Utente cancellato
gentili dottori,spero possiate aiutarmi.
circa un mese fa sono andata da una dentista per un controllo,in quanto sentivo la gengiva dell'emiarcata superiore destra un pò gonfia. effettuo prima una ortopantomografia e la dentista mi dice che non ho niente. però mi dice che ho la lingua con un pochino di patina bianca e secondo lei era un herpes,senza farmi fare esami mi da acyclovir per 20 giorni. nel frattempo mi faccio prescrivere dal mio medico gli esami per vedere se fosse davvero herpes, tutti gli anticorpi per l'herpes risultano assenti!! ritorno da lei sentendomi come prima e con la lingua per com'era prima e lei pensa bene di molarmi i primi premolari inferiori perchè secondo lei avevano le cuspidi pronunciate. Dopo una mezz’oretta comincio a sentire che i denti si sono spostati in quanto ci sono gli ottavi superiori parzialmente erotti che spingono,lei dice che non è possibile.
Il “non è possibile”, mi è sembrato una presa in giro.
intanto mi rendo conto che non ho più l'occlusione che avevo prima. Qualche ora dopo mi inizia un mal di testa strano con fitte,insopportabile. ritorno dalla dentista e lei di fretta perché aveva una riunione condominiale mi devitalizza il primo molare superiore dell'emiarcata destra perchè pensa che sia il responsabile del gonfiore che avverto alla gengiva. (l'ha devitalizzato all'istante senza neanche spiegarmi prima cosa mi avrebbe comportato e quanto mi sarebbe costato) i dolori in testa si fanno sempre più forti, come degli aghi, e da quando mi ha devitalizzato il molare io sento una specie di pressione all'emiarcata superiore destra, e i denti come se avessi della carta alluminio sotto, fino agli incisivi centrali sento come la corrente.per quanto riguarda la testa la fitta è prevalentemente nella zona occipitale superiore come punture,e si irradia a volte nel sopraciglio,dentro il naso e a volte sotto lo zigomo, e qui lo sento proprio tirare.premetto che il dente è ancora con i canali aperti e l'otturazione provvisoria da un mese, e alcune volte esce sangue. nonostante il molare sia devitalizzato,non posso passare lo spazzolino perchè avverto dolore nella zona occlusale dei premolari e del molare in questione.adesso vi chiedo,cosa devo fare? mi ritrovo con un dente morto senza motivo, perché non presentava carie, ne pulpite ecc,due premolari molati, occludo peggio di prima e fitte in testa e in faccia. e inoltre devo pagare per non aver ricevuto alcun beneficio,bensì un danno. secondo voi tutto ciò è da professionisti? cosa posso fare per alleviare queste fitte?? Adesso io non ho più intenzione di farmi mettere le mani addosso da lei,però non posso rimanere con il dente in queste condizioni e non ho nemmeno intenzione di pagarla visti i danni che mi ha procurato. Cosa posso fare,soprattutto per le fitte in faccia? vi ringrazio in anticipo.

[#1]  
Dr. Marco Finotti

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2006
mi stupisco di quanto riferito
intanto dovrà afferire da un collega odontoiatra per l'urgenza e meglio se anche con esperienza in gnatologia per valutare i disturbi comparsi e come recuperare l'occlusione corretta purtroppo via mail di più è difficile dirle
cordiali saluti
Finotti Marco
www.implantologiaitalia.com
www.centromedicovesalio.it

[#2] dopo  
123479

dal 2009
dottore la ringrazio per aver risposto.
volevo chiederle, secondo lei un tipo di operato del genere è da professionisti? la dentista in questione domani va in vacanza bella tranquilla, ed io non voglio che la situazione rimanga così visto che secondo il mio parere mi ha causato un danno,perchè ciò che ha molato non tornerà e nemmeno il mio molare.lei non lo ammette. vuole inoltre 400 euro per la devitalizzazione inutile! inoltre il dente è ancora con la medicazione provvisoria da un mese. io non voglio più essere toccata da lei,ma neanche posso lasciar correre un trattamento simile. cosa posso fare? purtroppo non ho nessuna ricevuta che attesti cosa mi ha fatto in bocca. lunedì ho appuntamento con l'unico dentista che ho trovato disponibile che ovviamente dovrò pagare in quanto non convenzionato,perchè non posso stare ancora con i canali radicolari aperti. assurdo dovrò pagare per riparare ad un danno! cosa posso fare per tutti i denti superiori dolenti e le fitte? mi passeranno? spero tanto di ricevere un consiglio.

[#3]  
Dr. Marco Finotti

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2006
se la sequenza degli eventi è quella da lei riferita è certtamente censurabile e speriamo che chi la vedrà possa rapidamente risolverle il problema
può poi chiedere copia di cartella clinica alla dentista che le ha fatto il trattamento e che attetsterà quanto fatto
cordiali saluti
Finotti Marco
www.implantologiaitalia.com
www.centromedicovesalio.it

[#4]  
Dr. Sergio Formentelli

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
16% attualità
20% socialità
MONDOVI' (CN)
GENOVA (GE)
LIVORNO FERRARIS (VC)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2006
Chieda copia della cartella clinica e le radiografie; invii una raccomandata con ricevuta di ritorno il cui fa presente la situazione e si riserva di consultare un medico legale per una valutazione di quanto accadutole.

Non paghi assolutamente nulla, anche se la minaccerà.

Si rivolga ad un serio professionista, che dovrà pagare, purtroppo.
Il dente devitalizzato andrà ricostruito e incapsulato.
Questa capsula, verosimilmente, andrà rifatta più volte nel corso della sua vita: mediamente, ogni 10-12 anni.

Se la devitalizzazione è stata inutile, e se questa inutilità è DOCUMENTABILE, tutte le conseguenze economiche derivanti da questo atto sono a carico della professionista (e della sua assicurazione).

Per questo le serve un medico-legale specializzato in odontoiatria.

E, impostantissimo, il prossimo dentista che sceglierà lo scelga fra quelli che usano la diga di gomma per devitalizzare i denti.
Megli se ha conoscenze gnatologiche, o che collabori strettamente con uno gnatologo.
www.studioformentelli.it
Attività prevalente: Gnatologia e
Implantologia (scuola italiana)

[#5] dopo  
123479

dal 2009
gentilissimi dottori vi ringrazio per le vostre risposte! la situazione è molto critica,in quanto la dentista in questione non ha mai compilato una cartella clinica. mi dava solo dei fogliettini di carta per l'appuntamento successivo. le radiografie le ho fatte io privatamente. non ho nulla che attesti che lei mi ha messo le mani in bocca, ho solo la prescrizione dell'acyclovir (inutile) in un foglio di carta intestata. e ovviamente non ho nulla che dimostri che mi ha molato i denti e che la devitalizzazione è stata inutile. inoltre non ho ricevute che attestino i soldi della visita e l'acconto per la devitalizzazione che le ho dato. sono molto giovane e non so come muovermi in una situazione simile. la dentista da oggi va in ferie,però io ho il suo numero personale. per quanto riguarda il dentista che mi vedrà lunedì purtroppo non ha competenze gnatologiche,ed è l'unico dentista che ho trovato disposto a continuare il lavoro iniziato da un altro dentista. gli altri o sono in ferie o si rifiutano. il dentista che mi vedrà lunedì mi ha detto che posso solo chiamarla per telefono e dirle che voglio disdire la terapia e cercare di farle dire che mi ha molato i denti e devitalizzato il molare e registrare la telefonata. secondo voi può essere utile?

[#6]  
Dr. Marco Finotti

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2006
per telefono non serve a nulla
E' indispensabile avere copia di cartella clinica che attesti le prestazioni eseguite e se qualcuno modifica la situazione odontoiatrica viene meno la possibilità di dimostrare quanto precedentemente eseguito, sopratutto in un caso come il suo
se vuole affrontare la questione dal punto di vista medico-legale sappia che non solo la pratica sarà lunga ma sopratutto in un caso come il suo se la documentazione è asssente sarà difficilmente dimostrabile quanto effettuato
valuti l'entità dei suoi disturbi, la necessità di risolverli e le difficoltà dell'iter medico-legale
cordiali saluit
Finotti Marco
www.implantologiaitalia.com
www.centromedicovesalio.it

[#7] dopo  
123479

dal 2009
praticamente a causa della totale mancanza di professionalità della dentista in questione,in quanto non ha nemmeno compilato una cartella, io posso tenermi un danno del genere? non è giusto. il mio molare oramai è morto. inoltre la dentista è andata in ferie ed io il dente devo chiuderlo quindi andrò da un altro dentista. quindi per avere una cartella clinica se ne parlerà a settembre.per legge lei è tenuta a darmi una cartella clinica anche se io interrompo il trattamento con lei oppure no? ovviamente nel caso in cui dovesse darmene una, non annoterà mai il molaggio,ma solo la devitalizzazione. quindi visto che non ho prove apparte un dente morto e due molati, non posso ricevere un pò di giustizia? vi ringrazio per l'attenzione.

[#8]  
Dr. Marco Finotti

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2006
e tenuta se ce l'ha

le conclusioni che lei ha tratto verosimilmente rispecchiano la situazione
Finotti Marco
www.implantologiaitalia.com
www.centromedicovesalio.it

[#9] dopo  
123479

dal 2009
quindi il paziente non ha voce in capitolo? dovrei tenermi il danno,tacere, e oltretutto pagare? io non avrei mai potuto immaginare un trattamento simile. è assurdo. inoltre nel caso in cui riuscisse a farmi avere una cartella clinica, di sicuro non scriverà mai la realtà dei fatti, non ammetterà mai che il dente devitalizzato non presentava alcuna carie,pulpite ecc.. perchè è di parte idem per il molaggio. non esiste nessun ente per questi avvenimenti? un paziente si affida non sta a pensare che domani venga danneggiato e gli servano prove per attestare la totale mancanza di competenza e professionalità del "professionista".

[#10]  
Dr. Marco Finotti

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2006
assolutamente no il paziente non ha voce in capitolo come qualsiasi altra persona medico compreso se il nostro e il suo interlocutore non è corretto! non bisogna assolutamente trarre conclusioni rapide. dalla sua descrizione, se corrispondente al vero mi sembra non abbia molte chances, ma se l'avesse seguita, pur sbagliando cosa che può capitare a chiunque lavora, un collega con atteggiamento professionale e deontologia attenta, la situazione sarebbe diversa.
purtroppo tutti, noi compresi, dobbiamo prestare molta attenzione nell'affidarci ad un professionista
cordiali saluti
Finotti Marco
www.implantologiaitalia.com
www.centromedicovesalio.it

[#11]  
Dr. Sergio Formentelli

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
16% attualità
20% socialità
MONDOVI' (CN)
GENOVA (GE)
LIVORNO FERRARIS (VC)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2006
Un dente molato si vede ad un esame esterno: il fatto non può essere nascosto ad un perito.
Lei raccolga tutta la documentazione, il più circostanziata possibile: date dei pagamenti, date degli interventi, descriva il meglio possibile lo studio e il personale che vi lavora (dimostra una conoscenza dello studio), e si consulti con un medico legale e un avvocato, e lasci a loro giudicare se ci sono speranze o meno.
www.studioformentelli.it
Attività prevalente: Gnatologia e
Implantologia (scuola italiana)

[#12] dopo  
123479

dal 2009
dottor Formentelli
la ringrazio tantissimo per aver risposto, lei mi trasmette speranza!
quindi secondo lei ho qualche possibilità anche in assenza di documenti?
purtroppo non ho nulla che attesti i pagamenti, posso solo ricordare quando sono andata dalla dentista,alcune date le ho scritte sul calendario. però le cose più gravi come il molaggio,essere ricevuta sempre quando tutti i clienti e la segretaria andavano via, la devitalizzazione durante la riunione condominiale e la frase "lo studio è convenzionato" però poi vogliono essere pagati ed ecc.. sono cose che non possono essere dimostrate con una documentazione.però io le ho subite. contano per un risarcimento? andare da lei al suo rientro dalle ferie e chiederle la documentazione mi sembra inutile. perchè sarebbe di parte. per quanto riguarda studio e personale so tutto a memoria! purtroppo per il momento non ho la disponibilità economica per andare da un perito o da un avvocato. spero di andarci appena possibile. lei saprebbe consigliarmene uno competente e specializzato in questo settore? non vorrei incappare in un altro finto professionista. il dente molato si vede anche a distanza di tempo, cioè anche quando è già passata quella sensazione di dente ruvido e poroso? oggi alle 16 ho appuntamento con un dentista per curare il dente devitalizzato ancora aperto spero vada tutto bene. potrebbe essere utile una eventuale relazione del nuovo dentista? la ringrazio infinitamente dottor Formentelli per non avermi abbandonata!

[#13]  
Dr. Sergio Formentelli

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
16% attualità
20% socialità
MONDOVI' (CN)
GENOVA (GE)
LIVORNO FERRARIS (VC)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2006
Necessariamente dovrà passare da un perito di parte ed un avovcato, anticipando le spese, sperando di vincere in un eventuale giudizio.
Tenga conto che la mancanza di una cartella clinica, di radiografie, di documentazione, è in genere un aspetto che, in un giudizio, non gioca a suo sfavore.

Cerchi di arrivare ad un accordo economico onorevole con la dentista.

Il tempo perso, le arrabbiature e il disagio non contano.
www.studioformentelli.it
Attività prevalente: Gnatologia e
Implantologia (scuola italiana)

[#14] dopo  
123479

dal 2009
gentile dottor Formentelli
la aggiorno sulla situazione.
sono andata da questo dentista,gli ho fatto vedere il dental scan che mi aveva richiesto,ma mi ha detto che non si riusciva a capire in che situazione fosse il molare. mi ha fatto una endorale. il dente risultava con tutti i canali aperti senza alcun materiale dentro. il dentista ha aperto il molare senza anestesia,e con tanti tiranervi di diverse forme e lunghezze ha iniziato a "scavare" in alcuni momenti sono saltata in aria e mi ha detto che probabilmente aveva scavato in fondo ed era arrivato a toccare l'apice. mi ha fatto lavaggi con ipoclorito di sodio,poi ha messo dell ossido di calcio dentro tutti i canali,una palletta di cotone e il restante ossido di calcio per tappare. è giusta come terapia? mi ha detto che potrebbe svilupparsi del calore perchè diventerà idrossido. inoltre gli ho spiegato la storia delle fitte in faccia e sopratutto in tutti i denti superiori e mi ha detto che questo composto bianco a base di calcio rimineralizza il dente e magari le fitte in tutti gli altri si alleviano. se non dovessero passare mi ha detto che sono riconducibili al molaggio. non è stata fatta alcuna cartella, non mi ha rilasciato nulla, e quando gli ho chiesto se avesse potuto farmi una relazione della situazione che ha trovato,mi ha detto che bastava l'endorale. gli ho fatto vedere tutte le radiografie prima che il dente venisse devitalizzato e mi ha detto che non c'era nessun segno di pulpite o carie.
per quanto riguarda la documentazione io ho solo le radiografie, e nel referto della prima ortopantomografia c'è scritto che non ci sono lesioni cariose.
intanto io sto malissimo. ho fitte allucinanti. oltre a rivolgermi ad un medico legale che posso fare per alleviare tutto ciò?

[#15]  
Dr. Marco Capozza

40% attività
20% attualità
16% socialità
TRICASE (LE)
LECCE (LE)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Se ha necessità di completare le cure con urgenza ma ha anche dei dubbi sul comportamento della sua dentista chieda a chi subentra nella terapia di documentare la situazione trovata e quanto avrà fatto successivamente.
Presso l'ordine dei medici della sua provincia può avere dei chiarimenti sulla procedura per una eventuale azione legale. La sua dentista può chiedere comunque il pagamento della terapia presentando a sua volta un parere di congruità dell'ordine dei medici. Le relazioni dei medici legali e dentisti hanno dei costi che devono essere sostenuti al rilascio dei certificati.
Il referto negativo circa le carie sull'OPT spesso non è affidabile.
Per devitalizzare rapidamente il dente ha effettuato l'anestesia?

cordiali saluti
Dott. Marco Capozza
http://www.dentista-lecce.com

[#16] dopo  
123479

dal 2009
si ha effettuato l'anestesia. 4 punture. ho chiesto di documentare la situazione trovata al nuovo dentista ma mi ha detto che non c'è bisogno che basta l'endorale che mi ha fatto. anche lui non ha effettuato alcuna cartella clinica,ne mi ha rilasciato nulla. intanto mi sento il dente enorme e la sintomatologia è invariata. sono disperata.

[#17]  
Dr. Sergio Formentelli

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
16% attualità
20% socialità
MONDOVI' (CN)
GENOVA (GE)
LIVORNO FERRARIS (VC)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2006
La medicazione provvisoria con ossido di calcio è una tecnica un pò vecchiotta, ma in se non produce danni.
Va necessariamente completata per arrivare ad una otturazione della radice (completare la devitalizzazione, in sostanza) e successivamente ad una ricostruzione del dente.
ER, si accerti che il dentista usi la diga di gomma in entrambi i procedimenti.
www.studioformentelli.it
Attività prevalente: Gnatologia e
Implantologia (scuola italiana)

[#18] dopo  
123479

dal 2009
se la diga di gomma è qualcosa che copre i denti,non è stata usata. nè dall'uno nè dall'altro dentista. il dente è stato aperto solo con il trapano. se invece viene usata solo per la chiusura,ed il dentista non adoperasse la diga che rischi corro? non posso andare da un terzo dentista,perchè già è un caos così. l'ossido di calcio nei canali va bene? perchè per ora nei canali ha messo questo. ho paura di qualche errore.

[#19]  
Dr. Sergio Formentelli

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
16% attualità
20% socialità
MONDOVI' (CN)
GENOVA (GE)
LIVORNO FERRARIS (VC)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2006
La diga di gomma è considerata da TUTTE le università mondiali come L'UNICO presidio adatto ad isolare il dente dal cavo orale inquinato.
In sostanza il punto di partenza INDISPENSABILE per fare le devitalizzazioni e le otturazioni correttamente.
Che rischi corre se non è stata usata?
Non può andare da un terzo dentista?
E' sicura di non potr trarre le risposte da sola?
www.studioformentelli.it
Attività prevalente: Gnatologia e
Implantologia (scuola italiana)

[#20] dopo  
123479

dal 2009
glielo giuro non è stata usata. io sono una paziente non posso insegnare il mestiere ai dentisti. mi affido. mi creda mi sento perduta. la prego mi dica cosa devo fare, è agosto i dentisti sono quasi tutti in ferie, l'unico che avevo trovato era questo. mi fa male tutta l'arcata superiore e la faccia. non so proprio trovare le risposte, non so più a chi affidarmi. è da ieri che non dormo. la prego mi aiuti. non ne posso più di soffrire.

[#21]  
Dr. Francesco Spatafora

16% attività
0% attualità
8% socialità
PALERMO (PA)
SAN MAURO CASTELVERDE (PA)

Rank MI+ 24
Iscritto dal 2009
Gentile Signora,
leggendo i Suoi messaggi ed i consulti relativi, ho avuto la netta sensazione che Lei abbia molto più bisogno di un conforto umano che di indicazioni mediche tecniche.
E' indubbiamente vero che, spesso, l'aspetto comunicativo della professione (altrettanto importante rispetto a quello tecnico-scientifico) vien trascurato da noi medici, con il risultato che si innesca nel paziente una forma di ansia che intanto non giova alla guarigione, e che diventa essa stessa una forma di patologia.
Ritengo che nel Suo caso la Sua, pur legittima, preoccupazione, superi le dimensioni del problema; vedo che alcuni Colleghi si lanciano nel suggerirLe come procedere dal punto di vista odontoiatrico-legale e temo che, così facendo, pur se magari in buona fede, aumentino le sue tensioni piuttosto che ridurle.
In prima approssimazione io escluderei che la prima Collega abbia deciso senza lacun motivo di procedere alla terapia canalare del molare; certo ciò non giustifica la limitata informazione che le ha fornito; ma probabilmente potrà integrarla.
Il secondo Collega ha applicato, per continuare la terapia inziata, la vecchia ma pur sempre valida terapia ocalessica (con l'ossido di calcio); magari farebbe meglio ad utilizzare la diga, ma, creda, non è il caso di farne una questione di principio: penso che Lei sia, tutto sommato, in buone mani.
Se, purtroppo, ha perso totalemnte la fiducia nell'operato della prima Collega, è bene che glielo comunichi, non certo per amor di polemica ma per chiarezza; vedrà che non le farà pagare il lavoro svolto.
La sintomatologia che Lei accusa è certo legata alla Sua situazione orale, ma ricordi che il vissuto legato alla bocca è spessissimo amplificato dalla nostra psiche; cerchi, se può, di valutare il tutto più serenamente.
Cordialmente, le porgo i miei migliori auguri
Dr. Francesco Spatafora