Utente 393XXX
Buongiorno a tutti,

circa 3 mesi fa ho deciso di fare una panoramica presso il mio dentista di fiducia dopo circa un'anno che non lo vedevo.
Non lamentavo nessun dolore particolare se non che la voglia di estrarre un dente del giudizio ormai spuntato fuori dalla gengiva ma comunque non dolorante, semplicemente di difficile gestione nella pulizia.

Dalla panoramica si evincono 2 zone piú scure in prossimitá del I - II molare (entrambi sigillati da piccolo per evitare possibili carie) esattamente sotto i sigilli.
Cosí il mio dentista procede con l'otturazione del II° molare e a distanza di 2 settimane anche del I°.

Dopo 3-4 giorni dalla prima otturazione ho avvertito dolore, nella fase di compressione, sul I° molare anche se non era stato ancora trattato; questo dolore, sopportabile e palese solo infase di compressione (quella masticatoria), non é mai stato forte ma sempre fastidioso.
Il mio dentista ha giustificato l'accaduto spiegandomi che il nervo é unico in quella zona e probabilmente il dolore avvertito dul I° molare era un residuo del trauma avvenuto sul dente curato poco prima (II° molare).
Cosí procediamo con l'otturazione del I° molare. Nonostante il lavoro svolto, a distanza di 3 settimane dalla seconda otturazione e 5 dalla prima, mi ritrovo a dover masticare ancora dalla parte opposta della bocca perché avverto dolore non particolarmente acuto ma veramente fastidioso (da non poter masticare gli arachidi per esempio).

Vi chiedo un consiglio ed un consulto in merito.
L'unica strada possibile rimane la devitalizzazione?vorrei evitare considerando i denti in questione.
Soprattutto é normale questo dolore latente?
Grazie in anticipo

[#1] dopo  
Dr. Dario Spinelli

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
BARI (BA)
SANTERAMO IN COLLE (BA)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Si tratta di un dolore a volte presente dopo un'otturazione e dovuto spesso ad un imperfetto legame dente-otturazione. Se diminuisce e recede nell'arco di qualche settimana non richiede trattamento. Altrimenti è quasi sempre sufficiente rifare l'otturazione. In alcuni casi è comunque possibile che il dente sia da devitalizzare
Dr. Dario Spinelli
Odontoiatra Specialista in Ortodonzia e Gnatologia
www.ortodonzia.bari.it
www.ildentistaperibambini.it

[#2] dopo  
Utente 393XXX

La ringrazio per la sua celere risposta.

Sono felice di sapere che la dolenza "sia normale" per otturazioni di una certa consistenza o parecchio profonde e ripetendo l'intervento potrebbe sparire del tutto.
Step successivo: la devitalizzazione, ma al momento non ci voglio pensare.

Invece non mi é chiaro perché ho iniziato ad avvertire dolore sul I° molare, quando in realtá non era stato ancora trattato (mi aveva otturato il II° molare 3 giorni prima), e continua a persistere anche dopo l' otturazione.
Aggiungo che il dolore dal primo momento che si é presentato ad oggi é leggermento diminuito ma risulta sempre presente.
Provo a fare un esempio: se masticassi un biscotto inzuppato nel latte non avrei problemi a masticare sul dente in questione ma se questo biscotto non fosse inzuppato, quindi secco, avvertirei dolore esclusivamente su questo dente.

Grazie in anticipo per i chiarimenti.