Utente 429XXX
Buonasera circa 5 anni fa ho devitalizzato un dente. Il 25 e pochi anni dopo il 26. Ora dopo. Avere estratto il 26 per problemi continui sto iniziando ad avvertire fastidi anche al 25.
Avverto un fastidio continuo alla gengiva del 25. E come se fosse sempre 'sotto pressione' sento un fastidio di compressione.
Non ho dolore particolare alla masticazione ma è un dolore che se tocco la gengiva, aumenta. Sembra un dolore che si estende fino all'orecchio. Il dentista che mi segue mi ha fatto una rx e non vede lesioni apprezzabili a detta sua. Mi dice che probabilmente c'è qualche canale deterso male e che probabilmente c'è qualche infezione e quindi la terapia canalare va rifatta.

Mi chiedo? Ma quindi eventuali infezioni non si vedono in rx? Il fastidio che dico. Io potrebbe anche non risolversi con il. Ritrattamento.
Il dottore ha lasciato a me la scelta. Non mi garantisce che il dolore scompaia con il Ritrattamento ma ha detto che ci sono possibilità alte dato che non è un molare.

Però se non mi sento sicuro anche perché ci saranno costi elevati può procedere con l'estrazione.

Io non so che fare anche perché il ritrattamento non costa poco.

Lui dice che cmq i denti devitalizzato sono destinati a essere estratti prima o poi perché sono comunque denti morti e denti che non vengono irrorati. Quindi prima o tardi si potranno spaccare rompere nonostante eventuali corone perni.


Io ora sono abbastanza confuso. Che cosa consigliate di fare? Grazie

[#1] dopo  
Dr. Diego Ruffoni

28% attività
20% attualità
16% socialità
MOZZO (BG)
CARNATE (MB)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2013
Prenota una visita specialistica
Gentile utente, forse anche molti denti vitali un giorno incontreranno l pinza del dentista, ma non per questo tutti i denti devono essere considerati dei malati terminali.
Si ricordi che sostituire protesicamente i denti mancanti le costerà più delle cure, aumentando le possibilità di complicanze. Non conosciamo il suo caso per darle dei seri consigli. ma queste scelte vanno lasciate all'odontoiatra che conosce il caso clinico e soprattutto conosce le cure che aveva praticato ai suoi denti. La fiducia nell'odontoiatra storico è a volte impagabile, per questo è bene ad affidarsi a queste buone mani senza cambiarle con facilità.,
Dr. Diego Ruffoni
http://www.dott-diego-ruffoni.it/