Utente 437XXX
buongiorno a tutti,
scrivo per un "atteggiamento" strano del mio dente.
Circa un mese fa il mio dentista ha effettuato un incappucciamento diretto sul secondo molare dell'arcata inferiore destra. Conclusa l'operazione mi annuncia la bassa percentuale di successi di questa procedura e mi avvisa che potrò sentire dolore soprattutto i primi quindici giorni.
Già dal giorno dopo però,non avverto assolutamente nessun fastidio ne sensibilità,nulla,come se il dente non avesse subito nessuna cura.
Dopo circa 15/20 giorni,lavando i denti,improvvisamente sento un dolore fortissimo ( soffrendo di retrazione gengivale potrei quasi paragonarlo a quello) , dolore che non è diminuito se non dopo aver preso un antidolorifico. Succede questa cosa per altre due volte,ma per il resto non sento nessun dolore. Mi reco dal mio dentista e prova a "martellarmi" sul dente chiedendomi se sento dolore, e rispondo che no,non sento assolutamente nessun fastidio.
Mi dice allora che la cosa sta procedendo bene e che un po di dolore è normale. Torno allora a casa e nei giorni a seguire tutto è nella norma senza dolore,se non quando passo il filo interdentale tra quel dente e quello dopo . Ora mi chiedo,può essere che ci sia qualche problema lì? che il dente magari è scoperto? perchè per il resto non ho nessun fastidio . Un'altra cosa strana è che appena infilo il filo interdentale subito comincia a sanguinare.
Inoltre ora sono due giorni che sto sentendo dolore continuo,anche senza nessuna sollecitazione del dente, un po di fastidio misto a dolore in tutta la parte destra (credo causata da questo dente) . Avete qualche consiglio? So che la cosa migliore sia devitalizzare, ma il mio dubbio è proprio il fatto che per i primi 20 giorni non ho avuto nessun problema e invece dopo quel giorno sono cominciati i problemi,come se avessi toccato qualcosa con lo spazzolino. Grazie anticipatamente.

[#1] dopo  
Dr. Luigi De Socio

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
20% socialità
PESCARA (PE)
GIULIANOVA (TE)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2016
Prenota una visita specialistica
Concordo con l'incappucciamento pulpare nei denti decidui come procedura routinaria ,
nei permanenti in via estemporanea e provvisoria se accidentalmente durante la preparazione di una cavità cariosa si dovesse scoprire un cornetto pulpare e monitorare con test di vitalità la vitalità del dente, in attesa della ricostruzione.(appunto perché a volte la procedura funziona a volte no,poi vi sono pareri discorsi sulla otturazione immediata) Personalmente in una situazione del genere preferisco devitalizzare,poi ognuno opera come meglio crede.
A questo punto lei ha una pulpite acuta che richiede una terapia canalare in tempi brevi...
Contatti il suo dentista per la risoluzione
del problema
Saluti
Dr. Luigi De Socio
Specialista in Odontoiatria
Perfezionato in Ortodonzia
Perfezionato in Gnatologia

[#2] dopo  
Dr. Sergio Formentelli

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
MONDOVI' (CN)
GENOVA (GE)
LIVORNO FERRARIS (VC)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2006
Una delle ipotesi è che sia un dolore non legato all'incappucciamento, ma a qualcos'altro.
Il fatto che vi sia dolore e sanguinamento passando il filo è indicativo che in quella zona qualcosa non sta andando per il verso giusto.
www.studioformentelli.it
Attività prevalente: Gnatologia e
Implantologia (scuola italiana)