Utente 461XXX
Buongiorno,
mia moglie (36 anni) ha dei denti molto grandi. In corrispondenza del dente del giudizio inferiore sinistro, la gengiva ha sviluppato quello che il suo dentista ha definito una piaga da decubito, a suo parere provocata dalla nascita di questo dente molto grande. Non essendo esperto, non saprei come descrivere meglio la cosa, posso solo dire che si è formata come un'escrescenza di colore bianco, tra il dente e la guancia, che non le dà alcun fastidio, nemmeno al tatto, e che viene controllata da quando il dentista ha notato la sua comparsa (circa 5 anni fa), in occasione delle sedute di igiene orale (ogni 6 mesi). Le dimensioni e l'aspetto sono stabili. Ho letto, però, che le lesioni delle gengive possono essere precancerose. Va bene controllo periodico o dobbiamo fare altro?

[#1] dopo  
Dr. Alessandro Francini

28% attività
4% attualità
12% socialità
MESSINA (ME)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2012
Prenota una visita specialistica
Gentile utente,
LA lesione in questione va certamente attenzionata. Cinque Anni sono un lasso di tempo abbastanza lungo per non far pensare alla opportunita di procedere alla escissione chirurgica Della stessa e successivo esame istologico.
A meno che essa sia localizzata sulla guancia in corrispondenza delle cuspidi del dente, nel qual caso sarebbe da valutare o un molaggio delle stesse cuspidi o l'estrazione del dente, oltre alla escissione della lesione.
Cordiali saluti
Dr. Alessandro Francini
Messina
Risposta a carattere informativo, non diagnostico nè terapeutico

[#2] dopo  
Utente 461XXX

Grazie mille della veloce risposta. L'escrescenza non è in corrispondenza delle cuspidi, ma è laterale, alla base del dente, come se fosse gengiva ormai "morta"

[#3] dopo  
Dr. Alessandro Francini

28% attività
4% attualità
12% socialità
MESSINA (ME)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2012
A maggior ragione sarebbe opportuno verificare la natura della lesione.
il modo più sicuro è la escissione seguita da esame istologico.
Cordiali saluti
Dr. Alessandro Francini
Messina
Risposta a carattere informativo, non diagnostico nè terapeutico

[#4] dopo  
Utente 461XXX

Grazie ancora,
non capisco bene mettendo insieme le risposte, se sia il caso di procedere con l'esame istologico e, in tal caso, a quale specialista rivolgersi

[#5] dopo  
Dr. Alessandro Francini

28% attività
4% attualità
12% socialità
MESSINA (ME)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2012
Le riassumo la situazione.

Se la lesione è sulla guancia sarebbe opportuna la escissione chirurgica e il successivo esame istologico della stessa.
Oltre a ciò bisognerebbe fare in modo che le cuspidi del dente del giudizio non decubitino più sulla guancia.
Ciò si otterrebbe limandole o addirittura estraendo il dente del giudizio.

Se la lesione invece come lei riferisce è al colletto del dente, a maggior ragione è opportuno eseguire un esame istologico perché è più incerta la natura della lesione stessa.

Nel senso che non si comprende per quale motivo dovrebbe persistere una lesione al colletto, mentre per una lesione sulla guancia il motivo era abbastanza chiaro, cioè lo sfregamento delle cuspidi sulla guancia stessa.

Quindi In definitiva è opportuno In ogni caso eseguire l'esame istologico.

Lo specialista che esegue l'esame istologico è l'anatomopatologo.

Il prelievo della lesione lo può eseguire un qualsiasi dentista oppure se proprio si vuole andare sul sicuro un dentista esperto in chirurgia orale.
Cordiali saluti
Dr. Alessandro Francini
Messina
Risposta a carattere informativo, non diagnostico nè terapeutico