Utente 489XXX
Salve,il giorno lunedì 9 aprile ho fatto un intervento di estraz dente del giudizio inferiore sx. A detta del dentista estraz molto complessa poichè il dente era cresciuto in orizz.e le radici erano in posizione incline e troppo contigue ai nervi mandibolari.sono entrata alle ore 15.15 sono uscita alle ore 17.00.L anestesia non ha avuto grande efficacia su di me infatti il dentista ha dovuto farmi 4 punture di cui l ultima nella polpa.ha dovuto spaccarmi il dente in più parti prima di riuscire ad estrarlo. Dopo l intervento ha applicato i punti e una garza per il sangue. Dopo 20min mi ha controllato, a quel punto aprire la bocca è stato impossibile, nell' aprirla ho avuto un dolore lancinante tanto che ha dovuto estrarmi la garza infilando appena una pinzetta e non ha potuto vedermi dentro la bocca poichè era per me impossibile aprirla. Il dottore a quel punto mi ha annunciato che si gonfierà parecchio e mi ha parlato di un possibile trisma. Mi ha prescritto la normale terapia post estrazione, Per 5/6 giorni. Tornata a casa non avevo ancora grandi dolori, solo aprire la bocca mi provocava male pazzesco.In serata terminato l effetto dell' anestesia ho iniziato a sentire dolori forti. Il giorno dopo, è iniziata una vera agonia. Gonfiore esagerato,dolore fisso pulsante su tutto il lato sinistro compreso collo e grave dolore nella deglutizione.Per non parlare della bocca serrata.Riuscivo ad infilare appena la punta del cucchiaino e anche questo con grande fatica e dolore. Persino mangiare un misero yogurt mi provocava difficoltà.Il giorno successivo ho sentito forte bruciore di stomaco senso di deglutizione e ho avuto uno svenimento con tremori a seguito. Mi ha visitata il medico di base che mi ha detto di sostituire l oki con la tachipirina 1000 e a causa dell' imponente gonfiore a reazione dell' intervento di aumentare augmentin da 2 a 3 cp al dì.Ho chiamato il dentista mi ha confermato questa terapia e mi ha detto di sforzarmi più che posso ad aprire la bocca anche se fa male, poiche non vorrebbe darmi i miorilassanti a causa dei gravi effetti collaterali che questi possono causare.Oggi è sabato. Tenendo conto che il weekend il dentista non lavora e ho appuntamento per il controllo solo mercoledì.Vorrei chiedere a voi cosa sta succedendo. Se è tutto nella norma. Poiché oggi il gonfiore si è notevolmente ridotto, non sono ancora tornata normale ma è un gonfiore più sceso. Il dolore non è più esteso a tutto il lato sinistro ma è fisso e sempre forte ad un punto esatto della mandibola. Non ho più problemi alla deglutizione però sento un indolenzimento a tutto il lato sinistro del collo fino alla spalla. A cosa può esser dovuto? Ho tanta paura abbia toccato un nervo. Ho fatto l.inervengo lunedì, oggi è sabato. I dolori a questo punto non dovrebbero essere già passati?Per non parlare della bocca. Mi sto sforzando come richiesto dal dentista davanti lo specchio infilo un dito e provo ad aprirla ma con forti dolori tanto da avere le lacrime agli occhi.a cosa può essere dovuto tutto questo?Quando potrà tornare tutto alla normalità? Al momento la cosa che più mi pesa non è neanche il dolore fisso ma vorrei poter aprire la bocca.Spero in una vostra risposta, così da avere le idee più chiare.grazie.

[#1] dopo  
Dr. Luigi De Socio

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
20% socialità
PESCARA (PE)
GIULIANOVA (TE)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2016
Prenota una visita specialistica
Quello che riferisce può essere legato verosimilmente alla tipologia d'intervento ed al periodo prungato di apertura della bocca(trisma).Per il gonfiore van bene i comuni antinfiammatori con protezione gastrica e l'uso di ghiaccio sulla zona.Per il trisma utili esercizi di strechting per decontrarre i masseteri.Deve aver pazienza,ma vedrà che tutto si risolverà.
Cordiali Saluti
Dr. Luigi De Socio
Specialista in Odontoiatria
Perfezionato in Ortodonzia
Perfezionato in Gnatologia

[#2] dopo  
Utente 489XXX

Grazie per la sua pronta risposta. Un trisma solitamente entro quanto tempo si risolve? Non ne posso davvero più. Faccio fatica anche ad infilare lo spazzolino. Anche lei pensa sia meglio aspettare prima di prendere miorilassanti? Grazie

[#3] dopo  
Dr. Luigi De Socio

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
20% socialità
PESCARA (PE)
GIULIANOVA (TE)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2016
Per lo strechting si eserciti con una normale molletta da bucato tra i denti,se non risolve necessari miorilassanti + tens + fisioterapia.
Buona Giornata
Dr. Luigi De Socio
Specialista in Odontoiatria
Perfezionato in Ortodonzia
Perfezionato in Gnatologia

[#4] dopo  
Utente 489XXX

Gentilissimo dottore. Il trisma a cosa è dovuto nello specifico? È stato lesionato il nervo? E secondo lei l indolenzimento che avverto collo sinistro fino alla spalla può esser dovuto sempre a quello? Grazie ancora.

[#5] dopo  
Dr. Luigi De Socio

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
20% socialità
PESCARA (PE)
GIULIANOVA (TE)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2016
In modo sintetico,per spiegarle il trisma che è una contrattura spastica, se il muscolo ha un normale tono ed un normale carico, la sua capacità di smaltire le scorie metaboliche (Ac.Lattico) è fisiologico.
Laddove invece si supera tale soglia l'accumulo di dette sostanze determina uno spasmo , una sofferenza di alcune fibre muscolari che rimangono contratte (dure al tatto) e molto dolenti.L'irradiazione del dolore può interessare i distretti da lei elencati.


Cordialmente
Dr. Luigi De Socio
Specialista in Odontoiatria
Perfezionato in Ortodonzia
Perfezionato in Gnatologia

[#6] dopo  
Utente 489XXX

Gentilissimo dottore ma è normale che ho ancora tanto dolore? Da lunedì che ho fatto l intervento ad oggi che è sabato. Non dovrei aver già concluso il mio quadro critico di dolori e gonfiore? Il fatto che il dolore si irradia a spalla e mi sento anche il braccio parecchio pesante mi fa agitare. Pensate che sia una normale convalescenza o possa esser stato danneggiato qualcosa?
Vi ringrazio ancora.

[#7] dopo  
Dr. Luigi De Socio

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
20% socialità
PESCARA (PE)
GIULIANOVA (TE)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2016
Sono necessari tempo e pazienza.Prosegua con la terapia consigliata e lunedi si faccia ricontrollare dal suo Dentista.
Cordialmente
Dr. Luigi De Socio
Specialista in Odontoiatria
Perfezionato in Ortodonzia
Perfezionato in Gnatologia