Utente 158XXX
in breve la mia storia il 21/12/2009 mi hanno operato al testicolo sx c'era un tumore e mi hanno inserito una protesi.
Esame istologico 13/01/2010 Descrizione macroscopica: orchifunilectomia: testicolo 4x3x2 con esiti di biopsia intraoperatoria, al polo superiore dove si reperta nodulo biancastro di cm 1,8x1,5. infiltrante l'epididimo e la rete testis. funicolo di cm. 7 diagnosi seminoma classico, neoplasia germinale intratubulare, è presente infiltrazione della rete testis, embolia neoplastica ssente, infiltrazione della tonaca albuginea, le sezioni di funicolo sono esenti da localizzazione neoplastica. Stadio patologico: pT1
Snomed T-094020 M-90613

TAC 05/02/2010 TORACE Millimetrici noduli di addensamento parenchimale si apprezzano in corrispondenza del segmento posteriore del lobo superiore destro, al segmento laterale del lobo inferiore omolaterale, a sede subpleurica, ed al segmento apicale dello stesso lobo ove si associano sottili strie fibrotiche pleuro-parenchimali. Detti noduli sono troppo piccoli per essere caratterizzati e necessitano di follow-up.
A sede paravertebrale sinistra, a livello del segmento apicale del lobo superiore, si apprezza una formazione ovalare di circa 20 mm di diametro massimo in assiale, di non univoca interpretazione (lesione ripetitiva? neurinoma? altro?). Non evidenza di significative linfoadenoapatie mediastiniche.

PET 05/03/2010 L’esame TC del collo e del torace eseguito senza somministrazione di mezzo di contrasto
ev, ha mostrato:Ghiandole salivari maggiori e tiroide nei limiti. Lume aereo faringo laringeo pervio, simmetrico. In paravertebrale alta sinistra, in corrispondenza del 2° forame di coniugazione dorsale si
apprezza immagine nodulare di media densità apparentemente in comunicazione con il
forame di coniugazione (neurinoma? Altro?). Utile esame RM del tratto cervicale e del tratto dorsale. Strie fibrotiche subpleuriche apicali bilaterali. Piccolo (<5mm) addensamento parenchimale pseudonodulare apicodorsale sx da controllare a breve con esame le del torace. Non apprezzabili tumefazioni delle stazioni linfoghiandolari ascellari.

marcatori tumorali 26/03/2010 NEGATIVI BETA HCG <3 assente; Alfa fetoproteina 0.7

RM 16/04/2010 ha evidenziato che la lesione è un neurinoma, mi hanno consigliato 2 cicli di carboplatino chemioterapia, io hho tanti altri problemi da un difetto di coagulazione del sangue, e problemi di stomaco.

Cosa mi consigliate?

se volete inserisco PET e RM intera

[#1] dopo  
Dr. Carlo Pastore

36% attività
4% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2004
Gentile Utente,

quello che mi risulta insolito è la prescrizione di carboplatino per un neurinoma (?). Per poter fornire un parere occorre una trascrizione integrale di tutta la recente documentazione clinica.

un caro saluto

Carlo Pastore
www.ipertermiaroma.it
Dr. Carlo Pastore
www.ipertermiaitalia.it

[#2] dopo  
Utente 158XXX

La ringrazio per avermi risposto, parlavano di chemioterapia "adiuvante", io ho preferito la "vigile attesa".

ecco la trascrizione integrale degli ultimi esami

PET 05/03/2010
Esame TC eseguito a basse dosi in coregistrazione con esame PET, limitato da artefatti legati alla mancata apnea respiratoria ed ai lunghi tempi di acquisizione.

TC COLLO-TORACE
L’esame TC del collo e del torace eseguito senza somministrazione di mezzo di contrasto
ev, ha mostrato:
Ghiandole salivari maggiori e tiroide nei limiti.
Lume aereo faringo laringeo pervio, simmetrico.
In paravertebrale alta sinistra, in corrispondenza del 2° forame di coniugazione dorsale si
apprezza immagine nodulare di media densità apparentemente in comunicazione con il
forame di coniugazione (neurinoma? Altro?). Utile esame RM del tratto cervicale e del tratto dorsale.
Strie fibrotiche subpleuriche apicali bilaterali.
Piccolo (<5mm) addensamento parenchimale pseudonodulare apicodorsale sx da controllare a breve con esame le del torace.
Non apprezzabili tumefazioni delle stazioni linfoghiandolari ascellari

TC ADDOME
L’esame TC dell’addome eseguito con tecnica spirale senza somministrazione di mezzo di contrasto cv , ha mostrato:
Fegato normale per dimensioni, a margini regolari, a densità finemente disomogenea, senza visibilità nel suo contesto di immagini da riferire a lesioni focali.
Pancreas milza e surreni a regolare morfologia e densità.
Reni in sede, regolari per forma e volume, a conservata capacità escretiva.
Non apprezzabili tumefazioni delle stazioni linfoghiandolari addominali nei limiti dell’esame senza mdc e.v.

TC PELVI
L’esame TC della regione pelvica, eseguito con tecnica spirale con e senza
somministrazione di mezzo di contrasto cv. ha mostrato:
Vescica in asse, depleta. a contenuto omogeneo.
Non apprezzabili tumefazioni delle stazioni linfoghiandolari pelviche. Stria di addensamento tissutale sottocutanea inguinale sx, verosimilmente post chirurgica.

Radiocomposto: 18FDG
Attività somministrata: 400 MBq
Tecnica d’esame: L’esame scintigrafico e stato eseguito a digiuno con tecnica PET/TC 60 minuti dopo la somministrazione endovenosa di (18F) fluorodesossiglucosio. Sono state acquisite immagini della distribuzione del tracciante per una durata di circa 50 minuti. Sono state ricostruite sezioni tomografiche di 4.25mrn di spessore orientate secondo piani assiali, coronali e sagittali.

Reperto scintigratico: L’indagine PET evidenzia modico iperaccumulo del tracciante a livello della regione paravertebrale apicale del polmone sinistro (SUVbw max 1.6) e di minore intensità in corrispondenza del segmento postero-apicale del lobo inferiore del polmone destro (SUVbw max 1.0). Utile, su giudizio clinico, controllo a breve.
Si evidenzia, inoltre, accumulo del tracciante a livello della regione inguinale sinistra
(SUVbw max 1.0) riferibile in prima ipotesi a fenomeni reattivi. Utile, su giudizio clinico, esame ecografico.
Non si evidenziano aree di significativo iperaccumulo del tracciante a livello dei
restanti distretti corporei esaminati.

MARKES TUMORALI 26/03/2010

Beta HCG <3 assente mIU/ml
ALFA FETOPROTEINA 0.7 ng/ml

Risonanza magnetica 16/04/2010

RM COLLO
L’esame R.M. del collo è stato eseguito con tecnica di Saturazione Parziale, Saturazione
Parziale con Soppressione Lipidica dopo somministrazione cv di M.d.C. paramagnetico, Fast
Spin Echo T2 con Soppressione Lipidica sui piani sagittale, assiale e coronale.
Regolare morfologia del lume aereo faringo-laringo-tracheale.
Regolare segnale dei tessuti molli parafaringei e paralaringei.
Normale volume e segnale dei lobi della ghiandola tiroidea.
Morfologia, segnale e rapporti degli elementi muscolo-scheletrici esaminati nei limiti della norma.
Assenza di aree di impregnazione patologica dopo somministrazione cv di M.d.C..
Non si apprezzano, allo stato, immagini da riferire a tumefazioni linfonodali nel tratto esaminato.

RM COLONNA VERTEBRALE
L’esame R.M. del distretto vertebro-midollare (tratto cervicale e dorsale) è stato eseguito con
tecnica di Saturazione Parziale e Fast Spin Echo T2 ad alta risoluzione e con Soppressione Lipidica sul piano sagittale, Fast Scan T2* e Fast Spin Echo sul piano assiale, Saturazione
Parziale con Soppressione Lipidica dopo somministrazione e.v. di M.d.C. paramagnetico sui piani sagittale, assiale e coronale.
A livello paravertebrale sinistra in corrispondenza del forame di coniugazione di Dl -D2 si
osserva formazione grossolanamente rotondeggiante a margini netti, di segnale relativamente
ipointenso in T1 e nettamente iperintenso in T2; la formazione mostra intensa impregnazione dopo iniezione di mdc paramagnetico. Il reperto è compatibile con neurinoma.
Nel contesto del corpo di Dl2 si osserva area rotondeggiante di segnale costantemente iperintensa con sottili setti ipointensi, riferibile ad angioma vertebrale
Il canale vertebrale è di ampiezza conservata.
Il midollo è di volume e segnale regolare.

RM TORACE
L’esame R.M. del torace, eseguito con tecnica di Spin Echo, integrato da tecnica a
soppressione lipidica, dopo somministrazione ev di M.d.C.,ha mostrato:
Assenza in entrambi i campi polmonari di zone di alterato segnale a significato patologico.
Assenza di significative tumefazioni delle stazioni linfoghiandolari mediastiniche.
Regolari per calibro e decorso i grossi vasi mediastinici senza evidenti alterazioni del segnale endoluminale riconducibili ad anomalie del flusso ematico.

[#3] dopo  
Utente 158XXX

mi sono accorto del tumore perché lo sperma era marrone scuro, ho fatto la TAC a giugno tutto OK, la PET a ottobre tutto ok e ieri ho avuto di nuovo il colore marrone dello sperma. Il dottore mi ha consigliato spermiogramma, spermiocultura e ecotomografia testicolare.