Utente 128XXX
Dottori buonasera vorrei chiedere un aiuto a voi dato che ho il mio babbo operato 6 mesi fa di tumore vescicale con cistectomia totale piu ricostruzione di neovescica ortoptica.

Il post operatorio tutto ok, soltanto un dolore alla gamba destra che dopo tutti gli esami possibili ed immaginabili, scintigrafia ossea, RMN, tac total body e ultimi esami TAC PET totale che segnalava appunto solo il problema al femore DX con approfondimento di RMN anca e femore che confermava una macchia nera nel femore da far confermare la diagnosi di metastasi ossea, dato che i dolori erano forti trattati con betalan piu contramal a punture con esito negativo, solo con i fans il dolore andava via ma poi ricominciava.

A mio padre fu prospettato per curare la metastasi ossea un intervento di asportazione della parte malata con integrazione di protesi, dopo la notizia di è buttato giù moralmente tanto da far peggiorare a vista d'occhio la patologia.

10 gg fa è stato ricoverato in ospedale, dopo accertamento del prontosoccorso, per una infezione da pleurite trattata con antibiotici, mio padre è entrato in ospedale che camminava, ma raccontando la storia ai dottori del femore e della sua prima operazione è stata curata l'infezione pleurica ma per trattare il dolore è stato applicato il durogesic 75mq ed eliminati i fans per creatinina troppo alta, da prendere in considerazione che già una settimana prima abbondante stava usando durogesic 50mg e prima ancora transdec 35mg abbinati a bustine di oky e nimesulide unico modo per far calmare il dolore, FINO QUI MIO PADRE CAMMINAVA.

Per competenze ortpediche del femore è stato trasferito in un altro ospedale dove è tuttora e questo è il problema, non mangia più, non cammina più, non ha piu forza nelle gambe, ha sempre sonno e dice cose insensate. Sta seguendo una terapia del dolore, è stato sospeso di urto il durogesic 75mg iniziata una terapia con flebo di contramal + plasil, per le crisi gli hanno prescritto in associazione della terapia 2 pasticche algiorno di tavor ma la situazione peggiora a vista d'occhio QUELLO CHE CI PREOCCUPA è CHE MIO PADRE NON CAMMINA PIU NON HA PIU FORZA NELLE GAMBE.

L'ultima rmn al rachide risale al 25 novembre con assenza di patologie, l'ultima TAC PET total body è del 25 ottobre con assenza di patologie, soltanto captante il problema del femore dx. DATI I RECENTI ESAMI SI POTREBBE SOSPETTARE UNA RICADUTA DI MALATTIA A L RACHIDE? NEL GIRO DI 40 GIORNI?

comunque a ripetudo nuovamente schintigrafia, tac total body e RMn del femore siamo in attesa di risposte.

è POSSIBILE CHE HA PERSO FORZA NELLE GAMBE PER UNA TERAPIA SBAGLIATA DEL DOLORE ANCHE SE ADESSO NON NE HA? PUO' DIPENDERE DAL BRUSCO STOP DEI CEROTTI ALLA MORFINA? VI PREGO AIUTATEMI IL MIO BABBO PEGGIORA GIORNO PER GIORNO.

[#1]  
Dr. Carlo Pastore

36% attività
4% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2004
Gentile Utente,

è verosimile una diffusione ossea della malattia. Mi è capitato di osservare una brusca diffusione delle neoplasie vescicali anche poco tempo dopo la loro asportazione. La sospensione del cerotto al fentanyl non ha alcuna attinenza con la codizione clinica attuale. Doserei anche la calcemia per verificare la concentrazione di calcio nel sangue. Resto in attesa della trascrizione degli esiti dei nuovi esami effettuati per un parere più mirato.

un caro saluto

Carlo Pastore
www.ipertermiaroma.it
Dr. Carlo Pastore
https://www.ipertermiaitalia.it/

[#2] dopo  
Utente 128XXX

Grazie mille per la risposta dottore.
è stata effettuata un'ennesima schintigrafia ossea dove a differenza di quella effettuata a settembre oltre al femore, situazione rimasta invariata, non sembra evidenziare nuove differenze, anche nella prima come in questa venivano e vengono evidenziate a carico del rachide fissazioni su tutta la colonna e su qualche vertebra, non iperfissazioni da neoplasia, dicono da alterato carico che so che significa tipo consumate o artrosi.

A detta dell'ortopedico l'iperfissazione al femore DX sembrerebbe anche non essere di tipo metastatico dato che dopo 5 mesi resta buono li e le lastre RX 3 eseguite in 5 mesi, l'ultima oggi, non hanno alterazioni, tutto nella norma.

Quello che mi rimne strano è il perkè mio padre non cammini più da 4 giorni, sta seguendo una terapia del dolore a base di contramal plasil e tawor 2 volte sl di, non mangià più e da oggi ha incominciato ahce a riggettare.

Mi dia qualche consiglio.

[#3]  
Dr. Carlo Pastore

36% attività
4% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2004
Gentile Utente,

senza visitare il paziente e vedere della documentazione recente è difficile ipotizzare. Io proverei ad evitare sia il tavor che farmaci oppioidi come antidolorifici; questo per verificare se la nausea ed il vomito siano farmacologici. Poi una nuova TC con mezzo di contrasto mi sembra doveroso eseguirla.

un caro saluto

Carlo Pastore
www.ipertermiaroma.it
Dr. Carlo Pastore
https://www.ipertermiaitalia.it/

[#4] dopo  
Utente 128XXX

Tac Eseguita e siamo in attesa di risposte, a detta del medico che segue mio padre questo addormentamento delle gambe è dovuto alla terapia del dolore per far si che lui non senta male, tutto è cominciato infatti 4 gg fa quando ha incominciato questa terapia perkè prima camminava. Spero vivamente che sia cosi altrimenti non saprei davvero cime una persona in 4 giorni abbia smesso di colpo di camminare.

Abbiamo risonanza magnetica del rachide del 25 novembre con MDC dove non viene evidenziata nessuna anomalia, una TAC PET del 25 ottobre dove oltre al femore non viene captato nulla.

Da cosa potrebbe dipendere questo calo improvviso dell'abilità motoria non lo so spero che si riprenda.