Utente
Buon giorno, soffro spesso di afte da Ottobre che vanno e vengono periodicamente.
Soffro di reflusso per cardias incontinente e sia il medico curante che il gastroenterologo mi hanno detto che queste afte sono causate dallo stress.

Da un paio di mesi prendo la mattina una compressa di Esomeprazolo 20 mg e la sera prima di andare a letto una bustina di Deflux.
Ho fatto le analisi e ho solo un pò il ferro basso.

Visto che ho avuto un blocco della mandibola dovuto a tensione muscolare (confermato da RX) probabilmente per bruxismo (e stress) , il 24 Luglio ho preso le impronte per fare un bite.
La mandibola si è cmq sbloccata dopo circa 2/3 mesi.

Dopo 3 giorni dalle impronte mi sono uscite 2 afte in corrispondenza delle gengive interne dei denti del giudizio inferiori che mi hanno fatto male per 5 giorni circa, poi nulla.
Credo che sia stato il fatto di prendere le impronte che mi abbia causato una sorta di trauma delle gengive, infatti nelle vicinanze delle afte la gengiva sembrava come spellata.
Ora, a distanza di 3 settimane una è sparita completamente (forse è rimasta una piccolissima macchietta bianca), l'altra invece è sempre lì, non mi fa male se non quando la tocco con la lingua (ma niente di che).
Forse nelle vicinanze sembra sempre meno rossa... È quella che tra le 2 mi faceva più male...
Ora, è possibile che sia stata molto più profonda e quindi ci mette di più a guarire?
O magari erano 2 e non me ne sono accorta?
O ne è nata una nello stesso punto?
È questa durata che mi sta un pò facendo preoccupare...
In compenso adesso mi sono uscite altre 3 afte all'interno di entrambe le labbra, ma penso che siano afte normali.

Devo preoccuparmi per quell'afta che ho da 3 settimane?

Grazie.

[#1]  
Dr. Diego Ruffoni

36% attività
20% attualità
20% socialità
MOZZO (BG)
CARNATE (MB)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2013
Prenota una visita specialistica
Gentilissima utente, qualunque lesione dei tessuti molli del cavo orale che non regredisce spontaneamente in 15 giorni va accertata, per cui occorre visita presso un odontoiatra che si occupa di patologia orale.
Dr. Diego Ruffoni
http://www.dott-diego-ruffoni.it/


[#2] dopo  
Utente
Grazie Dottore.
Adesso che ho guardato meglio, anche dall'altra parte c'è ancora, ma non fa dolore e non è rossa.
Il fatto che siano simmetriche (una a dx e una a sn) non è una cosa che depone a favore di semplici afte? Non potrebbe essere che l'azione di prendere le impronte abbia così tanto irritato le gengive (visto che mi sembravano anche spellate) che le afte siano così profonde che ci stanno mettendo tempo a guarire? Cmq un miglioramento c'è.
Altrimenti cosa potrebbe essere?
Qualcosa di più serio? Tipo cosa? Giusto per avere un'idea...
Il dentista riapre il 2 Settembre. Posso aspettare fino a tale data o è meglio andare da un otorino?
Posso provare con il CORTIFLUORAL nel frattempo?

[#3]  
Dr. Diego Ruffoni

36% attività
20% attualità
20% socialità
MOZZO (BG)
CARNATE (MB)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2013
La bilateralità non è un elemento comune nelle afte, ma lo è in altre patologie, per questo occorre una diagnosi certa, che la da l'odontoiatria che si occupa di patologia orale e non l'otorino che si occupa di altro.
Dr. Diego Ruffoni
http://www.dott-diego-ruffoni.it/


[#4] dopo  
Utente
Mi scusi, potrei sapere a quali patologie si riferisce? Grazie mille.
Sono un pò in ansia...
Quindi il fatto che siano comparse subito dopo aver preso le impronte potrebbe essere del tutto casuale?

[#5] dopo  
Utente
Mi scusi, ma le cause di un'afta che non passa sono assimilabili sicuramente ad un tumore? O potrebbero essere anche di altro genere? Sovrainfezione? Può essere che soffrendo di herpes si sia "infettato" con l'herpes? Sono seriamente preoccupata sulla natura di quest'afta...

[#6]  
Dr. Diego Ruffoni

36% attività
20% attualità
20% socialità
MOZZO (BG)
CARNATE (MB)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2013
Scrivere un elenco di patologie non serve nulla, solo la visita con accertamenti diagnostici può dare una corretta diagnosi con le relative cure.Le sue ansie e le sue domande spariranno dopo la visita.
Dr. Diego Ruffoni
http://www.dott-diego-ruffoni.it/


[#7] dopo  
Utente
Quello che mi preme capire è se saranno cmq patologie curabili o se si deve iniziare a sospettare anche un tumore.
Attendere così in ansia fino al 2 Settembre non è che sia molto salutare... Ecco perchè le chiedevo la tipologia delle patologie ipoteticamente correlate: celiachia, morbo di Chron, rettocolite ulcerosa, per fare un esempio...

[#8]  
Dr. Diego Ruffoni

36% attività
20% attualità
20% socialità
MOZZO (BG)
CARNATE (MB)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2013
Con molta probabilità sono patologie curabili.
Dr. Diego Ruffoni
http://www.dott-diego-ruffoni.it/


[#9] dopo  
Utente
Grazie, adesso sono un tantino più tranquilla.
Ma quindi è da escludere categoricamente che siano normali afte magari un pò più profonde che ci mettono molto a guarire? Ci sarà sicuramente una patologia sottostante? Anche visto il fatto che da Ottobre ho afte recidivanti (che cmq negli ultimi 2 mesi sono diminuite nettamente)... Visto che dagli esami che ho fatto a Giugno avevo un pò di carenza di ferro (a cui il medico curante non ha dato importanza, come anche per lo 0.03 di emoglobina nelle urine), potrebbe questo essere collegato alle afte (tipo per la celiachia)?

[#10]  
Dr. Diego Ruffoni

36% attività
20% attualità
20% socialità
MOZZO (BG)
CARNATE (MB)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2013
A distanza non possiamo escludere nulla e nemmeno stabilire una diagnosi o associare le lesioni ad altri quadri. Occorre semplicemente una visita presso un odontoiatra che si occupa di patologia orale, che può essere fatta nei prossimi giorni.
Dr. Diego Ruffoni
http://www.dott-diego-ruffoni.it/


[#11] dopo  
Utente
Dottore buongiorno, mi scusi se le scrivo di nuovo, ma sono molto preoccupata.
Ieri sera da questa presumibile afta si è staccato un pezzettino bianco (diciamo è come se si fosse staccata metà parte bianca dell' afta). L'ho preso tra le mani ed era duro e piuttosto sottile(come se fosse una crosta), ma completamente bianco. L'afta ha sanguinato per pochi secondi e poi si è fermata. Se la tocco con la lingua sento ruvido, come se ci fosse, appunto, una crosta (questo anche nei giorni precedenti in realtà). Ogni tanto durante il giorno sento tipo la gengiva infiammata (calore e lieve dolore) ed in effetti è più rossa dell'altra e poi questa sensazione passa nell'arco della giornata e si può ripresentare il giorno dopo. Adesso da dove si è staccato il pezzettino è morbido e di colore rosso/rosa, ma sembra come se ci sia un pò di carne cresciuta (o sono i lembi della ferita, non riesco a capire... Cmq guardandolo di fronte esce fuori dal profilo della gengiva) , mentre l'altra parte che è rimasta bianca, è ruvida. Sembra, però, che il tutto si stia rimpicciolendo. Dall' altra parte l'altra afta è sempre lì, forse sempre più piccola (si vede appena) e se passo la lingua è morbida e la gengiva non è rossa. Non mi dà alcun fastidio.
Sono sicura che mi siano comparse dopo aver preso le impronte perchè il medico ha premuto con le dita proprio in quei punti dove adesso sono uscite le afte e mentre lo faceva sentivo dolore (il tutto sarà durato 2/3 minuti). Dopo 2/3 giorni mi facevano male le gengive e ho scoperto le afte. Si trovano praticamente sulla gengiva interna in corrispondenza dei denti del giudizio inferiori che sono completamente ricoperti dalla gengiva.
Dottore capisco che a distanza non può fare diagnosi, ma almeno avendo letto come sono andate le cose, non può fare un'ipotesi di massima? Infezione, tumore...sono molto preoccupata...
Cmq a Giugno ho fatto l'rx alla mandibola dx e sn perchè si è bloccata per tensione muscolare dovuta a bruxismo... Ci fosse stato qualcosa (tumore) non si sarebbe visto? Grazie. Buona giornata.

[#12]  
Dr. Diego Ruffoni

36% attività
20% attualità
20% socialità
MOZZO (BG)
CARNATE (MB)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2013
Le RX identificano le lesioni dei tessuti duri, qui stiamo parlando di tessuti molli! La mia ipotesi potrebbe essere dannosa nei suoi confronti, per cui non basiamoci su ipotesi ma solo su certezze.
Dr. Diego Ruffoni
http://www.dott-diego-ruffoni.it/


[#13] dopo  
Utente
Che cosa intende per "dannosa nei miei confronti"? Dottore, diventa sempre più "sibillino"...mah!
La ringrazio cmq per il tempo dedicatomi.
Buona serata.

[#14]  
Dr. Diego Ruffoni

36% attività
20% attualità
20% socialità
MOZZO (BG)
CARNATE (MB)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2013
Proprio perché è un ipotesi, potrebbe essere sbagliata e darle delle preoccupazioni inutili, oppure portarla a sottovalutate un caso che potrebbe essere importante. Tutto ciò potrebbe essere dannoso per la sua salute
Dr. Diego Ruffoni
http://www.dott-diego-ruffoni.it/