Utente
Gentili Dottori, ho subito nel mese di luglio l'estrazione di un ottavo in pericoronite (il dente del giudizio è un ottavo e non un settimo come avevo scritto in precedente consulto). La domenica dopo ferragosto mentre mangiavo mi è saltata la capsula che ricopre da circa 12 anni il molare davanti, devitalizzato 10 anni fa bucando la corona. A una ortopanoramica effettuata a luglio e a una endorale di giugno, tale dente era a posto. Terrorizzata (vedi storia antibiotici) sono andata nel ps odontoiatrico dove me l hanno ricementats provisoriamente commentando cose tra di loro tipo "il giudizio la teneva ben serrata per come stava stretto" e "qua è ancora duro non è molle". Raccomandazione di non masticarci (avevo appena ricominciato da quel lato!). Dovendo partire PER BEFFA per un tour enogastronomico in Alto Adige due giorni dopo, sono andata il giorno dopo da un dentista vicino casa segnalato come aperto che ha tolto la capsula, pulito, cementato con cemento forte e "definitivo" dicendo che potevo star sicura sulla tenuta ma che il moncone era rammollito, l'estrazione aveva cambiato le gengive e occorreva comunque entro breve tagliare la vecchia corona, fare un perno e rifare una nuova corona. Ok.
Il problema è che quasi da subito io ho avvertito un dolore molto simile a quello di una conosciuta pericoronite . Non so se viene dal buco del giudizio(quasi tutto riempito e mi pare senza problemi) da un angolo di gengiva del settimo, da sotto la capsula, da vicino la capsula, dal dente davanti. Mancano quattro giorni al rientro del mio dentista e sinceramente non vorrei vagare ancora ma soprattutto sono terrorizzata dalla possibilita di dover di nuovo prendere antibiotici! È stato un errore ricementare la capsula? Grazie se sarete ancora disponibili!

[#1]  
Dr. Marco Finotti

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
8% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
purtroppo via mail non saprei cosa dirle sulla cementazione di una capsula forata e già ricementata se non che deve sicuramente, con il suo dentista rivalutre il dente con la capsula indipendentemete da quanto detto dai colleghi al ps ( affermazioni sensa senso e poco professionali ) e nello studio
3-4 gg non cambieranno di certo la situazione ed al rientro il suo dentista valuterà il dente incapsulato, la eventuale necessità di ritrattamento se la cura è contaminata in presenza di un moncone rammollito anche in parte e il rifacimento di una capsula nuova e idonea ad una situazione mutata dei tessuti duri e molli
cordiali saluti
Finotti Marco
www.implantologiaitalia.com
www.centromedicovesalio.it

[#2] dopo  
Utente
Buongiorno,
Grazie per la risposta. Ipoteticamente, questo dolore che prima non c'era e sembrerebbe partire da un angolo di gengiva (forse) a cosa può essere dovuto? Non ho nessun dolore alla pressione e alla masticazione. C'è un rischio elevato di sviluppo di situazioni che possono richiedere antibiotici? Un ritrattamento e l'applicazione di una nuova capsula prevedono anestesia e antibiotici (la prima volta no perche il dente era gia insensibile)? Avendo una diagnosi di intolleranza polimedicamentosa trovo sempre molte difficoltà e i soliti rimpalli tra medico di base, odontoiatra, cardiologo e perfino infettivologo che alla fine mi dicono di prendere quello che ho "sempre preso" pur chiarendo l infettivologo che i macrolidi avranno ormai un solo germe sensibile.Scusate le domande, ma per me il problema è proprio adottare tutte le misure per non arrivare a prendere farmaci annche della classe "già presi"per la maggiore evenienza di sensibilizzazione.

[#3] dopo  
Utente
Riassumo scusandomi per la prolissità: la doppia ricementazione in due giorni, la seconda caldeggiata dal secondo dentista pur nella raccomandazione di procedere a una dostituzine teamite taglio, può aver innescato complicanze alla base del dolore (moderato, intermittente, fastidioso, non alla masticazione) per esempio murando frammenti di cibo all'interno o favorendo proliferazione di germi? Grazie mille.

[#4]  
Dr. Marco Finotti

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
8% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
non può aver provocato infezione una cementazione
stia tranquillo
Finotti Marco
www.implantologiaitalia.com
www.centromedicovesalio.it

[#5] dopo  
Utente
Grazie mille.

[#6] dopo  
Utente
Buongiorno di nuovo, premettendo che i fastidi peri-capsula sono cessati, il mio dentista avrebbe deciso di intervenire su un problema urgente riscontrato su un altro dente (rilievo di carie in vicinanza della polpa, poco sintomatico) e poi di intervenire per una eventuale sostituzione della capsula gia ricementata con rifacimento del moncone. Ebbene, mi è stato fatto del terrorismo psicologico dal mio medico di base secondo cui una corona scementata seppur sottoposta a ricementazione definitiva espone al rischio di ingoio o inalazione. Ai miei dubbi, il dentista mi hs proposto allora di togliere la protesi, di fresare e disinfettare il monconcino e rimanere cosi fino alla copertura (qualche giorno o settimana). Adesso sono proprio confusa perche l idea non mi piace ma neanche quella che si scementi di nuovo anche se è stato messo un definitivo. Gradirei le vostre "correnti di pensiero". Grazie.

[#7]  
Dr. Marco Finotti

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
8% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
terrorismo di chi non fa questo lavoro
io non saprei fare il medico di base
si oreparano i provvisori pre-limatura e tolte le corone si posizionano subito i provvisori e intanto si inzia la preparazione per le capsule definitive che una volta pronte sostituiranno i provvisori
problema risolto
cordiali saluti
Finotti Marco
www.implantologiaitalia.com
www.centromedicovesalio.it