Utente 448XXX
Egregi dottori,
circa un mese fa in data 11.08.2017 mi è stata rimossa una carie da un molare superiore dx.
La carie era visibile, a detta dell'odontoiatra, durante un semplice controllo di routine.
Premetto che da subito l'intervento, durante la masticazione il dente era dolente, mentre non avvertivo alcun sintomo a riposo, neanche fenomeni di sensibilizzazione del dente.
Sono tornato allo studio odontoiatrico il 13.09.2017 così il medico mi ha diagnosticato i classici sintomi di precontatto, dolore "da carico"localizzato al dente interessato, quindi ha evidenziato con la "cartina blu" le parti del dente da molare. In seguito,il dolore durante la masticazione è scemato, anche con l'utilizzo di antinfiammatori, sino a diventare molto lieve.
Ad oggi sono tornato per farmi limare la parte interna del dente al fine di evitare un ulteriore precontatto, ci tengo a precisare che non ho sensazioni di caldo/freddo e solo un lieve dolore al momento in cui mastico cose dure, il dentista mi ha detto che se il dolore non dovesse passare nei prossimi mesi dovrà procedere ad una devitalizzazione.
Il tutto mi sembra al quanto assurdo dato che dalla radiografia ci sono circa 2 millimetri dall'otturazione al nervo, e per giunta sembra tutto perfetto.
Come mai prima dell'otturazione non avvertivo nessun dolore ed ora, che la carie nn c'è più, a distanza di tempo dall'intervento di rimozione, il dente è dolente nei casi sopra esposti?
Ringrazio anticipatamente per le risposte.
Cordiali saluti

[#1] dopo  
Dr. Diego Ruffoni

28% attività
20% attualità
16% socialità
MOZZO (BG)
CARNATE (MB)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2013
Prenota una visita specialistica
Gentile utente, non tutte le otturazioni vanno a buon fine, a volte sono presenti tubuli dentinali profondi che a contatto con l'otturazione provocano la sintomatologia riferita. Attenda il tempo darà la corretta risposta.
Dr. Diego Ruffoni
http://www.dott-diego-ruffoni.it/


[#2] dopo  
Utente 448XXX

Gentile Dr. Diego Ruffoni, la ringrazio per la sua risposta. Ma rimango in attesa di altre risposte in merito...

[#3] dopo  
Dr. Luigi De Socio

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
20% socialità
PESCARA (PE)
GIULIANOVA (TE)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2016
Oltre a quanto giustamente esplicitato dall'ottimo Collega,nel caso di persistenza
del dolore alla pressione ,si può ipotizzare una SDI
(sidrome del dente incrinato),
causata da incrinature coinvolgenti lo smalto e la dentina, con eventuale estensione pulpare, che genera la stimolazione di fibre nervose durante la masticazione e che può avvenire ad esempio in caso di grandi ricostruzioni ,per traumatismi occlusali,per prevalenza di masticazione da un lato, per parafunzioni,ecc.
Ne parli col il suo dentista curante.
Cordiali Saluti
Dr. Luigi De Socio
Specialista in Odontoiatria
Perfezionato in Ortodonzia
Perfezionato in Gnatologia

[#4] dopo  
Utente 448XXX

Gentile dott.re Luigi De Socio, in effetti potrebbe essere una possibilità..
Oggi devo ammettere che il dolore è ancora meno di ieri ma nonostante tutto ancora rimane con i cibi più consistenti...

Non sono odontoiatra ma secondo me l'otturazione non è stata fatta bene, per questo sto pensando di rivolgermi ad un altro dentista se il dolore dopo un "mesetto" ancora non dovesse andare via...