Utente 108XXX
Premetto che mia madre (86 anni) ha la seguente patologia: versamento pleurico maligno (ER e PGr++) in pregressa mastectomia bilaterale (1983 e 1999). In seguito a algie al rachide ha eseguito RX colonna lombare (25.9.2009) che ha evidenziato riduzione degli spazi intersomatici L3-L4 L5-S1. Sta assumento femara dal 4/2009 (negli ultimi mesi, a dire il vero, si dimentica alcuni giorni di assumerlo!). ECO addome completo (5.3.2010): neg, cisti epatiche e renali.
Agli esami ematici l'unico marcatore che aumenta è il Ca 15.3 che da 60 ca nel 2009 ad oggi è salito a 160 senza che se ne conosca la ragione esatta. Rifatta RX torace in data 11.10.2011: non comporta alcun mutamento del quadro rispetto alle precedenti. Vorrei chiedere un Vostro cortese parere sul quadro sopra descritto, nonchè sul fatto che, recandomi in farmacia x l'acquisto del solito Femara, mi è stato fatto notare che esiste da poco anche il suo omologo "generico". Che ne pensate? Che mi dite del quadro di mia madre?

[#1] dopo  
Dr. Carlo Pastore

36% attività
4% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2004
Gentile Utente,

l'aumento del marcatore è da correlare con un dato iconografico in quanto fortemente sospetto per progressione di malattia. Suggerirei una TC total body con mdc. Il generico va bene.

Un caro saluto
Dr. Carlo Pastore
www.ipertermiaitalia.it