Utente 502XXX
Buongiorno, ho fatto un intervento presso una clinica 'a marchio' ormai da 18 giorni. Intervento: bonifica mascella e inserimento n.4 impianti per all on four.

Nessuno della clinica riesce veramente a ragguagliarmi su un problema che non riesco a risolvere: tra gengiva e palato (questa è la posizione) ho due settori in corrispondenza degli impianti centrali che sono gonfissimi.

Mi spiego meglio: i due lembi di gengiva che hanno ricevuto i punti di sutura li sto dividendo in due metà, anteriore (quindi verso la gengiva frontale) e posteriore (più verso il palato, con la lingua a riposo la punta li tocca). Mentre la metà anteriore è di dimensioni normali, quella quasi all'inizio del palato è gonfissima tipo due escrescenze, molto sporgenti e con la pelle dilatata. Ciononostante non presentano focolai di infezione e hanno una colorazione ben normale.
Il discorso é che dolgono al contatto con qualsiasi cosa e dopo quasi tre settimane sono ben lontano dal poter mettere alcunchè a contatto, figuriamoci la.provvisoria: per il dolore e per il fatto che anatomicamente ho una forma che mi impedisce totalmente l'aderenza della protesi.
Ai vari controlli mi dicono che faccia parte del processo di guarigione, ma mentre la mucosa si è chiusa, il sanguinamento interrotto, il gonfiore generale riassorbito -come così anche gli ematomi in faccia- queste due escrescenze non accennano a diminuire, fanno male sempre.nello stesso modo e non hanno nessun segnale di regressione. Non posso più masticare e la cosa che non mi piace è che inizio ad avere timore che non cambierà più. Prima degli impianti quella parte era assolutamente normale in termini di forma e dimensione. Adesso che non ho più i punti e le ferite sono chiuse, non capisco cosa sia successo. L'ultima panoramica di 3 giorni fa, eseguita per controllare cenni di infezioni ossee riguardo gli impianti, non rivela nulla di anomalo. Ma c'è gente che può masticare fin dopo 5 gg dall'operazione, io ho questi due 'calli' dolenti che non vogliono rientrare più.

Non capisco e non mi fanno capire.
Grazie a chi mi vorrà dedicare un minuto del suo tempo

[#1] dopo  
Dr. Luigi De Socio

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
20% socialità
PESCARA (PE)
GIULIANOVA (TE)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2016
Prenota una visita specialistica
Difficile darle una risposta esaustiva senza poterla visitare ed avere report clinici,dalla sua descrizione sembrerebbe un problema infettivo(perimplantite precoce?)o di procedura chirurgica non congrua.Le consiglio di rivolgersi ad un Collega esperto Implantologo per una corretta valutazione clinica e conseguente chiave di lettura.
Cordiali Saluti
Dr. Luigi De Socio
Specialista in Odontoiatria
Perfezionato in Ortodonzia
Perfezionato in Gnatologia

[#2] dopo  
Dr. Diego Ruffoni

28% attività
20% attualità
16% socialità
MOZZO (BG)
CARNATE (MB)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2013
Gentilissimo utente, le pubblicità sono un sistema per vendere e spesso illudono il cliente, lei ha scelto di essere un cliente, non un paziente e in 5 giorni non mastica e ha solo complicanze. Chiaramente non le avranno raccontato degli insuccessi e complicanze che presenta questa soluzione protesica negli anni, ma probabilmente ha trovato scritto quante migliaia d'impianti hanno inserito o altri dati che portano fiducia nei loro confronti, dimenticando in un cassetto gli insuccessi. Illusi si rimane poi anche sul risparmio, perché questi centri hanno costi pari, spesso maggiori degli altri comuni Odontoiatri, i costi di pubblicità di prestazioni gratuite verso i pazienti che non accettano il preventivo, andranno spalmati tra i pazienti che hanno accettato il preventivo. Ora lei lamenta e descrive una situazione che non viene pubblicizzata e chiede in internet è normale? Alla Rx tutto Ok, ma purtroppo la RX ci dice poco dei tessuti molli. Fortunatamente lei non è un fumatore e non è dedito all'alcool e questo ci permette di avere meno sospetti verso patologie importanti; a distanza purtroppo non possiamo nemmeno clinicamente valutare un sospetto di edema o di iperlasia o di ipertrofia, per cui è veramente difficile darle dei consigli. Ritorni al centro chieda spiegazioni, sospetti diagnostici, probabili tempi di guarigione e speriamo che abbia anche un pizzico di fortuna.
Dr. Diego Ruffoni
http://www.dott-diego-ruffoni.it/