Utente 220XXX
Sono una ragazza di 27 anni cob un problema al dente del giudizio inferiore dx .Premetto subito che ho posto la stessa domande in chirurgia maxilo facciale , ma non ostante le visualizzazioni ho avuto una sola risposta. Non chiedo molto , solo delle indicazioni sulla mia patologia. Ho questo dente dwl giudizio infetto e con ub buco dentro e profondo da circa due anni, che io tappo costantemente con il cotone . Sempre a destra ho una nevralgia del trifemino da due anni , sono andata sia dal neurologo , che neurochirurgo dicono che non sia la causa il dente, ma Comunque può funzionare da focalaio infettivo quindi aumentare la nevralgia o compromettere un eventuale operazione al nervo . Le mie domande sono due : questo dente oltre che farmi male e darmi fastidio, è marcio , ogni volta che tolgo il cotone , lo trovo con pus maleodorante delle volte anche nero e ultimante lo trovo anche con sangue denso . Cosa vuol dire ciò? È pericoloso per la mia salute ? Perche prendo gli antibiotici ma non passa ? Specifico che alla gengiva non ho nulla . Per quanto Riguarda il nervo , inveve ho paura di toglierlo ( oltre che ho proprio la fobia da anni del dentista, per questp sono in questo stato ) perché il nervo alveorlare è vicino alla radice , il nervo si presume che sia gia compresso dall infenzione e da qua amche l aumentare della nevralgia, ma io ho paura chr andandolo a togliere lo toccano e a me peggiorare la nevralgia in modo irreversbili .Sono di Torino, i privati non vogliono toglierlo , negli ospedali c'è troppa gente e mi viene ansia .

[#1] dopo  
Dr. Luigi De Socio

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
20% socialità
PESCARA (PE)
GIULIANOVA (TE)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2016
Prenota una visita specialistica
".....questo dente oltre che farmi male e darmi fastidio, è marcio , ogni volta che tolgo il cotone , lo trovo con pus maleodorante delle volte anche nero e ultimante lo trovo anche con sangue denso . Cosa vuol dire ciò? È pericoloso per la mia salute ? Perche prendo gli antibiotici ma non passa ..."

Le ho già risposto in precedenza e non credo che chiedendo consulti on line possa risolvere i suoi problemi.

Il suo dente è andato in necrosi,si é formato un ascesso,verosimilmente la terapia antibiotica non è efficiente e comunque la soluzione è consulenza odontoiatrica ed avulsione.


L'avulsione in mani capaci é un intervento di routine anche se le radici sono in prossimità del nervo alveolare.Se nessuno vuole estrarlo,le darò informazioni dove rivolgersi.
La situazione in atto prevede una soluzione non procrastinabile.

Cordiali Saluti
Dr. Luigi De Socio
Specialista in Odontoiatria
Perfezionato in Ortodonzia
Perfezionato in Gnatologia

[#2] dopo  
Dr. Pierluigi De Giovanni

28% attività
4% attualità
12% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2013
Gentile utente,
lei afferma: "Sono di Torino, i privati non vogliono toglierlo".
Sinceramente, faccio fatica a credere a questa sua affermazione, non perché ritengo che lei menta ma perché mi sembra assurdo che nel 2018 lei non abbia ancora trovato un collega disposto ad effettuare l'estrazione, che detto per inciso è l'unica soluzione possibile al suo problema, terapie antibiotiche e quant'altro non sono risolutive. Stento ancor di più a credere alla sua affermazione, osservando che il dente non è neanche in inclusione ossea totale per cui con un livello di difficoltà minore rispetto ad altri casi.
La incoraggio a prendere una decisione definitiva a favore dell'avulsione dell'elemento dentario e a non tergiversare ulteriormente perché questo le comporterà solo ulteriori sofferenze e rischi, anche seri, per la sua salute.
Si decida e cerchi finché non troverà un collega che sa e vuole far bene il suo lavoro. Le modalità poi per risolvere le sue fobie possono essere molte, dalla sedazione cosciente all'anestesia generale se necessario e, non ultimo direi, operatori che sappiano rapportarsi con persone fobiche come lei.
Le faccio tanti auguri ed aspetto che ci racconti com'è andata l'estrazione piuttosto che chiedere nuovamente ulteriori consulti.

Cordialmente
Dr. Pierluigi De Giovanni
ODONTOIATRA

[#3] dopo  
Dr. Sergio Formentelli

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
MONDOVI' (CN)
GENOVA (GE)
LIVORNO FERRARIS (VC)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2006
Un dente come lei mi ha descritto si prende e si toglie.
"Privati" o "ospedalieri" non cambia nulla.
"Capace" o "non capace" per il problema in questione è la differenza.

La cosiddetta "nevralgia del trigenino" probabilmente non centra nulla, ed è un problema a se stante che, se non cessa dopo l'estrazione, richiede la consulenza dello gnatologo.
www.studioformentelli.it
Attività prevalente: Gnatologia e
Implantologia (scuola italiana)