Utente 777XXX
Buongiorno, al fine di risolvere un problema di recessioni multiple diffuse su tutta l'arcata superiore, lo scorso martedì 19/3 mi sono sottoposto ad un intervento di riposizionamento del lembo gengivale con metodo Zucchelli,De Sanctis. L'intervento è andato bene, molto meglio del previsto in termini di dolore durante e post. Un paio di gg dopo, al risveglio, sento tre o quattro spaghi, cordelle che ballano per la bocca. Ho subito dedotto che fossero saltati i punti. Se sollevo il labbro superiore vedo che il lembo è completamente staccato dai denti, per nulla immobilizzato in sede. Visto che non vedrò il dentista ancora per qualche giorno inizio a preoccuparmi. Il 90% del lembo è immobilizzato e sembra stia guarendo bene, il connettivo sta scomparendo e tutto sembra apposto. Però all'altezza dei 23 e 24 sono saltati i punti e il lembo è completamente staccato dai denti. So che per guarire è indispensabile l'immobilizzazione del lembo in sede per preservare la guarigione del coagulo. A questo punto mi chiedo: adesso come si risolve? Si può intervenire adesso subito apportando altri punti di sutura per immobilizzare il punto mobile? Oppure bisogna aspettare il decorso di guarigione e soltanto dopo intervenire nuovamente? Apportando altri punti di sutura oggi, immobilizzando un lembo " ballerino" che è rimasto sospeso per una settimana per aria può attaccarsi ai denti oppure ormai anche suturando non si riattaccherà più? Voi cosa fareste, interverreste subito? La precarietà delle suture può essere dovuta a suture eseguite non nel modo migliore?
All'altezza del 23 e del 24 dove il lembo è mobile sto cominciando ad avvertire del bruciore, forse perché ci passa l'aria dentro e il cibo e quant'altro. Adesso sono preoccupato all'idea che quella porzione di lembo non si riattaccherà più ai denti sottostanti...
Voi come interverreste?
Grazie infinite del vostro tempo.

[#1] dopo  
Dr. Diego Ruffoni

28% attività
20% attualità
16% socialità
MOZZO (BG)
CARNATE (MB)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2013
Prenota una visita specialistica
Gentilissimo utente, perché non raggiunge il suo Odontoiatra con una telefonata o un messaggio e chiede a lui come si deve comportare. Quando si eseguono certi interventi occorre dare anche una certa disponibilità, non ha caso oggi si predilige gli Odontoiatri che pubblicano il proprio cellulare. Noi a distanza con il solo nome di due autori di diversi articoli, senza una diagnosi, senza un anamnesi, senza un quadro clinico, cosa possiamo dirle! Il mio consiglio di ricercare un collega disponibile oggi.
Dr. Diego Ruffoni
http://www.dott-diego-ruffoni.it/


[#2] dopo  
Utente 777XXX

Grazie per la risposta, il mio problema è che ho eseguito l'intervento in ospedale, e i chirurghi dell'ospedale non danno la reperibilità. Sarò in visita di controllo martedì, il mio era un quesito generico, nel caso il lembo si stacca per una porzione di qualche millimetro, si interviene subito con qualche punto di sutura accessorio oppure si aspetta la completa guarigione della bocca. Mi chiedevo se è possibile suturando nuovamente il punto saltato se la guarigione riprende come prima o ci possono essere di problemi.
Grazie comunque.

[#3] dopo  
Dr. Diego Ruffoni

28% attività
20% attualità
16% socialità
MOZZO (BG)
CARNATE (MB)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2013
Comprendo i limiti dell'ambiente ospedaliero, in certi casi, parte di queste strutture vengono affidate a delle aziende private che alla fine svolgono il loro business, illudendo il paziente di essere curato nella struttura pubblica. Certamente rimettere subito delle nuove suture avrebbe dato qualche possibilità di successo maggiore.
Dr. Diego Ruffoni
http://www.dott-diego-ruffoni.it/