Utente 457XXX
Salve! Ho portato l'apparecchio fisso fino a fine luglio dopodichè mi è stata messa una contenzione dentale fissa dietro ai denti dell'arcata superiore. A fine agosto mi è comparsa una piccola micosi sui margini della punta della lingua. Sono andata dal medico di base che mi ha prescritto uno sciroppo antifungino (mycostatin) che mi ha fatto passare il fungo dopo pochi giorni. Dopo una settimana si è però ripresentato in maniera più espansa e tutt'ora dopo tre settimane rimane presente. Il medico mi ha prescritto un tampone linguale e un altro farmaco antifungino (diflucan). Potrebbe essere causa del fungo la contenzione dentale? Perchè ho notato che il fungo è concentrato soprattutto sui bordi della lingua e questa mattina, dopo aver dormito la notte facendo attenzione a non toccare con la lingue il palato e la contenzione il fungo si era notevolmente ridotto. Grazie

[#1] dopo  
Dr. Enzo Di Iorio

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
16% attualità
20% socialità
FRANCAVILLA AL MARE (CH)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2010
La Candidosi da chi è stata diagnosticata? Dal medico di base? Per le problematiche del cavo orale lo specialista di riferimento è l'odontoiatra, dovrebbe farsi rivedere dal dentista che l'ha curata e far giudicare a lui la presunta infezione. Sulla base di cosa è stata posta la diagnosi (e data una terapia), solo sull'aspetto delle presunte manifestazioni micotiche?
Talvolta la diagnosi di candidosi, soprattutto per alcune forme, è difficile anche per il patologo orale.
Probabilmente è necessario aspettare gli esiti del tampone linguale prima di pronunciarsi in una diagnosi certa. Peraltro se sta assumendo un antifungino topico o sistemico un eventuale tampone risulterebbe del tutto inaffidabile.
La contenzione di per sè non causa candidosi.

Cordialità
Dr. Enzo Di Iorio
Chirurgo Odontoiatra
enzodiiorio@hotmail.it