Utente 332XXX
Buona sera
Sono una ragazza di 22 anni, premetto di non aver mai avuto problemi hai denti un po' storti e con una piccola finestrella in mezzo ai denti... mi sono sottoposta al estrazione dei denti da latte da piccola e fino ad oggi non sono mai andata da dentista è avuto problemi. 3 settimane fa mi è cresciuto il dente del giudizio ora mi è passato male e ho voluto andare proprio oggi da un dentista per controllare.
Mi è stato detto di avere 7 carie molto piccole, di fare una pulizia dei denti. Ho fatto la lastra e mi è stato detto di avere i canini superiori ancora di latte e che in alto alla gengiva ci sono gli altri denti. Mi è stato detto che sarebbe meglio toglierli, e "tirare giù" i denti dalla gengiva per poi tagliare il frenulo e mettere un apparecchio per raddrizzare il tutto... mi ha fatto paura quel "tirare giù" i denti... siccome non ho un dentista di fiducia prima di sottopormi ad un intervento ho bisogno di qualche consiglio... nn avendo nessun male o fastidio ai denti è proprio necessario ?
Se i denti da latte sono perfettamente atttaxcayi e gli altri denti sono molto più sopra nn è meglio attendere che i denti scendono ancora e poi fare l'intervento ?
Per quanto riguarda il frenulo che senso ha tagliarlo se poi non farò questo intervento e non metterò l'apparecchio?

Ho bisogno
Di consigli

Grazie

[#1] dopo  
Dr. Lorenzo Ricapito

24% attività
4% attualità
12% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 40
Iscritto dal 2010
Gentile utente,

è difficile che dopo i 22 anni i canini continuino a scendere.

Probabilmente hanno assunto una posizione inclinata, obliqua, per cui sono rimasti inclusi al di sotto di quelli da latte.

Può essere anche che i denti da latte siano "perfettamente attaccati" ma saranno sicuramente più piccoli e responsabili degli spazi che lei ha tra gli incisivi:
con la eruzione dei canini permanenti, presumibilmente, risolverà anche questo problema, a maggior ragione se ci fosse un frenulo anomalo da dover rimuovere.

Se lei ci ha interpellati, forse il collega al quale si è rivolta non è stato molto esplicativo e le ha lasciato dei dubbi: tutta la terapia che le è stata riferita è fattibile, richiede molti mesi e investimento di denaro ma credo sia anche importante che lei la affronti con serenità e fiducia verso il collega odontoiatra con il quale dovrà condividere tutto questo.

Potrebbe chiedere ulteriori consulenze:
fare una diagnosi visitandola e visionando almeno una radiografia panoramica (OPT) è indispensabile per darle dei consigli appropriati.

Cordiali saluti.
Dr. lorenzo ricapito.
Perfezionato in Pedodonzia.
Perfezionato in Odontoiatria dello Sport.

[#2] dopo  
Utente 332XXX

Buongiorno Dottore
Grazie mille per la veloce risposta..

In effetti il collega mi ha lasciato dei dubbi, mi ha preoccupato molto questa cosa perché ne parlava come se fosse una cosa disastrosa e facendo domande sviava dicendomi di iniziare a fare pulizia dei denti e carie poi se ne parlerà.
Io quello che voglio far capire è che non mi interessa correggere la mia dentatura e chiudere la finestrella che ho sempre avuto.

Voglio capire se è proprio necessaria come cosa, non ho problemi non ho male.. Se non facessi l'intervento cosa può accadere?

Anche per quanto riguarda il dente del giudizio va bene ma sarebbe meglio toglierlo per evitare...
Io sinceramente siccome non mi da fastidio, lo terrei poi se un gg si carierà lo sistemerò o lo toglierò.

[#3] dopo  
Dr. Luigi De Socio

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
20% socialità
PESCARA (PE)
GIULIANOVA (TE)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2016
Buongiorno,
la persistenza dei canini decidui richiede un approccio combinato chirurgico-ortodontico,e la valutazione va fatta dallo specialista in Ortodonzia sulla base di vari elementi desumibili sia clinicamente che radiograficamente,quali presenza in arcata di spazio disponibile per la disinclusione,inclinazione dei canini inclusi rispetto al piano orizzontale e via dicendo.
Non fare nulla la potrebbe esporre ad una perdita dei canini decidui in futuro
(In confronto ai denti permanenti, nei denti decidui lo strato protettivo di smalto e dentina è più sottile e meno resistente, e la cavità del nervo (polpa) è più ampia. Per questa ragione i denti da latte non sono particolarmente resistenti alla carie, che può così avanzare rapidamente e raggiungere il nervo) e ad una "anchilosi"dei permanenti,
per questa ragione,la disinclusione va fatta quand'ancora è possibile.
Cordialità
Dr. Luigi De Socio
Specialista in Odontoiatria
Perfezionato in Ortodonzia
Perfezionato in Gnatologia

[#4] dopo  
Utente 332XXX

Buongiorno Dottore

Mi sono informata su alcuni siti, dovrebbe trattarsi di dente "incluso" ho visto un video in cui si incide gengiva per poi estrarre il dente incluso, togliere il dente da latte e sostituirlo con quello facendo un impianto è corretto?
Non mi sembra un intervento da poco, preferirei appunto attendere che i due denti dondolino per poter fare questi due interventi.
Esiste uno specialista per questo tipo di intervento o va bene qualsiasi dentista?
M scusi ma sono una ragazza un po' ansiosa e sapere che dovrò prima o poi fare due interventi mi fa sentire male.
grazie

[#5] dopo  
Dr. Luigi De Socio

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
20% socialità
PESCARA (PE)
GIULIANOVA (TE)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2016
Perché deve estrarre il dente incluso e mettere un impianto quando è forse ancora in tempo per tentare una disinclusione chirurgico-ortodontica?
Chieda ad un Collega Ortodontista
Saluti
Dr. Luigi De Socio
Specialista in Odontoiatria
Perfezionato in Ortodonzia
Perfezionato in Gnatologia

[#6] dopo  
Dr. Lorenzo Ricapito

24% attività
4% attualità
12% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 40
Iscritto dal 2010
Gentile utente,

non credo, sia io che il dr. De Socio, di aver parlato di "estrarre chirurgicamente" i canini inclusi: probabilmente non siamo ancora riusciti a spiegarci bene a riguardo del suo caso che, vorrei dirle, non è raro.

Anche il collega, al quale lei si è rivolta, certamente voleva comunicarle quanto adesso cerco di spiegarle.

Le si dovrebbe eseguire la cosiddetta "trazione chirurgica dei canini inclusi" cioè, dopo attenta valutazione delle radiografie e dei modelli della sua dentatura:
- estrazione dei canini da latte;
- montaggio di un apparecchio ortodontico fisso sulla dentatura superiore (le cosiddette "stelline");
- aggancio dei canini permanenti inclusi all'apparecchio fisso dopo averli raggiunti attraverso un intervento sulle gengive;
- "tirar giù" i canini con molle o altri ausili in modo che gradualmente raggiungano il posto che dovrebbero avere in arcata.
Dr. lorenzo ricapito.
Perfezionato in Pedodonzia.
Perfezionato in Odontoiatria dello Sport.

[#7] dopo  
Utente 332XXX

Ah ok ora ho capito meglio...
Mi scusi però non ne ho parlato molto con il mio dentista ne dovremmo parlare più avanti dopo aver fatto una pulizia dei denti e 7 carie.
Purtroppo essendo molto ansiosa mi ha preoccupato molto la cosa... sono contenta che ci sia la possibilità di non estrarre completamente il dente incluso.

Parlerò sicuramente più avanti con il mio dentista, farò tutte le radiografie per capire cos'è meglio fare.

Grazie mille di tutto!

[#8] dopo  
Utente 332XXX

Ultima cosa...
Il mio dentista è laureato in Odontoiatria e Protesi Dentaria con una successiva specializzazione in Ortognatodonzia .

Posso affidarmi a lui o è meglio un dottore laureato in ortodonzia?

[#9] dopo  
Dr. Luigi De Socio

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
20% socialità
PESCARA (PE)
GIULIANOVA (TE)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2016
Si affidi tranquillamente al suo dentista.
Qualora avesse dubbi di sorta,non esiti a contattarci.
Buone Cose
Dr. Luigi De Socio
Specialista in Odontoiatria
Perfezionato in Ortodonzia
Perfezionato in Gnatologia

[#10] dopo  
Utente 332XXX

Grazie mille!!!

[#11] dopo  
Dr. Enzo Di Iorio

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
16% attualità
20% socialità
FRANCAVILLA AL MARE (CH)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2010
Non esiste la laurea in Ortodonzia.
Esiste la specializzazione ( e' un titolo post-laurea) in Ortodonzia che è riservata a coloro ( siano essi Medici o Odontoiatri) che possono legittimamente esercitare l'Odontoiatria. L' Ortodonzia altro non e' che una branca specialistica dell'Odontoiatia.
Il suo dentista, dal punto di vista puramente " Accademico" ha tutte le carte in regola per saper trattare problematiche come la sua.
Cordiali saluti
Dr. Enzo Di Iorio
Chirurgo Odontoiatra
enzodiiorio@hotmail.it