Utente 339XXX
Un vecchio impianto nella mascella destra ,ha subito infiammazione ed ora,un forte depauperamento osseo,per cui in caso di deterioramento con impossibilita di ulteriore utilizzo,il mio stomatologo mi ha anticipato che occorrera'togliere il vecchio impianto e far ricrescere l osso prima di reimmettere il nuovo.
penso che sia tutto ok. Il vs parere?

[#1] dopo  
Dr. Luigi De Socio

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
20% socialità
PESCARA (PE)
GIULIANOVA (TE)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2016
Prenota una visita specialistica
Già da un precedente consulto ho un idea personale dei suoi impianti fatti all'estero....Comunque se di perimplantite trattasi vanno diagnosticate le cause,se essa è stata precoce o tardiva,se vi sono problemi in seno al carico occlusale,se è un bruxista,se vi è una non accurata igiene delle protesi.Personalmente se l'impianto è irrecuperabile,lo estraggo e lo sostituisco,ma devo essere certo che non vi siano controindicazioni di carattere locale o generale all'implantologia.Se non vi sono controindicazioni si elimina il vecchio e si sostituisce con uno nuovo.
L'osso purtroppo non ricresce da solo,per cui se la perdita ossea vi è stata,ed è comunque da valutare in sede clinica,è necessario eseguire una rigenerazione,propedeutica all'inserimento di nuovi impianti,o contestuale essi.In ogni caso è sempre consigliabile rivolgersi ad un esperto implantogo.
Cordiali Saluti
Dr. Luigi De Socio
Specialista in Odontoiatria
Perfezionato in Ortodonzia
Perfezionato in Gnatologia

[#2] dopo  
Utente 339XXX

Gli impianti in questione mi erano stati immessi nel 2011 in un paese straniero,poiche'allora dove vivevo e vivo,non mi risultava fossero trattati.Il mio stomatologo era estremamente diligente,ma sembra che il chirurgo ed i materiali usati per impianti e protesi non possano essere stati altrettanto lodevoli.Ora sto continuando nella mia citta'[sempre di un altro paese non italiano],dove si parla di equipe di specialisti[le estrazioni ad esempio le svolge solo la specialista chirurga].Della rigenerazione propedeutica,appunto il mio attuale stomatologo impiantista,ha parlato.Ancora egli mi ha ipotizzato un mio possibile bruxismo.[Sul quale non nego la possibilita',ma rilievo che ,al pari del russamento,in qualche caso il soggetto ne avverte la presenza,mentre io non l ho mai avvertito.[?]

[#3] dopo  
Dr. Luigi De Socio

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
20% socialità
PESCARA (PE)
GIULIANOVA (TE)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2016
La diagnosi di bruxismo è clinica ed è di pertinenza dello Gnatologo;è improbabile che il paziente possa autodiagnosticarlo.
Le invio un link informativo



https://www.medicitalia.it/minforma/odontoiatria-e-odontostomatologia/699-bruxismo-riconoscerlo-affrontarlo.html


Cordiali Saluti
Dr. Luigi De Socio
Specialista in Odontoiatria
Perfezionato in Ortodonzia
Perfezionato in Gnatologia