Utente 362XXX
salve a tutti.

lo scorso giovedi mi sono recato da un dentista in un piccolo paese nella mia provincia, ha ritenuto necessario effettuarmi una cura canalare ad un molare (una carie di 7 anni) non mi recava fastidi e probabilmente l'avrei lasciata ancora li ma essendo che devo mettere l'apparecchio, bisogna curare quantomeno le carie.

insomma anestesia e rimozione della polpa, trattamento dei canali con un affare sottile tipo un ago e ogni volta iniettava sostanze diverse all'interno.
il trattamento è stato fatto senza diga, avevo all'interno della bocca vicino al molare del cotone e l'assistente con uno strumento costantemente in bocca che aspirava.
nonostante l'anestesia il trattamento dei canali mi ha recato dolore nel momento in cui venivano penetrati con "l'ago".
il tutto è durato circa 30 minuti, dente molto infiammato usciva molto sangue a detta del dentista ed ha ritenuto opportuno quindi otturare provvisoriamente e tra 10 giorni devo tornare in teoria per chiudere i canali.

allo stato attuale dopo 3 giorni sporadicamente avverto lieve fastidio proveniente dal molare, nessun fastidio alla masticazione.

questi fastidi possono ritenersi normali? quanto tempo può durare una otturazione? ho paura che prima dei 10 giorni possa togliersi e rischierei tornando ad avere i canali esposti..

ps l'unico esame radiografico che mi ha fatto è stata la panoramica

grazie

[#1] dopo  
Dr. Diego Ruffoni

28% attività
20% attualità
16% socialità
MOZZO (BG)
CARNATE (MB)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2013
Prenota una visita specialistica
Gentile utente, ogni trattamento canalare ha la sua storia e non esiste trattamento canalare uguale ad un altro . La diga in certi casi è essenziale ma non obbligatoria, la Rx panoramica non è il gold standard dell'endodonzia, ma a volte può essere un buon accertamento diagnostico e sta al singolo. odontoiatra scegliere la strada con il miglior rapporto costo biologico/beneficio, da applicare al singolo paziente. Nel suo caso è stata apposta una medicazione temporanea di 10 giorni che va rispettata; qualora dovesse aver dolore o perdita dell'otturazione può contattare lo studio è anticipare l'appuntamento. In questi casi come il suo, le ricerche in internet da profano sono deleterie e portano ad aumentare ansie che potrebbero inficiare il buon andamento delle cure.
Dr. Diego Ruffoni
http://www.dott-diego-ruffoni.it/


[#2] dopo  
Utente 362XXX

salve dottore, certamente come avrà notato dal mio "storico" dei consulti richiesti ne può dedurre che sono un filino ipocondriaco :)

dimenticavo che ho fatto anche una 3d cone bean , ma questa a secondo del dentista serve a valutare la situazione per l'apparecchio.

non ho tanto un dolore poichè ci mastico senza troppi problemi, ma questo lieve fastidio che proviene dall'interno e che va e viene non è costante, verosimilmente dai canali: una cura canalare dopo il primo trattamento risolve i sintomi fastidiosi del tutto o una lieve algesia è giustificata dal trauma meccanico che subisce il dente?

come potrà immaginare leggere in internet che per una devitalizzazione è necessaria la diga, che dentisti che non la usano sono poco professionali, ti fa cadere le braccia a non essersi informati pensando poi che misono rivolto alla persona sbagliata.
speriamo bene
grazie.

[#3] dopo  
Dr. Diego Ruffoni

28% attività
20% attualità
16% socialità
MOZZO (BG)
CARNATE (MB)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2013
Tutti gli odontoiatri conoscono le linee guida e i protocolli da applicare, ma non sono assimilabili a tutti i casi, infatti ogni odontoiatra utilizza procedure e materiali diversi da altri odontoiatri. Non possiamo mettere al bando un odontoiatria, se non utilizza il microscopio intraorle, che per alcuni endodontisti è essenziale in determinati trattamenti.
Dr. Diego Ruffoni
http://www.dott-diego-ruffoni.it/


[#4] dopo  
Utente 362XXX

salve dottore, il suo esempio rende l'idea ma è una situazione più complessa; il microscopio è uno strumento un pò più professionale in un certo senso, questa diga di gomma teoricamente dovrebbe essere strumento disponibile per tutti non dal costo eccessivo e che suppongo non richieda chissà quali specializzazioni per essere fissato sul dente e lavorarci... questo penso io da profano.

comunque.... quando tornerò, nel momento in cui probabilmente chiuderà i canali e il dente (tral'altro mi è stato detto che la carie non essendo troppo distruttiva mi ha lasciato una buona situazione a livello della corona e sarà sufficiente una otturazione)
partendo dal presupposto che il lavoro è stato svolto senza diga, dopo quanti mesi/anni si può essere sicuri che la devitalizzazione sia riuscita al 100% senza spiacevoli ritorni di dolori/infezioni?

grazie e buonagiornata

[#5] dopo  
Dr. Diego Ruffoni

28% attività
20% attualità
16% socialità
MOZZO (BG)
CARNATE (MB)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2013
Non è la diga che da certezza al 100% di non avere dolori o infezioni nei tempi successivi alla cura, abbiamo denti trattati da oltre 40 anni senza diga che non presentano dolore o infezioni.
La diga è un ottimo e vecchio strumento semplicissimo da utilizzare che porta notevoli vantaggi nel campo endodontico, in alcuni casi essenziale, ma non è lo strumento che garantisce il buon esito della trattamento endodontico, che è dato dalle buone mani dell'odontoiatra.
Le consiglio di chiedere al suo odontoiatra, perchè nel suo caso non hanno utilizzato la diga, vedrà che le saranno date tutte le spiegazioni relative al suo caso, si ricordi che gli odontoiatri traggono solo vantaggi nell'applicazione della diga.
Dr. Diego Ruffoni
http://www.dott-diego-ruffoni.it/