Utente
Gentili dottori vi chiedo un consiglio per la situazione di mio papa' 69 anni operato nell'aprile dello scorso anno per adenocarcinoma polmonare discretamente differenziato con aspetto papillare infiltrante il parenchima sino a ridosso della pleura che appare focalmente infiltrata, linfonodi indenni T2 tN0 M0 G2
TAC TB del 10.06.2010 (controllo annuale)
Esiti di lobectomia superiore ds.
Al segmento apicale del lobo inferiore ds comparsa di nodulo subpleurico di 12 mm assai sospetto per localizzazione di malattia. Ulteriore nodulo di 5 mm omolaterale in paramediastinica di analogo significato.
Micronodulo linguinare mantellare invariato.
Residua esile falda di versamento pleurico a ds e non versamento a sinistra.
Invariati i linfonodi mediastinici.
ADDOME: Non lesioni parenchimali focali solide e patospleniche.
Minuta ipodensita'da riferirsi a ciste biliare del 5° segmento epatico
Non tumefazioni surrenaliniche - Non versamento in addome
Invariato resto in addome
ENCEFALO - tutto ok
Se necessario posso trascrivere anche ultima TAC del 6/08/20009
Ora la pneumologa e' positiva e ha programmato TAC TB per controllo a meta' settembre.....io invece la vedo proprio come recidiva e mi spaventa aspettare tanto tempo.....mi potete dare un vs punto di vista?Voi come agireste??
Se si e' riformato cosi' velocemente ....si puo' fare qualcosa o e' solo questione di tempo..poco???
Se fosse recidiva sarebbe ancora possibile un intervento chirurgico??
Grazie mille per la vs sempre cortese pazienza

[#1]  
Dr. Vito Barbieri

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
16% attualità
16% socialità
CATANZARO (CZ)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2007
Gentile utente,
in questo caso, più che mai, bisognerebbe guardare le immagini delle due TAC per cercare di capire se aspettare o fare altri esami dirimenti. Faccia un consulto mostrando le immagini ad un altro specialista.
Cordiali Saluti
Dr Vito Barbieri
Dirigente Medico Oncologo
Azienda Ospedaliera-Universitaria - Catanzaro

[#2] dopo  
Utente
Innanzitutto La ringrazio per la sollecita risposta.
In sede di visita la pneumologa-oncologa non ha voluto visionare le immagini (su richiesta precisa dell'infermiera) poiche' a suo dire non ne avrebbe ricavato molto e quindi ora invece dalla sua risposta sono molto perplessa, non ho motivi per dubitare della professionalita della Dottoressa ma...ma...ovviamente non mi sento tranquilla
Non avendo altri riferimenti , secondo Lei ha senso farli vedere al primario di chirurgia toracica che ha operato mio papa'??
Capisco che Lei non vedendo le immagini non si possa sbilanciare ma in base alla sua esperienza che probabilita' ci sono che le cose si evolvano positivamente?
La ringrazio nuovamente

[#3]  
Dr. Vito Barbieri

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
16% attualità
16% socialità
CATANZARO (CZ)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2007
Mi chiede una cosa molto delicata e non posso esprimermi. Però il parere del chirurgo toracico non è da trascurare.
Dr Vito Barbieri
Dirigente Medico Oncologo
Azienda Ospedaliera-Universitaria - Catanzaro

[#4] dopo  
Utente
Capisco la sua cautela....ma mi dica se sbaglio leggendo qua e la' mi sembra di aver capito che le possibilita' siano:
- recidiva del preceente tumore asportato
- nuovo tumore
- metastasi
- tumore benigno
- nodulo di natura infiammatoria
Ovviamente nella mia testa le ultime due possibilita' non le conto....penso lo avrebbero detto subito nella tac no?
Ma dalla tac non riescono gia' a farsi un'idea e a descriverlo per capire cos'e'? quando aveva l'altro era molto ben dettagliatamente descritto
La dottoressa dice che la frase che mettono "sospetto per localizzaz malattia" e' piu' un pro-forma legato alla precedente storia di mio papa' e che ogni volta che ci sara' qlc ombra sara' allarme....lei concorda?
In ogni caso il primo passo da fare sarebbe la pet? e darebbe certezza su cosa siano o bisognera' effettuare anche biopsia?
Mi scusi ma pensavo in qlc anno di tranquillita' dopo operaz anche perche' da quanto ci avevano detto il pezzo operatorio era bello e il margine lontano dal tumore e il tipo di tumore poco aggressivo......
Grazie

[#5]  
Dr. Vito Barbieri

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
16% attualità
16% socialità
CATANZARO (CZ)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2007
La PET potrebbe essere utile, almeno per il nodulo più grande.
Dr Vito Barbieri
Dirigente Medico Oncologo
Azienda Ospedaliera-Universitaria - Catanzaro