Utente 105XXX
Salve!Sono una ragazza di 22 anni che frequenta la facoltà di farmacia e ha la passione per la medicina.
da 2 mesi a questa parte ho dei problemi alle gengive.Questo problema è iniziato all'improvviso tra il primo e il secondo molare dell'arcata superiore e si presentava come un dolore continuo tra i due denti e gonfiore.In precedenza non avevo sofferto di sanguinamenti gengivali o gonfiori così sono andata dal mio dentista,che mi ha fatto l'ablazione del tartaro e ha visto l'ultima panoramica effettuata non riscontrando nulla.Quando poi ha pulito la parte che mi faceva male il giorno dopo mi è venuto un ascesso alveolare con gonfiore e una fistoletta.ho preso gli antibiotici per fare attenuare il gonfiore e ieri il mio dentista ha provveduto a farmi una radiografia endorale per vedere le cause dell'ascesso.Ma non ho ben capito il risultato,mi sembra che abbia detto che non ci sia nulla ,che il dente è sano e che il problema potrebbe essere legato ad una tasca gengivale.Ha detto che lo terremo sotto controllo perchè l'apice ha una forma strana e mi ha detto che se il disturbo ricompare dovrò fare una dose massiccia di antibiotico ,credo che pensasse sia una parodontite aggressiva dovuta a deficit di difese immunitarie però sono indecisa sul da farsi.Mi consigliate di andare da uno specialista laureato in parodontologia?sto accusando ultimamente anche fastidi al primo molare della stessa arcata ma di sinistra.grazie per le risposte anticipatamente!

[#1]  
Dr. Marco Finotti

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
4% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2006
Gent Paziente
c'è un pò di confusione
un conto è una tasca un conto è l'apice, sono due cose indipendenti
una tasca viene diagnosticata con rx endoorale e sondaggio e se presente deve essere assolutamente trattata prima con le tecniche di paradontologia non chirurgica e poi se necessario con le tecniche di paradontologia chirurgica, non vi sono alternative
afferisca ad un collea esperto paradontologo che sicuramente Le farà una valutazione radiologica mediante rx endoorali di tutti gli elementi dentari ed un contestuale sondaggio sì da rendere possibile una diagnosi e consigliarle la terapia idonea
cordiali saluti
Finotti Marco
www.implantologiaitalia.com
www.centromedicovesalio.it