Utente 444XXX

Buongiorno, cercherò di essere breve:
da mesi accusavo un formicolio che andava e veniva -soprattutto alla masticazione- sopramandibolare sx, laddove c'è il condilo e il massetere per comprenderci. Non ho mai sofferto di malocclusione e problemi ATM. Non ho dato molto peso al fastidio perché reduce da un post operatorio complicato nell'emivolto dx (cisti seno mascellare con interessamento del nervo infraorbitario, perciò ho accusato fastidi oculari sino a luglio).

A questo punto: da un mese il formicolio si fatto molto più insistente e si sta accompagnando ad un dolore di tipo pressorio abbastanza forte che si sviluppa principalmente nella narice sx, all'attaccatura di tale narice e arriva fino nel lobo parietale sx. In più ho come la percezione di avere le orecchie tappate e in particolare nell'orecchio sx avverto delle fitte improvvise che vanno e vengono.

Ho un dente del giudizio inferiore (il 38) incluso proprio sul nervo con una cistina, potrebbe esso causare tale sintomatologia?
A volte penso che sia proprio il dente, altre invece penso che il dente non centri nulla perchè non ho problemi alla masticazione o dolore nella zona del dente (se non nell'orecchio, il che potrebbe essere un dolore riferito). Mi capita infatti di provare dolore alla narice e in testa e di non sentire nulla nella parte del dente, altre volte invece di sentire come se il dolore si irradiasse proprio dal dente.

Ho visitato già specialisti (maxxilofacciale e dentista) ma mi chiedo: prima di toglierlo -perchè andrà sicuramente tolto- mi consigliate di visitare un neurologo? La mia paura è che togliendolo tali dolori (già molto forti) possano acuirsi ulteriormente. Non è meglio sfiammare in qualche modo? Oki, tachipirina 1000 non sortiscono effetto...

Nota: ho effettuato tac dentalscan mascellare inferiore e seni paranasali 10 giorni fa. I seni sono puliti, non ho sinusite. La risonanza magnetica encefalo risale a marzo -effettuata post operazione.

Grazie per l'attenzione

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Auletta

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
8% attualità
16% socialità
GIUGLIANO IN CAMPANIA (NA)

Rank MI+ 52
Iscritto dal 2009
Gentile utente ci ha descritto dettagliatamente diversi disturbi,che potrebbeto riferirsi ad una unica causa,o a cause differenti ,generando un quadro clinico più complesso.
Il mio consiglio è certamente la valutazione clinica ,con il controllo odontoiatrico e otorinolaringoiatrico,sta di fatto che l'origine dentaria è sicuramente tra le cause possibili.
La risposta ha il solo scopo informativo.
http://studiodentisticoauletta.it
Dr.Giovanni Auletta