Utente 473XXX
Salve, poco tempo fa ho scoperto di avere un granuloma al premolare sinistro già devitalizzato anni fa. La mia dentista mi ha detto che dovrò estrarre il dente se persiste il dolore. Ora, visto che non ho piu i molari , vorrei provare a salvare il dente. Possibile che non ci siano altre soluzioni? Grazie !

[#1] dopo  
Dr. Luigi De Socio

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
20% socialità
PESCARA (PE)
GIULIANOVA (TE)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2016
Prenota una visita specialistica
La soluzione più "semplice" e' quella di un ritrattamento canalare (fatto bene).
Non sappiamo la dimensione del granuloma,ma un tentativo va eseguito.
Consiglierei di rivolgersi ad un endodontista,nella peggiore delle ipotesi prima dell'avulsione,se il ritrattamento non avesse esito positivo,è possibile praticare una apicectomia.
Cordialità
Dr. Luigi De Socio
Specialista in Odontoiatria
Perfezionato in Ortodonzia
Perfezionato in Gnatologia

[#2] dopo  
Dr. Luigi De Socio

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
20% socialità
PESCARA (PE)
GIULIANOVA (TE)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2016
Prenota una visita specialistica
Nel contempo pensi a ripristinare gli elementi mancanti per avere una corretta funzione masticatoria.
Cordialità
Dr. Luigi De Socio
Specialista in Odontoiatria
Perfezionato in Ortodonzia
Perfezionato in Gnatologia

[#3] dopo  
Utente 473XXX

Grazie mille dottore della risposta, dalle radiografie si evince che il granuloma è esteso. Quindi se la mia dentista si opporra' a praticarmi uno delle due cure per salvare il dente , andro' da un endodontista! Non esiste che un dottore scelga la via piu semplice, cioè elimare il dente!

[#4] dopo  
Utente 473XXX

Buonasera dottore, volevo chiederle se l'apicectomia e' un intervento invasivo e pericoloso..grazie

[#5] dopo  
Dr. Luigi De Socio

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
20% socialità
PESCARA (PE)
GIULIANOVA (TE)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2016
L' apicectomia consiste nel resecare l'apice infetto ed asportare il granuloma.L'intervento ovviamente prevede l' apertura di un lembo gengivale
per esporre il campo operatorio.
Personalmente non lo definirei invasivo,in quanto e' un intervento di microchirurgia,ma come in tutti gli interventi chirurgici,un minimo di fastidio post-operatorio è da mettere in conto.....
Cordialità
Dr. Luigi De Socio
Specialista in Odontoiatria
Perfezionato in Ortodonzia
Perfezionato in Gnatologia