quesito sul ponte di sinistra,che va sostituito dopo la cura del granuloma sul dente pilastr.o
Il dottr mi consiglio un ponte in composito e metallo ( senza specificare di che metallo si tratti) perche' costa meno,io preferirei ceramica Metallo ( magari prezioso x sicurezza ) oppure tutto ceramica o se e' poss o zirconio che mi dicono sia piu' ecologico.
La mia domanda e' la seguente: quale e' il miglior materiale x ponti da mettere ?
Il composito e' peggio della ceramica come tossicita'?
Essendo un ponte composto da 2 pilasrtri e 2 elementi quale potrebbe essere la soluzione migliore?

La ringrazio x l'attenzione e aspetto una sua risposta x tranquillizzarmi

Grazie.

[#9] dopo  
Dr. Sergio Formentelli

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
16% attualità
20% socialità
MONDOVI' (CN)
GENOVA (GE)
LIVORNO FERRARIS (VC)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2006
Il ponte migliore è quello "fatto bene".

Il "materiale migliore" per costruire un dente è....
La dentina, la polpa dentinale e lo smalto.
Lo sa bene quel signore che ci ha fornito a tutti noi una dotazione alla nascita.
Anzi, DUE dotazioni.
Gratis.

I nostri denti sono imitazioni costruiti con materali INADATTI che hanno delle CARATTERISTICHE fisiche, estetiche e metallurgiche diverse.
Noi ci adattiamo fra queste caratteristiche scegliendo di volta in volta il materiale più adatto (ma sarebbe meglio dire: "meno peggio").

Cominciamo dai metalli.
Non vi è OGGI secondo me alcun razionale per usare una lega "preziosa".
Mi rendono più difficoltosa l'esecuzione della protesi con tecnologia CAD/CAM, e impediscono l'uso della stampante 3D (tecnologia laser-sint).
Preferisco le leghe in cromo-cobalto.

Zirconio
E' il non plus ultra in fatto di estetica.
Non prooca inoltre correnti galvaniche.
Ma non può essere saldato.
Difficile inoltre il legame con il composito: in pratica possono essere realizzate corone in solo zirconio (sui settori posteriori data la scarsa estetica) o con un riestimento in ceramica.
Non adatto a posti estesi, potrebbe rompersi.

Composito o ceramica.
Hanno durezza diversa.
Da valutare caso per caso bilanciando estetica e abrasività.

Resina
Sta prendendo sempre più piede nelle tecnologie CAD/CAM grazie alle resine fresate già polimerizzate industrialmente; hanno il vantaggio di essere low-cost senza essere low-quality; basta però conoscerne le indicazioni e le controindicazioni.

"Io preferirei..."
Ad un dentista quello che lei preferisce non deve importargliene nulla.
Perdoni la secchezza della risposta, ma è lui che conosce le caratteristiche dei materiali (in linea ipotetica...) e è compito suo SCEGLIERE il materiale più adatto tenendo in considerazione la clinica, le sue preferenze, l'estetica, il budget a disposizione.
Il dentista le dorebbe fare una proposta, spiegarla (eventualmente anche due, se è possibile) , e poi lei accettare o rifiutare e andare altrove.

Nei corsi di marketing non ci insegnano a fare così, ma ci insegnano ad accontentare il "cliente".
Ma io non vado daccordo con quel tipo di impostazione votato al businnes, e forse ingenuamente mi piace continuare a fare il MEDICO.



www.studioformentelli.it
Attività prevalente: Gnatologia e
Implantologia (scuola italiana)