Utente 201XXX
Buongiorno, vorrei sapere per un ragazzo giovane di 25 anni carcinoma rinofaringeo localmente avanzato no metastasi, linfonodi non coinvolti,
cura: 3o tomoterapie + ogni 10 gg. 1 chemioterapia per un totale di 3, oncologo
dice per essere essere scrupolosi (riguardo alla chemio che in prima battuta avevano escluso o lasciato in forse).
Oncologo dice "hai buone possibilità di guarire" .
Non vi chiedo di fare gli indovini, ma vi chiedo soltanto è possibile guarire da un tumore rinofaringeo (se preso in uno stadio iniziale che non sia in situ), e le recidive? che dire.
Comunque quando chiedo se possibile guarire dico guarire non tenere sotto controllo, ovviamente dopo la fase di follow-up. 5, 10, 20 tutta la vita.
(credo che sia chiaro che non chiedo se questo specifico caso puo' guarire sto facendo una domanda di tipo generale) Grazie tanto per la risposta che mi vorrete mandare, spero che non traspaia il mio carattere pessimista. ah dimenticavo e' in cura al S.Raffaele (mi)

[#1] dopo  
Dr. Carlo Pastore

36% attività
4% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2004
Gentile Utente,

la guarigione è possibile proprio in virtù della malattia ancora locoregionale. Consigliato strettissimo follow-up oncologico.

Cari saluti
Dr. Carlo Pastore
www.ipertermiaitalia.it

[#2] dopo  
Utente 201XXX

La ringrazio per la sollecita risposta, vorrei sapere se c'è un momento in cui se le cose vanno per il verso giusto si puo' dire fine anche al follow-up oncologico oppure effettivamente sarà per sempre.
Voglio dire a un certo punto ci si puo' ritenere a rischio come chiunque altro di noi oppure no?
Grazie ancora.

[#3] dopo  
Prof. Filippo Alongi

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
4% attualità
16% socialità
NEGRAR (VR)

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2007
Nell'iter del paziente con tumore del rinofaringe localizzato, è indispensabile un trattamento di radioterapia concomitante alla chemioterapia.
Sia pure fiduciosa. I tassi di risposta sono alti in questo stadio e il centro che vi segue(dove mi sono specializzato sulla tomoterapia e dove dove ho lavorato per altri 4 anni) è sicuramente uno dei migliori per professionalità e dotazione tecnologica in radioterapia.

Cordiali saluti
Prof. Filippo Alongi
Professore associato di Radioterapia
Direttore Radioterapia Oncologica, Ospedale S.Cuore Don Calabria di Negrar(Verona),

[#4] dopo  
Utente 201XXX

Grazie, Dott. Alongi per qualche ora saro' ottimista, e quando non lo saro' piu' mi rileggero' la sia risposta.
Visto e considerato che non puo' lavorare in questo moento con i vari effetti collaterali della terapia che lei conosce meglio di me e alimentarsi sta diventando un problema, lei pensa che finita la terapia e in attesa del primo controllo potra' riprendere a lavorare, e' importante sotto tanti punti di vista in primis quello psicologico e ricominciare a tornare alla vita di prima o questi effetti collaterali dureranno a lungo?
grazie in anticipo

[#5] dopo  
Prof. Filippo Alongi

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
4% attualità
16% socialità
NEGRAR (VR)

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2007
Il periodo più critico è quello del trattamento e del prino mese successivo, quando ancora c'è la scia di effetti collaterali che poi con il tempo vengono attenuati, solitamente fino a scomparire.
Cordiali saluti
Prof. Filippo Alongi
Professore associato di Radioterapia
Direttore Radioterapia Oncologica, Ospedale S.Cuore Don Calabria di Negrar(Verona),

[#6] dopo  
Utente 201XXX

scusate, ma non credo di aver ben capito circa il follow up per quanti anni? per sempre? con la stessa percentuale di rischio? o il rischio diminuisce in proporzione al passare degli anni? e poi non riesco a capire perchè' quando si parla di prognosi sui tumori in generale si dice "sopravvivenza a 5 anni" , ma cosa significa dopo i 5 anni cosa accade??
Naturalmente so che non potete darmi una risposta sul caso specifico, io parlo di statistiche, ho bisogno di capire. Cordiali saluti e grazie ancora per la vs disponibilita' e comprensione.

[#7] dopo  
Prof. Filippo Alongi

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
4% attualità
16% socialità
NEGRAR (VR)

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2007
Dopo il trattamento, si considerano dei periodi per valutare a lungo termine il risultato del trattamento: 5 e 10 anni sono infatti i periodi entro i quali si stima per esempio la sopravvivenza(assoluta, libera da malattia, ecc). Per esempio, per alcuni tumori in un certo stadio, la sopravvivenza a 5 anni dopo la terapia radicale può essere del 70%. Significa in pratica che su 10 pazienti 7 probabilmente supereranno i 5 anni senza ricadute da malattia. Dopo quei cinque anni, di quei 7 che sopravvivono, forse altri 1-2 potranno avere ricadute di malattia sebbene, più passi il tempo, minore è la probabilità dell'evento stesso.
E' statistica, niente di più. Naturalmente queste sono solo stime grossolane e non certo riferibili al suo caso per il quale è necessario conoscere i dettagli. Tuttavia, pur conoscendo tutte le variabili non sempre la statistica è fedele alla vita che spesso sorprende e non rispetta nessuna regola(sia in negativo che fortunatamente in positivo).
Prof. Filippo Alongi
Professore associato di Radioterapia
Direttore Radioterapia Oncologica, Ospedale S.Cuore Don Calabria di Negrar(Verona),

[#8] dopo  
Utente 201XXX

Grazie Dottore , chiarissimo.

[#9] dopo  
Utente 201XXX

Le terapie sono finite, l'ultima chemio non la fatta per il rischio di perdere l'udito all'orecchio, ma l'oncologa ha detto che la dose di cisplatino assunto nelle 2 precedenti e comunque sufficiente.
Fa molta fatica ad alimentarsi, ultimamente viene aiutato con alimentazione esterna,
glio antidolorifici non fanno piu' effetto. Quanto comincera' a stare un po meglio? Fra 2 mesi fara' la Pet.(speriamo in bene)
Grazie

[#10] dopo  
Utente 201XXX

Buongiorno,
fra neanche 2 settimane ci saranno i controlli tac testa
polmoni, non so perchè scrivo e non so cosa scrivere i pensieri positivi si accavallano a quelli meno positivi forse per paura di illudersi (che è la cosa peggiore)
cosa ci dobbiamo aspettare da questo primo controllo?
la speranza che ci dicano che non ce' piu' traccia e' tanta ma forse un po' presuntuosa, certo se fosse cosi' ci sarebbero altri controlli e poi altri ancora ma almeno dopo mesi di sofferenza e dolore un po' di luce,
nel frattempo il mio piccolo ha ripreso a lavorare da pochi giorni, anche se ha ancora diversi fastidi, soprattutto allo stomaco a causa di una forte gastrite sopraggiunta, e nevralgie testa e denti , qualche disturbo all'orecchio e varie che non sto ad elencare ma si fa forza e dice che deve imparare a converci visto che gli faranno compagnia per un bel po'.
grazie a chi vorrà dirmi qual'cosa in piu' sulle varie possibilita' un abbraccio e grazie per la pazienza
buon lavoro

[#11] dopo  
Prof. Filippo Alongi

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
4% attualità
16% socialità
NEGRAR (VR)

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2007
E' proprio così, alcuni di questi sintomi, talora sub-clinici, ciè solo fastidi, possono persitere a lungo. comunque attendiamo l'esito del trattamento, che comunque on è sempre immediato ma necessità diversi mesi ed altri controlli. Facci sapere.
Prof. Filippo Alongi
Professore associato di Radioterapia
Direttore Radioterapia Oncologica, Ospedale S.Cuore Don Calabria di Negrar(Verona),

[#12] dopo  
Utente 201XXX

Grazie anche solo per avermi risposto.
Buona giornata.

[#13] dopo  
Utente 201XXX

Buongiorno,
l'esito della r.m. è ottimo dice l'oncoloco, mi e' sembrato molto ottimista ed entusiasta del risultato
"malattia regredita quasi totalmente, necrosi o rediduo?
controllo fra due mesi"
Ci hanno spiegato che la "cicatrice" va valutata fra due mesi con un Pet che non poteva andare meglio.
Vorrei un suo parere. Dobbiamo tenere a freno l'ottimismo?
Grazie di tutto

[#14] dopo  
Utente 201XXX

Buongiorno,
2^ controllo PET "CARCINOMA " SPARITO !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
Prossimo controllo Gennaio2012. Se tutto va per il meglio per quanti anni seguiranno controlli?
In poche parole ci sara' un giorno in cui avrà le stesse probabilita' di ammalarsi come una persona "sana"?
Siamo Felicissimi. Mi dica il suo parere
Grazie di tutto e buon lavoro

[#15] dopo  
Prof. Filippo Alongi

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
4% attualità
16% socialità
NEGRAR (VR)

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2007
Un passo alla volta.
Si goda la risposta completa.
Continui con ottimismo il programma di controlli, sono cruciali i primi 5 anni, sebbene siano da fare almeno per 10 anni(anche se più avanti si va, meno saranno frequeunti i controlli, in assenza di ripresa)

Cordiali Saluti
Prof. Filippo Alongi
Professore associato di Radioterapia
Direttore Radioterapia Oncologica, Ospedale S.Cuore Don Calabria di Negrar(Verona),

[#16] dopo  
Utente 201XXX

Buongiorno , anche questo controllo è andato bene Tac testa/collo : continuo e progressivo miglioramento.
R.M. TORACE ADDOME negativo.
Il prossimo controllo sempre fra 3 mesi.
Ho vissuto con un ansia pazzesca questo controllo, un po perchè sotto Natale (esiti al 23.12.2011) un po perche ho letto di quella ragazza il cui padre ha avuto una recidiva (stesso tipo di neoplasia) dopo 6 anni.
Non finira' mai!!! Sono contenta per l'esito ma come mamma mi sento un spada di Damocle sulla testa. Anche
perche sono passati solo 7 mesi dalla fine delle terapie e 3 controlli. Cerco un conforto psicologico, ma si puo' guarire davvero??? ci posso non dico credere ma sperare? Grazie