Utente 456XXX
Salve. Lavoro da poco come assistente alla poltrona e ho purtroppo commesso un errore. Al momento della cementazione di un ponte definitivo 23-x-25-x-27 è uscita qualche goccia di sangue dalla sella zona 24 in quanto ho soffiato troppo con la siringa aria acqua per evitare che ci fosse saliva. Subito dopo ho lavato e asciugato la zona ma di fretta perché il dottore stava per inserire il ponte con il cemento harvard. Vorrei capire se c'è un'alta probabilità che il ponte duri meno del previsto. Grazie.

[#1] dopo  
Dr. Enzo Di Iorio

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
16% attualità
20% socialità
FRANCAVILLA AL MARE (CH)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2010
Mi scusi ma eventualmente saran problemi del dentista.
Certamente non potrà esser imputato a lei un problema nella cementazione.
E' compito del dentista verificare che ci siano condizioni tali da effettuare la cementazione.
Gli occhi per veder se c'era il sangue o la saliva sui monconi li aveva certamente anche lui in quel momento.
Se ha cementato ha ritenuto di poterlo fare, e se ha sbagliato valutazione l'unico responsabile e' lui.
Stia serena.
Concentri la sua attenzione sulle procedure di decontaminazione lavaggio asciugatura imbustatura sterilizzazione dello strumentario, sanificazione degli ambienti ecc. ecc.
Il vostro lavoro e' già di per se complesso e carico di responsabilità che mi sembra assurdo doversi far carico anche di responsabilità che sono solo ed esclusivamente del dentista e non possono ne' devono in nessun caso essere delegate.
Cordialità
Dr. Enzo Di Iorio
Chirurgo Odontoiatra
enzodiiorio@hotmail.it

[#2] dopo  
Dr. Diego Ruffoni

28% attività
20% attualità
16% socialità
MOZZO (BG)
CARNATE (MB)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2013
Gentile utente, questi cementi vivono bene anche in campi non perfettamente asciutti, per cui non si disperi, anzi lei non ha la minima responsabilità dell'accaduto, perchè quella manovra non è di sua pertinenza, non conoscendo nemmeno le caratteristiche di questi cementi; l'unico responsabile in questo caso è l'odontoiatra, che prima di applicare il ponte doveva accertarsi che il campo fosse asciutto. Se tra qualche anno cederà il cemento lo si potrà sempre cementare, poi il paziente dovrebbe sottoporsi ogni 6 mesi a visita di controllo dove vengono controllate la stabilità dei ponti e eventuali infiltrazioni. Dorma tranquilla.
Dr. Diego Ruffoni
http://www.dott-diego-ruffoni.it/


[#3] dopo  
Utente 456XXX

Vi ringrazio per le gentili risposte!

[#4] dopo  
Dr. Sergio Formentelli

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
MONDOVI' (CN)
GENOVA (GE)
LIVORNO FERRARIS (VC)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2006
C'è un unico modo per non sbagliare, cara ragazza.
Non fare nulla.

Vorrei averla io una assistente come te, che ci tiene al lavoro come ci tieni tu.

Comunque non è successo nulla di grave.
www.studioformentelli.it
Attività prevalente: Gnatologia e
Implantologia (scuola italiana)