Utente 426XXX
Buonasera,
Da qualche anno ormai porto il bite per la notte a causa del mio forte bruxismo.
I miei primi due bite sono stati morbidi e mi sono trovato sempre bene.
Da qualche giorno però porto un nuovo bite rigido inferiore (sportivo) e mi fa decisamente male. Lo trovo strettissimo agli incisivi centrali.
Non è un problema di chiusura o scomodità nel portare il bite, ci sono abituato e non mi ha mai dato problemi. Il punto è che è veramente stretto e sento che mi tira gli incisivi verso l'interno della bocca. Non è un dolore dovuto al troppo bruxismo. I denti mi fanno male non appena metto il bite senza che nemmeno chiuda la bocca.
Lo tengo per una o due ore e quando lo tolgo sento dolore forte misto a liberazione assoluta. Con i denti che restanano indolenziti con la sensazione di essere tirati per tanto tempo dopo, ore...
Il dottore non ne vuole sapere di "scaricarmelo". Dice che è normale ed è solo questione di abitudine.
Ma è normale che i miei incisivi si debbano abituare a essere tirati in una posizione innaturale?! A me sembra uno scocciato che non ha semplicemente voglia di andare nell'altra sala per ritoccarmi il bite con la scusa che se me lo scarica non rimane più fisso sui denti.

La domanda che vorrei porre è la seguente:
Devo effettivamente lasciar abituare i miei denti a essere tirati oppure devo impormi sul mio dentista affinché mi scarichi il bite?

Grazie in anticipo

[#1] dopo  
421176

Cancellato nel 2017
Gentile utente, come sa dalle sue precedenti esperienze, il bite ha una certa "presa" sui denti . Questa tensione però non deve essere troppo intensa onde evitare di effettuare un movimento degli elementi dentari e al contempo creando le disagio, ridurre le ore nelle quali viene indossato. Dato che lei non è nuovo a questi dispositivi ,cerchi di spiegare bene al collega che il disagio che lei prova è intenso e cercare una soluzione per ridurre la tensione. In bocca a lupo!