Infezione sopra il dente del giudizio

Gentile dottore,
da circa un mese accuso un forte mal di dente nell'arcata sup sx. Sopra il dente del giudizio, nella parte del palato si è formata una escrescenza dura, di forma tondeggiante. Dopo qualche gg è comparsa un'ulcerazione al confine tra il dente e la gengiva (dalla lesione non fuoriusciva nulla), molto dolorosa, al cui contatto il dolore si intensificava e si irradiava all'occhio, l'orecchio e la nuca. I dentisti da me consultati non hanno dato grande importanza alla cosa ma, con l'aumentare della sintomatologia mi hanno consigliato l'estrazione del dente. Cosa che ho fatto 5 gg fa, l'estrazione è andata bene, il dente è uscito in modo rapido, senza necessità di punti. Aveva una lesione nera al lato proprio in prossimità dell'ulcerazione. Sembrava che tutto stesse passando ma , dopo due giorni l'ulcerazione si è chiusa completamente, il dente non sanguinava più ma, è ricomparsa sia l'escrescenza che il dolore, molto più intenso e più irradiato di prima. Sono stata trattata con Prixal 10gg prima dell'estrazione (c'era un edema della parte) e poi con Augmentin dal giorno dell'intervento. Come dicevo sono passati 5 gg, da 2 sono molto gonfia nel seno mascellare ed al lato sx della bocca. Il dentista non da importanza alla cosa (ne sentirò un'altro) mentre l'otorino a cui mi sono rivolta visto il coinvolgimento del seno mascellare dell'orecchio, mi ha detto di non sospendere l'antibiotico e di aggiungere Deltacortene 25 due volte al dì per 3 gg e, poi, a scalare. L'otorino dice che ho una forte infezione, io mi chiedo come mai non sia stata debellata da due antibiotici.
La cosa che più mi sconcerta e che non danno importanza a quella protuberanza che è presente da più di un mese e che, se toccata (dal dentista o dalla lingua) mi scatena nevralgie fortissime. Due sere fa sono andata al pronto soccorso ma, mi hanno dato una fiala do Toradol per via orale e mi hanno detto di ricontattare il dentista. Mi sarebbe davvero gradita una Vostra opinione al riguardo. Cordiali saluti.
[#1]
Dr. Cataldo Palomba Dentista 3.1k 92 2
Gentile Signora,
non è facile aiutarla in queste circostanze, poichè non è possibile una visione diretta.
I medici che ha consultato hanno parlato di afta?


Risposta ad esclusivo scopo informativo, non costituisce diagnosi, non sostituisce la visita medica.

[#2]
dopo
Utente
Utente
Gentile Dottore,
non mi hanno mai parlato di afta ma ieri, per la prima voltaho avuto una spiegazione plausibile. Sembra che la formazione dura sia una escrescenza ossea che, premendo sul dente del giudizio ha creato problemi tali da renderne necessaria l'estrazione. Su questo stato infiammatorio si è aggiunta una alveolite post estrattiva che, ha ulteriormente peggiorato la situazione. Il dentista ha dettodi continuare fino a lunedì con la terapia attuale (antibiotico+cortisone+scicqui con clorexidina) e, se lunedì non sto meglio tornare da lui che, provvederà a ripulire l'alveolo. Mi sono sentita finalmente più tranquilla anche perchè mi ha rassicurato sulla formazione dura. Infatti non ritiene opportuno fresarla, almeno per il momento. Resta ancora un mistero comemai mi abbiano visitata in 5 in un mese e, nessuno ha saputo darmi ne cura, ne spiegazioni. Comq da oggi comincio a stare meglio. Cordialmente La ringrazio
[#3]
Dr. Giuseppe Oscar Muraca Dentista, Odontostomatologo 4k 84 6
In tutta questa storia, ha fatto una indagine radiografica?

Dr.Oscar G.ppe Muraca

La risposta ha carattere puramente informativo.

[#4]
dopo
Utente
Utente
Si, ho fatto un'ortopanoramica ed una tac del massiccio facciale mentre avevo ancora il dente del giudizio, più diverse radigrafie endorali. La presenza del dente (credo) non lasciava vedere la pallina ossea (situata all'interno) che hanno definito iperostosi. Dopo l'estrazione è stata fatta una nuova rx endorale, il dentista sembrava non avere dubbi. Inoltre, per completare il quadro, debbo avere avuto una forte sinusite mascellare che ha aggravato la situazione, questo è possibile dal momento che anni fa ho subito un intervento nel seno mascellare sx (Caldwell Luc con controapertura laterale) per rimozione di corpi estranei (composto per cura canalare). Purtroppo questi corpi estranei sono rimasti nel seno per molti anni, silenti. Quando si sono rivelati, con un empiema, hanno lasciato la parte sensibile oltre ad una sinusite ed una bronchite asmatica croniche. Mi perdoni la lungaggine ma il quadro della mia mascella sx è complicato, quasi sempre c'è bisogno di una collaborazione dentista-otorino. Ancora una domanda, io non avevo mai notato, prima di questo episodio, la pallina: è possibile che non ci abbia fatto caso oppure, può essere uscita in così poco tempo?
Grazie per l'attenzione.
[#5]
Dr. Giuseppe Oscar Muraca Dentista, Odontostomatologo 4k 84 6
La formazione dell'esostosi è molto lenta, per cui presumo non se ne sia accorto prima, fors'anche perchè i problemi erano altri. Un intervento di Caldwell-Luck non è cosa di tutti i giorni.
Saluti
[#6]
dopo
Utente
Utente
Gentile Dottore, putroppo questa situazione non è ancora risolta e, mi permetto di esternarle un dubbio che ancora ho. Il dolore causatomi dall'alveolitee dalla sinusite è ormai in via di risoluzione, quello che non passa è la sensazione di "peso" su entrambe le articolazioni dell'ATM. Tale sensazione scompare se premo sulle tempie. La mia madibola sx ha una sub lussazione, non è chiaro se io l'abbia sempre avuta o, se è una conseguenza del Caldwell-Luc. Comunque gli ultimi controlli fatti 3 anni fa (elettromiografia dei 4 muscoli, esame gnatografico e Rmn dell'ATM) mostravano un'artcolazione ancora funzionante e senza necessità di trattamenti particolari. Mi suggerirono un bite notturno ma, non sono mai riuscita a portarlo dal momento che, a parte il fastidio di tenerlo nella bocca, non ne traevo alcun beneficio. Ora, me ne hanno proposto un'altro, che non si appoggi sui molari (l'altro copriva tutta l'arcata inferiore) perchè sono una serratrice (dimostrato da un irrigidimento dei muscoli del collo e da una discopatia cervicale). In mezzo a tutte queste informazioni non so come orientarmi, per la discopatia faccio dei cicli di fisioterapia e, non va così male. E' vero che in questa situazione si è infiammato tutto, dalle tempie alle spalle ma, un nuvo bite davvero risolverebbe tutto? Oppure debbo solo aspettare che si risolva? Inoltre non quasi nulla sul bite, come si fa? A me hanno messo dell'argilla in bocca, me lo hanno regolato e consegnato. Vorrei sapere di più su questi apparecchi, potrebbe consigliarmi delle letture alla mia portata?
Cordialmente ringrazio.
[#7]
dopo
Utente
Utente
Gentile Dottore,
Nonostante sia alla fine della cura con Augmentin (12 gg)e stia smettendo il Deltacortene. Non vedo ancora soluzione. Dapprima sembrava stesse passando tutto ma, da due giorni il dolore sopra la tempia sx si è intensificato, l'occhio sembra "premere" verso l'esteno e stanotte (mi sono svegliata per il fastidioso dolore) era più aperto dell'altro? Possibile che siano ancora effetti dell'alveolite? Il dolore non parte parte dal punto dell'estrazione ma si estende in modo diverso, mi sento come "tirata". Sono ancora gonfia e temo che al sospendere della terapia si riacutizzi tutto. I segnali ci sono già? Cordialmente ringrazio

Igiene dentale, carie, afte e patologie della bocca: tutto quello che devi sapere sulla salute orale e sulla prevenzione dei disturbi di denti e mucosa boccale.

Leggi tutto