Utente 505XXX
Buongiorno, sono un ragazzo di 20 anni e dopo aver trascorso mezza giornata fuori casa e sotto la pioggia anche, ho iniziato ad avvertire un'infiammazione ai denti. Vado a letto, dormo tranquillo e la mattina senza dolori, mi sento (di nuovo) una pallina in bocca, capì subito che si era gonfiata un'altra volta la gengiva in fondo a sinistra, in basso... Proprio dietro l'ultimo dente visibile. Ho quella zona praticamente gonfia e rossa, adesso mi sta causando un dolore fastidioso ma non forte, perché purtroppo quando vado a chiudere la bocca sento la pressione che esercito involontariamente e mi causa irritazione credo. Stamattina invece mi sono svegliato con anche la guancia un po' più gonfia e ho il sospetto che si stia per gonfiare del tutto e che questo è solo l'inizio del processo "infiammatorio". Volevo sapere cosa fare e come muovermi, certamente dal dentista dovrei andare ma volevo sapere se ci fosse qualche metodo per tenere a bada il gonfiore e magari farla "scoppiare" come già mi successe due mesi fa, mi scoppio da sola cacciando il pus/sangue per un paio di minuti, da allora sono sempre uscito coperto e non mi si è gonfiata più... Purtroppo sono stato fuori casa senza una sciarpa e con un giubbotto leggero, avevo viso, testa e collo completamente al vento (pioveva anche) e da allora è iniziato tutto. Potrebbe trattarsi di colpo di freddo? O è possibile che sia una coincidenza e il molare ha deciso di "svegliarsi" e gonfiarsi proprio dopo quell'evento accaduto? Spero di essere stato il più chiaro possibile e mi scuso per essermi prolungato un po' troppo. Mando i più cordiali saluti e auguri di buona Pasqua anche se in ritardo.

Cordialità

[#1] dopo  
Dr. Diego Ruffoni

28% attività
20% attualità
16% socialità
MOZZO (BG)
CARNATE (MB)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2013
Prenota una visita specialistica
Gentilissimo utente, occorre visita odontoiatrica al più presto, potrebbero essere presenti patologie importanti, medicazioni fai da te potrebbero mascherare e trascurare un quadro particolare.
Dr. Diego Ruffoni
http://www.dott-diego-ruffoni.it/


[#2] dopo  
Utente 505XXX

Salve dottore, la ringrazio per la risposta. Volevo chiederle se non aver assunto antibiotico fosse inutile per la visita odontoiatrica, dato che di solito, ci si cura con antibiotici per circa 5gg. Consiglia di farla lo stesso la visita con tutto il gonfiore? Inoltre di quali "patologie importanti" potrei esserne affetto? Sono una persona molto ansiosa, non vorrei avere qualcosa di "mortale".

[#3] dopo  
Dr. Diego Ruffoni

28% attività
20% attualità
16% socialità
MOZZO (BG)
CARNATE (MB)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2013
Sarà l'odontoiatra dopo la visita che le prescriverà le corrette cure, l'antibiotico non può essere assunto senza diagnosi. Qui non possiamo nemmeno escludere che possa trattarsi di qualcosa che possa degenerare, per cui per eliminare le sue ansie occorre visita con diagnosi e null'altro.
Dr. Diego Ruffoni
http://www.dott-diego-ruffoni.it/