Utente 291XXX
Salve, ho 32 anni e fino a quando ne avevo 29 non ho mai avuto problemi ai denti del giudizio.
In particolare ho problemi con il sx inferiore che la prima volta mi causò un ascesso, mentre da alcuni mesi sta "cercando di uscire" ma lateralmente causando ovvi problemi. Per questo mi vengono prescritti spesso antibiotici (tipo 3 volte l'anno) e soffro anche di dolori in buona parte della parte sx della testa. Il mio dentista mi ha quindi consigliato di rimuoverlo. Sono andato all'ospedale a fare una visita portando loro la panoramica, ma mi hanno chiesto di fare un cone beam all'arcata inferiore. Questo il responso:
"Disodontiasi del 38 in posizione sostanzialmente verticale con modesta area di rarefazione pericoronale posteriore di tipo tascale, le cui radici giungono in contatto con canale del nervo mandibolare.
Disodontiasi del 48 in posizione sostanzialmente verticale le cui radici giungono in prossimità del canale del nervo mandibolare in assegna di segni di contatto."
Ora, io sono andato a vedere a quali denti corrispondono quei numeri e il 38 mi pare di aver capito sia proprio il dente del giudizio sx inferiore mentre il 48 quello di dx. In particolare, il passaggio che dice "le cui radici giungono in contatto con canale del nervo mandibolare" mi fa pensare che forse non sia il caso di eseguire l'intervento chirurgico per la rimozione del dente, in quanto mi spiegarono che se il nervo è in contatto con la radice aumenta di molto la probabilità di "fare danno" e quindi potrei avere problemi di sensiibilità e cose simili.
Cosa mi sapete dire a riguardo?
Grazie

[#1] dopo  
Dr. Luigi De Socio

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
20% socialità
PESCARA (PE)
GIULIANOVA (TE)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2016
Prenota una visita specialistica
La posizione del dente non richiede una chirurgia particolare,dalla TC sembra una normale situazione anatomica,che però va valutata dal suo dentista.Ovviamente essendo le radici in vicinanza del NAI, va usata cautela,in quanto il rischio, pur se basso,e' sempre possibile.
È comunque un intervento routinario in mani esperte.Le invio un link sul dente del giudizio



https://www.medicitalia.it/blog/odontoiatria-e-odontostomatologia/1915-pericoronite-dente-giudizio.html


Cordiali Saluti
Dr. Luigi De Socio
Specialista in Odontoiatria
Perfezionato in Ortodonzia
Perfezionato in Gnatologia

[#2] dopo  
Utente 291XXX

Grazie per la risposta. Scusi se rispondo solo adesso ma ho atteso di effettuare la seconda visita all'ospedale.
In pratica il medico, dopo aver guardato le radiografie, ha detto che il nervo e la radice sono in una delle peggiori posizioni possibili per cui, salvo continui problemi, mi ha sconsigliato l'intervento. Io sarei anche d'accordo (cioè se mi viene un ascesso ogni 3 anni me ne farò una ragione) ma visto che ho anche continui mal di schiena, non vorrei che potesse essere il dente a causarmeli. Come posso fare a capire se è il dente la causa del mal di schiena?
Grazie

[#3] dopo  
Dr. Luigi De Socio

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
20% socialità
PESCARA (PE)
GIULIANOVA (TE)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2016
Potrebbe creare un precontatto,ed essere responsabile di uno squilibrio occlusale.
Si faccia dare un'occhiata da un Collega Gnatologo.Per il dente del giudizio senta altri pareri,il rischio di complicanze di una pericoronite non è da trascurare.
Buona Giornata
Dr. Luigi De Socio
Specialista in Odontoiatria
Perfezionato in Ortodonzia
Perfezionato in Gnatologia

[#4] dopo  
Utente 291XXX

Bene grazie mille. Andrò a farmi vedere da un Gnatologo. Per la pericoronite cercherò il più possibile di tenere pulita la zona lavandomi i denti almeno 2 volte al giorno e insistendo particolarmente su quella zona e facendo sciacqui con colluttori a base di clorexidina. Con che frequenza è consigliato fare questi sciacqui? (non so se è dannoso farli tutti i giorni per tutta la vita). Ha inoltre altri consigli per scongiurare pericoroniti/ascessi? Grazie ancora.

[#5] dopo  
Dr. Luigi De Socio

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
20% socialità
PESCARA (PE)
GIULIANOVA (TE)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2016
La clorexidina va utilizzata al momento,non per "tutta la vita",se dovesse avere una riesacerbazione della pericoronite.Cerchi di spazzolare bene la zona.

..."Ha inoltre altri consigli per scongiurare pericoroniti/ascessi? ......"


SI' l'estrazione.....Sebbene un minimo rischio vi sia per quanto riguarda il NAI,è un intervento di routine in mani "capaci" .
Cordiali Saluti
Dr. Luigi De Socio
Specialista in Odontoiatria
Perfezionato in Ortodonzia
Perfezionato in Gnatologia

[#6] dopo  
Utente 291XXX

Salve, dopo 2 mesi di calma apparente il dente ha "sfondato" la gengiva dove adesso ho un buco da cui si vede il dente stesso (con conseguente accumulo di cibo e quindi batteri). Ho dolore, bruciore ecc. Ho prenotato una nuova visita per richiedere l'estrazione come da Lei consigliato.
Essendo però il mio dente, a detta del medico che mi ha visto la scorsa volta, nella peggior posizione possibile, ho molta paura di possibili danni al nervo mandibolare. Leggevo sul web che esiste un'alternativa che si chiama coronectomia. Lei cosa ne pensa?
Grazie

[#7] dopo  
Dr. Luigi De Socio

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
20% socialità
PESCARA (PE)
GIULIANOVA (TE)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2016
Esistono non molti studi sulla tecnica,migliorata di recente presso l'Università di Bologna(prof.Monaco)e che ha precise indicazioni;purtroppo non esiste un follow up long term sufficiente per dimostrare un vantaggio rispetto alla tecnica tradizionale.Senta il parere di un Collega esperto in Chirurgia Orale o Maxillo.
Cordiali Saluti
Dr. Luigi De Socio
Specialista in Odontoiatria
Perfezionato in Ortodonzia
Perfezionato in Gnatologia

[#8] dopo  
Dr. Sergio Formentelli

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
16% attualità
20% socialità
MONDOVI' (CN)
GENOVA (GE)
LIVORNO FERRARIS (VC)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2006
La descrizione radiologica
"Disodontiasi del 38 in posizione sostanzialmente verticale (...) le cui radici giungono in contatto con canale del nervo mandibolare."

e la conclusione clinica
"il nervo e la radice sono in una delle peggiori posizioni possibili per cui mi ha sconsigliato l'intervento"

mi sembrano in contrasto.

Coronectomia significa tagliare la parte del dente sopra la gengiva e lasciare le radici dentro l'osso.
Esattamente come quando un dentista incapace rompe le radici durante l'estrazione e le lascia li dicendo che verranno fuori da sole.

L'alternativa secondo me è un parere di un dentista ESPERTO in chirurgia orale.
www.studioformentelli.it
Attività prevalente: Gnatologia e
Implantologia (scuola italiana)

[#9] dopo  
Utente 291XXX

Buongiorno, sono stato nuovamente in ospedale per concordare la data dell'intervento e, purtroppo, mi è stato confermato che le condizioni non sono favorevoli all'intervento. In particolare, passatemi i termini non medici, la radice "uncina" il nervo, inoltre questo invece di essere dalla parte della lingua è (credo) "vestibolare". Per cui, oltre al problema della radice, mi è stato detto che l'edema che si verrà per forza di cose a creare, potrebbe danneggiare il nervo. Per quanto riguarda la discordanza tra descrizione radiologica e conclusione clinica, non saprei proprio. Andrò da un esperto in chirurgia orale come da voi consigliato.
Grazie

[#10] dopo  
Utente 291XXX

Buongiorno. Potreste per favore darmi dei suggerimenti su come gestire il dolore da qui fino alla data dell'appuntamento col medico (poi mi dirà lui)? Al momento è talmente forte che non riesco a lavorare/dormire per cui ieri sera ho preso un Tachidol (non potrei prendere FANS in quanto ho storia di ulcera gastrica, se non con dosi elevate di inibitori di pompa protonica). Però nel bugiardino c'è scritto di non prenderlo per più di 3 giorni (immagino per la presenza di oppiacei).
Ci sono medicamenti locali? O ghiaccio? L'appuntamento è fissato per il 26 di questo mese e chissà quando ci sarà l'intervento e non posso prendere 1 mese di tachidol/FANS (dalle ultime analisi avevo le transaminasi leggermente alte).
Grazie mille

[#11] dopo  
Utente 291XXX

Buonasera, dopo varie peripezie sono andato a fare una visita a pagamento dal primario del reparto in questione il quale mi ha leggermente tranquillizzato a differenza di tutti i giovani medici che mi avevano visto in reparto e sconsigliato l'intervento (riepilogo: ci sono condizioni sfaforevoli per l'intevento con radice che abbraccia il nervo e con quest'ultimo che non è posizionato come normalmente dovrebbe).
Lunedì 14 mi opererà per l'estrazione del dente del giudizio incluso inferiore sx.
Ci sono delle cose che vorrei capire ma che non mi sono state dette:
-avrei dovuto fare una cura antibiotica prima dell'intervento?
-so che per qualche giorno è sconsigliato fumare, vale anche per la sigaretta elettronica?
-io che ho avuto una storia di ulcera gastrica e soffro di reflusso gastroesofageo posso comunque prendere gli antinfiammatori che mi segneranno visto che non sarò a stomaco propriamente pieno (non potendo mangiare cibi solidi i primi giorni)?
-dopo quanti giorni in media si torna alle funzionalità standard (masticare, fumare, dolore)?
-dovrò effettivamente dormire con la testa rialzata il primo giorno come suggerito in molti siti?
-perché richiedono che arrivi all'intervento a stomaco pieno?

Grazie