Utente 888XXX
Chiedo alla cortesia del medici che leggeranno questo messaggio di aiutare me e la mia famiglia ad avere un pò di chiarezza.
Mia zia (74 anni) il 30.12.2009 ha subito mastectomia radicale destra e sinistra.
esame istologico DATATO 18.01.2010
A DESTRA: "carcinoma invasivo (neoform. dura di diam. mass. 3 cm), moderatamente differenziato (Score 6=2+3+1 sec- Elston Ellis) della mammella con evidenzia nei prelievi relativi al QSI di taluni focolai di carcinoma intraduttale comedonico di alto grado. Micrometastasi di carcinome mammario in u minuto linfonodo intramam. individuato in un prelievo relativo al QIE e metastasi linfonodali di carcinoma mammario in 4 ei linfonodi del prolungamento ascellare. Restanti linfonodi (22 in totale), quadranti inferiori della mamm., areola, capezz., tessuto muscolare edeso alla fascia esenti da neoplasia";
SINISTRA "Carcinome invasivo multifocale e multicentrico(diam. mas. istologicamente accertato dei focolai neoplastici: cm 0,9), moderatamente differ. (Score 5=2+2+1 sec. Elston Ellis), della mammella con diffusi aspetti di cancerizzazione lobulare e multipli focolai di carcinoma intraduttale di alto grado. Presenza di un minuto linfonodo (esente da neoplasia) in uno dei prelievi relativi al QIE. Tessuto retroareolare areola capezz. e linfonodi ascellari (35 in totale) esenti da neoplasia.
IL SECONDO DATATO 10.02.2010 (ESAME IMMUNOISTOCH.)
DESTRA: "I)La determinazione immunoistochimica dei recettori per Estrogeno (clone 6F11) e Progesterone (clone PR88), eseguita su sezione istologica in paraffina, ha dato il seguente risultato: ER=95%; PgR=70%;
II)la determinazione immunoistochimica di c-erb-B2 (DAKO)su sezione istologica in paraffina ha evidenziato debole immunoreattività parziale di membrana nel 20% della popolazione neoplastica (Score 1; negativo).
III)la determinazione immunoistochimica dell'indice di proliferazione Ki67/MIB-1 eseguita su sezione istologica in paraffina ha dato il seguente risultato: 23%."
SINISTRA: "VEDI SOPRA I): ER=95%; PgR=45%;
II)la determinazione immunoistochimica di c-erb-B2 (DAKO)su sezione istologica in paraffina NON ha evidenziato immunoreattività di membrana nella popolazione neoplastica (Score 0; negativo).
III) 13%."
pRIMA DELLA OPERAZIONE EFFETTUAVA tc TOTAL BODY, SCINTIGRAFIA OSSEA, ECOGRAFIA ADDOMINALE, RAGGI AL TORACE:nessuna patologia.
Il CEA e Ca 125 prima intervento nella norma; il CA 15-3: 54
Zia ripeteva le analisi del ca 15-3: data 04.03.10 35,20; data 10.05.10 36,30; data 28.05.20 53,80.
Mi chiedo se questo aumento del CA 15-3 così improvviso (in pochi giorni)deve farci preoccupare. Ho tanta paura e vivo nell'angoscia.
Devo ire che il 28.05.2010 zia aveva l'influenza e tosse ed ha i valori GPT/ALT 42 Gamma GT 62. Tutto il resto, compreso CEA, nella norma.
L'oncologa dice che è normale aver tali sbalzi durante la chemio.
Lei ha fatto 4 iniezioni EC (15.03; 07.04; 28.04; 19.05) e il 09.06.inizia i 4 Tazotere.
Che dobbiamo fare? Quali esami?AIUTO!GRAZIE

[#1] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
1)La risposta gliela ha già data l'oncologa.

2)I marcatori tumorali sono aspecifici e possono umentare anche per cause non tumorali

3)Si affidi quindi alla sua oncologa.
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#2] dopo  
Utente 888XXX

Grazie mille della risposta.
Volevo, tuttavia, aggiornare la situazione: il valore del ca 15 3 di zia continua a salire, adesso è arrivato a 75.
Tuttavia, su consiglio del primario di chirurgia che l0ha operata ha fatto una TAC con mezzo di contrasto che è risultata completamente negativa.
Il Chirurgo le ha fatto cambiare il laboratorio per le analisi, credendo in un errore del centro. Ma, invece, il valore del CA 15 3 risulta ancora aumentato.
Il Chirurgo non sa come interpretare la cosa.
Cosa è meglio fare? Purtroppo devo dire con grande preoccupazione che le dottoresse del reparto di oncologia che la hanno in cura, non sono molto disponibili al dialogo ed a spiegare il problema ed il da farsi. Si infastidiscono addirittura quando chiedi loro spiegazioni.
Zia ha altre 2 sedute di chemio- in totale ha fatto 8 cicli (4 di un tipo e 4 di un altro)
E' il caso di effettuare altre indagini?
Vorrei portarla in un altro centro, ma qui nel Sud (Basilicata- Puglia)dove possiamo rivolgerci?
PER FAVORE AIUTATECI!!!!!
GRAZIE DI CUORE

[#3] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
doveva ripetere il controllo nello stesso centro invece,

E Le ho scritto che i marcatori possono aumentare anche per cause non tumorali.
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com