Utente 404XXX
Buongiorno Dottori
Sono intenzionato a mettere n.1 impianto dentale al molare n.36
Il dente l’ho dovuto estrarre e da quel giorno son passati 2 anni e quasi 7 mesi

Quasi 7 mesi fa feci una radiografia per una valutazione generale della mia bocca

Dopo tutto questo tempo l’osso non è sceso tanto sembra praticamente nullo
____________________________________
QUALI VISITE ED ESAMI DEVO FARE E RICHIEDERE?

La Dott.ssa (che però non opera) mi ha detto che per l’impianto non c’è problema perchè in altezza l’osso c’è, dalla radiografia si vede e si può fare.

Il giorno stesso di operare, perchè gliel’ho chiesto io mi pare abbia detto che vedremo lo spessore dell’osso

Da ingenuo e non conoscenza del mestiere non saprei che altro chiedere
Mi potreste aiutare?
Quali altre domande dovrei fare?
Quali altri esami/radiografie/sondaggi cè bisogno di fare?

Sono tanti 2 anni e 7 mesi di tempo passato?
Nel caso siano troppi dovrei evitare di fare l’impianto? Magari rischio l’insuccesso del lavoro
O sbaglio a pensare sempre in negativo?

E per il resto .. ho solo paura di perdere l’impianto, se qualcosa vada male


Aspetto vostra risposta Dott. Grazie
Saluti

[#1] dopo  
Dr. Luigi De Socio

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
20% socialità
PESCARA (PE)
GIULIANOVA (TE)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2016
Prenota una visita specialistica
Salve,le abbiamo già esaurientemente risposto in precedenza dandole tutte le informazioni necessarie.L'unico esame utile oltre quello obiettivo è una CBCT della zona per valutare i volumi ossei,l'eventuale riassorbimento osseo avvenuto nel frattempo(dopo tre anni è quasi certo) ed i rapporti con il canale mandibolare ed il NAI.
Cordiali Saluti
Dr. Luigi De Socio
Specialista in Odontoiatria
Perfezionato in Ortodonzia
Perfezionato in Gnatologia

[#2] dopo  
Utente 404XXX

La ringrazio Dott. De Socio per la risposta
Per avermi rinfrescato la memoria
Sono stato anche ieri ma sembra non vogliano fare questi esami

Ho insitito leggermente nel chiedere l’esame per vedere lo spessore ma nulla ..

Siccome sono giovane mi hanno detto che non c’è problema, questo ho capito ..

Ok che hanno visto in altezza e c’è .. solo con la radiografia
Ma sulla parete della guancia l’osso come ovvio che sia rientra

[#3] dopo  
Dr. Luigi De Socio

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
20% socialità
PESCARA (PE)
GIULIANOVA (TE)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2016
Si rivolga ad altri,la CBCT occorre per vedere i volumi come già ripetuto,ma soprattutto la distanza dal nervo alveolare.In assenza è come operare alla cieca .......
Cordiali Saluti ed Auguri
Dr. Luigi De Socio
Specialista in Odontoiatria
Perfezionato in Ortodonzia
Perfezionato in Gnatologia

[#4] dopo  
Dr. Dario Spinelli

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
BARI (BA)
SANTERAMO IN COLLE (BA)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Non potendo vedere clinicamente il caso, né gli esami già effettuati, non possiamo indicarle quale esame sia certamente necessario. Non a caso gli esami radiologici, come i farmaci, devono essere prescritti dal curante e non online
Dr. Dario Spinelli
Odontoiatra Specialista in Ortodonzia e Gnatologia
www.ortodonzia.bari.it
www.ildentistaperibambini.it

[#5] dopo  
Utente 404XXX

Un ultima cosa avrei

•Ma operare così, sulla persona che ha avuto riassorbimento ossea sulla parte laterare lato guancia

- L’impianto verrebbe decentrato?
Porterebbe complicazioni sia sul momento e sul futuro?
O si fa comunque al centro?
(Almeno se vogliono farmi fesso saprò che affermazioni/domande fare)
_______________________________
“ ma soprattutto la distanza dal nervo alveolare “

- Comunicherò anche questo fatto, non so quali rischi ci siano su di me nel toccare il nervo alveorale, a che rischi si vada incontro

Ringrazio per le risposte
Saluti

[#6] dopo  
Dr. Sergio Formentelli

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
16% attualità
20% socialità
MONDOVI' (CN)
GENOVA (GE)
LIVORNO FERRARIS (VC)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2006
Facevamo impianto anche 10 anni fa, quando la Cone Beam non c'era.
E dentisti accorti e capaci non roccavano il nervo alveolare inferiore.

Pur avendo la Cone Beam in studio, per casi di ordinaria amministrazione non ritengo giustificato il suo uso.

Ovviamente NON SO se il suo caso è di ordinaria amministrazione o no.

Non vorrei solo che passasse il messaggio che la Cone Beam è obbligatoria altrementi si è degli irresponsabili; non è così.
www.studioformentelli.it
Attività prevalente: Gnatologia e
Implantologia (scuola italiana)

[#7] dopo  
Utente 404XXX

Ah ho capito, ringrazio per le risposte
L’altro argomento che mi preoccupa
È il posizionamento dell’impianto

È che tramite e-mail non rispondo

,Avrei voluto sapere se in base allo spessore dell’osso si decide la grandezza dell’impianto o ha misure standard (?)
,Se va comunque posizionato al centro, o decentrato sempre in base a dove c’è piu osso (?)
Perchè se da una parte l’osso è piu alto e piu basso.. se c’è il rischio che una anche una piccola parte di impianto rimanga fuori osso o entra tutto comunque
,Se potrebbe essere un problema posizionare l’impianto in una situazione dove, se l’osso è “stretto” ..
nella parte verso la guancia è un problema che l’impianto sia inserito su una zona di osso sottile
Spero di essere stato chiaro

Era tutto quà, sono dubbi che lo studio dentistico non mi ha tolto
E non ni togierà non rispondendo via e-mail

Saluti Dott.ri

[#8] dopo  
Dr. Sergio Formentelli

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
16% attualità
20% socialità
MONDOVI' (CN)
GENOVA (GE)
LIVORNO FERRARIS (VC)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2006
"Avrei voluto sapere se in base allo spessore dell’osso si decide la grandezza dell’impianto o ha misure standard."

Decido volta per volta sulla base dell'osso disponibile e della protesi che devo inserire.





"Se va comunque posizionato al centro, o decentrato sempre in base a dove c’è piu osso."

Deciso volta per volta dove posizionare l'impianto a seconda delle situazioni.





"Perchè se da una parte l’osso è piu alto e piu basso.. se c’è il rischio che una anche una piccola parte di impianto rimanga fuori osso o entra tutto comunque"

A volte uso impianti con un colletto liscio che mi permettono di gestire al meglio la fuoriuscita dall'osso, e a volte inserisco gli impianti in cresta ossea; altre volte ancora uso impianti one-piece.
Dipende dalle situazioni.




"potrebbe essere un problema posizionare l’impianto in una situazione dove, se l’osso è “stretto” .

E' un problema non irrisolvibile.
La risposta esauriente a queste domande richiede una trattazione, nei corsi che faccio ai giovani implantologi, di circa 2-3 ore.
www.studioformentelli.it
Attività prevalente: Gnatologia e
Implantologia (scuola italiana)

[#9] dopo  
Utente 404XXX

Dr. Formentelli
La ringrazio tanto per questa sua risposta
completa, ad aver risposto ad ogni mio punto
Saluti, grazie