Utente 255XXX
Salve,
io da diversi mesi (quasi un anno) ho un problema di perdita di sangue dalle gengive. Al mattino mi sveglio sempre con del sangue raggrumato in bocca e quando mi lavo i denti esce sempre molto sangue.
Inizialmente pensavo che fosse solo un po' d'infezione ed ho provato ad usare spazzolini più morbidi ed a cambiare colluttorio, ma la situazione non è migliorata.
Sono andata dal mio dentista e mi ha detto che avevo un dente cariato (un molare dell'aracata superiore) e che era quello il problema. Me lo ha estratto perchè non salvabile a suo dire e che il problema di lì a qualche settimana si sarebbe risolto, ma non è andata così.
Sono tornata da lui e gliel'ho fatto presente e mi ha detto che era normale e di non preoccuparmi. Visto che passavano i mesi e nulla cambiava sono andata da un altro dentista che mi ha consigliato di prendere un antibiotico la Levofloxacina per 5 giorni, ho fatto anche questo, ma non è servito a nulla.
Sono andata allora dal mio medico di base ed ho fatto presente la situazione e lui mi ha detto che esistono pomate da spalmare sulle gengive per risolvere questa situazione, ma visto che ho solo buttato soldi in questo anno e che ogni giorno continuo a perdere sangue dalle gengive ho pensato di chiedere qui così magari potevo avere più pareri di tipo specialistico.
Vi ringrazio.

[#1] dopo  
Dr. Luigi De Socio

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
20% socialità
PESCARA (PE)
GIULIANOVA (TE)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2016
Prenota una visita specialistica
Il problema del sanguinamento gengivale potrebbe essere la spia di una infiammazione parodontale,legata alla presenza di placca e tartaro,ad una insufficiente igiene,ma potrebbe essere legata anche a cause sistemiche,quali malattie del sangue,al diabete,oppure all' uso di farmaci anticoagulanti o antiaggreganti (come la comune aspirina...)od anche ad abitudini voluttuarie come il tabagismo,a situazioni ormonali (gengivite gravidica)o anche a malocclusioni dentarie e/o parafunzioni ( leggasi Bruxismo)
Non potendo valutarla di persona,il consiglio è di rivolgersi
ad un bravo parodontologo,che sicuramente le darà le giuste
"chiavi di lettura" ed instaurerà una terapia causale.
Buona Serata e Buon Anno Nuovo

Dr. Luigi De Socio
Specialista in Odontoiatria
Perfezionato in Ortodonzia
Perfezionato in Gnatologia