Utente 426XXX
Buongiorno,

Nel Marzo di quest'anno ho avuto una lieve miocardite focale di cui non si è scoperta la causa durante il ricovero.

Sono passati diversi mesi e mi sono ripreso, la troponina è rimasta sempre sotto livelli regolari e per ultimo mi sono sottoposto a un ECG sotto sforzo che non ha evidenziato anomalie.

Oggi, andando dal dentista per una pulizia dei denti, gli ho raccontato di quanto mi è successo.

Questi allora, prima della pulizia, mi ha dato due pastiglie di Augmentin dicendomi di completare poi la scatola.

Sono rimasto sorpreso dal fatto che i cardiologi non mi abbiano informato di questa necessità e gli ho espresso i miei dubbi, lui ha comunque insistito e alla fine ho preso le due pastiglie.

Vi chiedo se la profilassi antibiotica sia necessaria e se debba effettivamente completare il ciclo dell'augmentin come se avessi un'infezione in atto e se è opportuno che la faccia per ogni prossima ablazione.

Cordiali saluti.

[#1] dopo  
Dr. Enzo Di Iorio

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
FRANCAVILLA AL MARE (CH)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2010
Quella che ha fatto lei non è profilassi (che si fa somministrando 2 g di amoxicillina 1 ora prima dell'intervento) ma una vera e propria terapia antibiotica. Peraltro, salvo diverso parere del cardiologo, la miocardite non rientra tra le condizioni per le quali è necessaria la profilassi.
Può avere maggiori informazioni leggendo questo articolo
http://www.ildentistamoderno.com/il-paziente-cardiopatico-dal-dentista/

Il dentista per proprie convinzioni (giuste o sbagliate non sta a me dirlo) può avere opinioni diverse da quelle del cardiologo e anche da quelle che sono le evidenze scientifiche attualmente riconosciute come valide e può rifiutarsi di eseguire una prestazione se il paziente non si attiene alle sue prescrizioni... ma il paziente correttamente informato è libero di decidere da chi farsi curare.

Cordiali saluti
Dr. Enzo Di Iorio
Chirurgo Odontoiatra specialista
enzodiiorio@hotmail.it