Utente
Buongiorno,
sono un ragazzo di 24 anni.
Nell'ottobre 2019 mi è stata fatta un estrazione dentale complessa del secondo molare nell'arcata inferiore a sinistra.
Da allora è passato ormai più di un anno e non ho sostituito il dente mancante. Da qualche mese accuso una difficoltà nel muovere la bocca, nel masticare e nel parlare. Non c'è alcun dolore ma affaticamento e pesantezza. Secondo voi come dovrei procedere? Quali sono i trattamenti che fareste voi in questo caso?
Lo so che il consiglio principale è quello di rivolgersi ad uno specialista perchè ogni caso è diverso ma volevo delle opinioni.

Grazie.

[#1]  
Dr. Giuseppe Antonio Privitera

24% attività
20% attualità
8% socialità
CATANIA (CT)

Rank MI+ 52
Iscritto dal 2021
Gentile utente,
è molto difficile senza una visita pronunciarsi su questa problematica.
Senza dubbio sarebbe necessaria una visita specialistica senza molti allarmismi.
In linea generale, la mancanza di un dente è qualcosa che va ripristinata perchè determina spostamenti nei denti vicini. Dal suo racconto potrebbe comunque esserci un problema all'articolazione temporomandibolare, un'articolazione che si trova davanti all'orecchio e collega la mandibola con le ossa craniche.
Senza visita non posso dirle altro, è necessaria una visita da uno specialista gnatologo.
Cordialità
Dr. Giuseppe Antonio Privitera
Odontoiatra

[#2] dopo  
Utente
Grazie per la risposta.
Probabilmente il problema è legato all'articolazione temporo-mandibolare anche perchè in quella di sinistra si sente una protrusione all'apertura della bocca. Secondo lei la mancanza di un dente potrebbe portare al disturbo occlusale in un anno circa? O forse ne è la concausa. Perchè un dentista mi disse che ho anche una malocclusione, che magari predispone al disturbo.

[#3]  
Dr. Giuseppe Antonio Privitera

24% attività
20% attualità
8% socialità
CATANIA (CT)

Rank MI+ 52
Iscritto dal 2021
Ha detto bene, potrebbe essere una concausa. Sicuramente però la cosa più importante è la sua occlusione (come chiude la bocca). Mi sta riferendo che ha una malocclusione, quindi tutto questo potrebbe portarle i problemi suddetti.
Un bravo gnatologo le spiegherà sicuramente tutte le cause e le terapie che può adottare, ma soprattutto avrà la possibilità di visitarla.
Dr. Giuseppe Antonio Privitera
Odontoiatra

[#4] dopo  
Utente
Grazie ancora.
Volevo chiederle come ultima cosa: è possibile correggere una diastasi dentaria (spero si dica così)? Perchè se ne è creata una a seguito dell'estrazione. Volevo capire come possa essere corretta per poi inserire l'impianto.

[#5]  
Dr. Giuseppe Antonio Privitera

24% attività
20% attualità
8% socialità
CATANIA (CT)

Rank MI+ 52
Iscritto dal 2021
Se intende che a seguito dell'estrazione si sia creata una mancanza di spazio, può essere corretto dall'ortodontista applicando dei piccoli attacchi (le classiche stelline) e imprimendo delle forze per lo spostamento dei denti (l'ortodontista sa il fatto suo!).
A quel punto verrà recuperato lo spazio giusto per la soluzione protesica che sceglierà con il suo dentista.
Spero di esser stato chiaro!
Dr. Giuseppe Antonio Privitera
Odontoiatra

[#6] dopo  
Utente
Ho capito. Grazie ancora.
Cordiali Saluti.