Utente 816XXX
Anzitutto mi scuso sia per la terminologia che per eventuali inesattezze.
E' stato diagnosticato a mio Padre un tumore all'esofago, dopo varie analisi (gastroscopie e tac) presso 2 Ospedali, ci hanno consigliato di portarlo a Napoli c/o il primo Policlinico dove opera un Professore di cui non riporto il nome perchè nelle linee guida non ho capito se consentito o meno.
Il chirurgo che lo ha seguito sino ad ora ha detto ch'è un intervento non semplice da eseguire e ha consigliato questo Dottore dato che si occupa solo ed esclusivamente di problemi all'esofago; ha motivato tale consiglio soprattutto per il fatto che mio padre ha 60 anni, quindi relativamente giovane.

Quello che volevo chiedere: è talmente difficile questo intervento? Ci sono centri specializzati consigliati per questa tipologia di tumore? E, scusate l'ignoranza... speranze di guarigione dopo l'intervento ce ne sono?
Qualsiasi altra info è ben accetta.

Vi ringrazio in anticipo.

[#1] dopo  
Dr. Andrea Favara

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
CANTU' (CO)
MARIANO COMENSE (CO)
COMO (CO)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
Prenota una visita specialistica
La chirurgia dell' esofago e' sicuramente una chirurgia complessa ed impegnativa, in Italia esistono centri specializzati ed uno di questi e' proprio a Napoli.
La prognosi e gli aspetti specifici vanno ovviamente valutati nel singolo paziente e dipendono da molti fattori tra cui ade sempio stadio e tipo del tumore, eta' e condizioni generali del paziente eventuali patologie associate. Auguri!
Dottor Andrea Favara
http://www.andreafavara.it

[#2] dopo  
Utente 816XXX

Grazie Dr Favara per la cortese risposta;
voglio aggiungere qualche piccolo risvolto della situazione:
Mio padre è stato operato a Napoli c/o il 1° policlinico (vecchio); l'intervento è avvenuto mercoledì con asportazione di parte dell'esofago, dello stomaco, coliciste e milza...
L'intervento è perfettamente riuscito a dire dei medici, da ieri mio padre cammina (cosa che non m'aspettavo in tempi sì stretti); cosa dobbiamo aspettarci ora? Com'è il normale evolversi di una situazione del genere?

[#3] dopo  
Dr. Andrea Favara

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
CANTU' (CO)
MARIANO COMENSE (CO)
COMO (CO)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
Il decorso postoperatorio comporta ancora alcuni giorni, la prognosi dipendera' dall' esito dell' esame istologico definitivo e dalla eventuale necessita' di terapie adiuvanti.
Dottor Andrea Favara
http://www.andreafavara.it