Utente 396XXX
Salve,
Scrivo ancora per mio figlio che ha un morso aperto.
Ha 16 anni già curato da piccolo con vari apparecchi tra cui espansore palatale uno mobile(aveva 2 grosse placche ai lati e due piccole sopra gli incisivi superiori e non si agganciava) e una "maschera" esterna collegata tramite elastici e apparacchio all'arcata superiore.
Circa 3 anni fa siamo andati dal dentista, diagnosi di morso aperto causa deglutizione atipica per freulo corto ed ha proposto apparecchio senza tagliare il frenulo.
Recentemente abbiamo sentito un secondo, diagnosi morso aperto, linea mediana deviata e l'arcata superiore è leggermente più stretta di quella inferiore e frenulo corto e ha proposto invisaling e frenulectomia.
Per vari motivi non abbiamo potuto andare li e abbiamo sentito un terzo, stessa diagnosi e stesso trattamento del secondo con invisaling e frenulectomia, abbiamo chiesto perché il morso è aperto risposta: perché può succedere che il morso si apra
Abbiamo fatto la frenulectomia le foto e impronte opt e la tele laterale e adesso stiamo aspettando il clincek per invisaling.
Domande:
-Non riesco a capire se la causa è la deglutizione o altro, secondo voi??
-se è la deglutizione va apposto da sola visto la frenulectomia già fatta o bisogna adare dal logopedista??
-se è deglutizione possibile che quando ha messo gli apparacchi da piccolo non si sia accorto il dentista??
-con invisaling come fa a chiudere il morso se c'è lo spessore delle mascherine??
In questi 3 anni non è peggiorato
Ps. Il terzo all'inizio aveva proposto la fissa, ma per motivi estetici il ragazzo ha chiesto invisaling e se lo tiene in bocca 24h (tranne mangiare) il risultato è uguale ed deve mettere gli elastici come quella fissa.

[#1] dopo  
Dr. Diego Ruffoni

28% attività
20% attualità
16% socialità
MOZZO (BG)
CARNATE (MB)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2013
Prenota una visita specialistica
Gentile utente, non è la marca che fa la cura ortodontica, ma la mente di chi la studia. Se dallo studio il caso, le indicazioni sono per la chirurgia e il paziente sa influenzare bene l'odontoiatra verso ciò che desidera i risultati saranno solo dei compromessi, come in questo nostro caso clinico.
http://www.dentisti-italia.it/casi_clinici/ortodonzia/892_mascherine-ortodontiche.html. Non conoscendo il caso è senza averlo studiato è difficile dare una corretta risposta a tutti i suoi quesiti .
Dr. Diego Ruffoni
http://www.dott-diego-ruffoni.it/


[#2] dopo  
Utente 396XXX

Intanto grazie per la risposta.
Il dentista ci ha assicurato il risultato come quello fisso.
Volevo sapere se ci sono casi di morso aperto(dei problemi citati sopra) trattati perfettamente con invisaling??
Attendo risposta grazie

[#3] dopo  
Dr. Diego Ruffoni

28% attività
20% attualità
16% socialità
MOZZO (BG)
CARNATE (MB)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2013
Molto bene, anche se ottenere risultati come un altra tecnica non significa guarigione completa con chiusura del morso. Purtroppo all'età di suo figlio si possono ottenere solo movimenti dentali, le basi osse non sono modificabili con la sola ortodonzia, in poche parole il successo nel morso può esserci ma solo spostando i denti. Noi a distanza non possiamo sapere quanto devono essere estrusi i denti per chiedere il morso e se è possibile farlo
Dr. Diego Ruffoni
http://www.dott-diego-ruffoni.it/


[#4] dopo  
Utente 396XXX

Il morso è aperto circa 3mm.
Ultima domanda, che mi è venuta in mente ora.
Le mascherine come fanno a chiudere il morso perfettamente se c'è lo spessore delle stesse??
Grazie, attendo risposta

[#5] dopo  
Dr. Diego Ruffoni

28% attività
20% attualità
16% socialità
MOZZO (BG)
CARNATE (MB)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2013
Se le hanno detto che le mascherine chiuderanno il morso perfettamente è meglio farselo mettere per iscritto, teoricamente, non so se è possibile, ma corretta la classe molare con l'estrusione del gruppo frontale e essendo omogeneo lo spessore della mascherina, rimuovendola, si eliminano gli spessori intermolari e interfrontali portando a zero le distanze d'occlusione.
Teniamo conto le mascherine da lei citate sono di produzione extracomunitaria, esse sono confezionate tutte in serie e spedite in unico pacco, con scarse possibilità di modifica; per cui la scelta della tecnica dovrà essere ben ponderata e soprattutto dovranno esserci le indicazioni che escludono che il caso non è chirurgico.
Dr. Diego Ruffoni
http://www.dott-diego-ruffoni.it/


[#6] dopo  
Utente 396XXX

Grazie per la sua attenzione e risposte.
Cosa significa corretta la classe molare con l'estrusione del gruppo frontale??
Se intende seconda o terza classe, mi sembra che aveva una terza (ma non ricordo) comunque è stata curata da piccolo.
Il problema delle mascherine mi è venuto in mente e chiederò.
Comunque il risultato finale visto al clinceck (che stiamo aspettando) corrisponde alla realtà??
Alla visita ha detto che secondo il dentista deve attaccare "bottoni in coposito" sugli incisivi e poi deve metter gli elastici come con quello fisso, al clinceck spiegherà meglio
Attendo risposta grazie

[#7] dopo  
Dr. Diego Ruffoni

28% attività
20% attualità
16% socialità
MOZZO (BG)
CARNATE (MB)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2013
La classe molare è l'ingranaggio che abbiamo tra le nostre arcate, che deve essere corretto se vogliamo che a fine cura ci sia una stabilità. Per estrusione intendiamo il trascinamento ortodopntico di un dente verso il piano occlusale.
Il clinceck è virtuale e indicativo e non scrivono che corrisponderà identicamente alla realtà.
Per capire che lo spessore mascherine non influisce, immagini di realizzare 2 arcate perfettamente articolate tra di loro con interposte le mascherine, tolte le mascherine tutto occluderà perfettamente.
Dr. Diego Ruffoni
http://www.dott-diego-ruffoni.it/


[#8] dopo  
Utente 396XXX

La questione dello spessore e estrusione ho capito.
La classe molare intende prima, seconda, terza classe se intende queste penso abbia una prima quella corretta perché nessuno dei dentisti ha parlato di problemi collegati alla classe dentale.
La ringrazio molto per le sue risposte