Utente 388XXX
Da circa un anno mi si è formato nel dito medio un piccolo rigonfiamento.
Il medico chirurgo mi ha fatto fare una biopsia il cui esito è: Carcinoma squamoso bel differenziato, acantolitico.
Mi è stato tolto chirurgicamente il rigonfiamento e dall'ulteriore esame del frammento mandato ad esaminare risulta: Carcinoma squamoso bel differenziato (G1), infiltrante la cute fino al derma reticolare e presente sul margine di resezione profondo.
Il medico chirurgo mi ha detto che non potendo più intervenire chirurgicamente, per pericolo di lesione ai tendini del dito, devo iniziare una cura di Radioterapia di 25 sedute.
Mi hanno fatto anche le ecografie al collo, sotto le ascelle e al gomito e mi han detto che lì è tutto a posto.

C'è pericolo di metastasi?
Come interverranno se anche dopo la radioterapia continueranno a esserci cellule tumorali?
Dovrò sottopormi ad ulteriori esami nel corso degli anni a seguire?
Grazie

[#1] dopo  
Dr. Alessandro D'Angelo

48% attività
4% attualità
16% socialità
TAORMINA (ME)
FURCI SICULO (ME)
GIARRE (CT)
GIARDINI-NAXOS (ME)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
solitamente queste sono neoplasie che si combattono chirugicamente e non sono molto metastatizzanti.
Vanno operate in modo radicale seppur in alcune sedi (come la sua) si deve intervenire con terapie addizionali.

Deve comunque fare periodicamente i controlli sotto guida oncologica e chirugica.
Cordiali Saluti
Dr. Alessandro D'Angelo
(email: dangelo@oncologiataormina.it)