Utente 419XXX
Gentili dottori, i miei denti del giudizio sono in posizione eretta e hanno spazio per crescere.Per questo motivo negli ultimi 4 anni i dentisti che mi hanno visitata non hanno ritenuto necessario estrarli. Ho avuto sporadici periodi di dolore in cui sentivo male alla gengiva e risolvevo con un antiinfiammatorio. I denti in basso hanno bucato la gengiva ma sono parzialmente inclusi, quindi devo lavarli con maggiore attenzione. Nell'ultimo anno però il dolore è ricomparso 3 volte, durando una settimana (in settembre oltre al gonfiore avevo febbre e linfonodi ingrossati, così il mio dentista mi ha prescritto una terapia antibiotica). Ora sono 3 giorni e 3 notti che per il dolore non riesco a dormire, studiare, masticare, parlare, la gengiva sopra il dente è molto gonfia e il dolore si irradia anche intorno. Ora sto prendendo oki il cui effetto dura qualche ora prima che ritorni il dolore, il dentista mi ha consigliato sciacqui con colluttorio e acqua ossigenata, comincio ad avere problemi di stomaco a causa dei farmaci e anche per il fatto che sto mangiando poco per il dolore. Sono all'estero e non ho la possibilità di andare da un dentista per il momento, ho dietro l'antibiotico che avevo preso in settembre e il dentista mi ha consigliato di prenderlo nel caso in cui gonfiasse molto e non passasse. È necessario che io ora cominci a prendere l'antibiotico o il dolore può passare da solo? Grazie in anticipo

[#1] dopo  
Dr. Luigi De Socio

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
20% socialità
PESCARA (PE)
GIULIANOVA (TE)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2016
Prenota una visita specialistica
Da quel che descrive i suoi denti del giudizio(credo quelli inferiori)
che sono in inclusione osteomucosa ,hanno perforato la gengiva e quindi come spesso capita,si è creata una specie di "sacca" dove si infiltrano placca e batteri,generando una infiammazione che si
chiama "pericoronarite" e si manifesta con tutti i sintomi da lei
descritti.
Mi meraviglio del fatto che non siano stati estratti in precedenza perché qualunque dentista sa bene quello che prima o poi succede
(ne' si può andare avanti nella vita con dolori,antibiotici ed antidolorifici......)
Appena possibile si faccia rivalutare e fare l'estrazione .
Al momento le consiglio certamente l'antibiotico,ma anche un antidolorifico -antinfiammatorio non sarebbe sbagliato......(-ok i può andar bene-ma sarebbe necessaria anche una protezione x lo stomaco).
Poi se riesce anche a procurarsi un collutorio a base di Clorexidina,
ancora meglio.
Cordiali Saluti
Dr. Luigi De Socio
Specialista in Odontoiatria
Perfezionato in Ortodonzia
Perfezionato in Gnatologia

[#2] dopo  
Utente 419XXX

Grazie per la veloce risposta. A questo punto onde a evitare altre infezioni cercherò di fare l'estrazione il primo possibile. Ancora grazie e cordiali saluti.