Utente 905XXX
Buon giorno, sono una donna di 63 anni, appena stata operata di mastectomia destra con svuotamento del cavo ascellare realtivo. L'esame macroscopico indica nel QSE neoformazione bianco-grigiastra, di consistenza aumentata, a margini indistinti delle dimensioni di 2,2x2x3 che dista cm 2 dal margine di resezione profondo (da 1B1 a 1B4).L'esame microscopico evidenzia: tessuto mammario con carcinoma duttale infiltrante della mammella, Grado2 sec. Elston & Fills, indice mitotico: 1 per 10 campi ad alto ingrandimento da 0.18 mmq, necrosi centrale assente, fibrosi centrale assente,microcalcificazioni intratumorali assenti, infiltrato linfonode peritumorale assente, invasione vascolare angiolinfatica evidente, invasione perineurale non valutabile,margini tumorali infiltrativi. Mi postreste aiutare a capire il grado di pericolosità della malattia? sono presenti metastasi ossee. Grazie

[#1] dopo  
Dr. Carlo Pastore

36% attività
4% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2004
Cara Amica,

si tratta di una situazione delicata che necessita di intraprendere urgentemente un trattamento chemioterapico. Per le lesioni ossee al trattamento in chemioterapia che verrà scelto occorrerà aggiungere l'acido zoledronico. Importante è anche la determinazione sul pezzo istologico della positività o meno del c-erb e dei recettori ormonali. Questi dati consentiranno di programmare una terapia più completa e mirata.

Sempre a disposizione, un caro saluto

Carlo Pastore
www.ipertermiaroma.it
Dr. Carlo Pastore
www.ipertermiaitalia.it

[#2] dopo  
Utente 905XXX

Buon giorno dottore, La ringrazio immensamente per la risposta immediata e precisa.
Per darle più informazioni in merito: -estrogeni e progestinici: positività nel 95% dei nuclei degli elementi neoplastici - Ki 67:positività nel 5% dei nuclei degli elementi neoplastici - C-erb-B2 debole ed incompleta positività di membrana:+. - p 53 negatività alla reazione.A dire il vero la lettera di dimissioni dall'ospedale definisce "secondarismi" ossei multipli, e la valutazione oncologica immediatamente precedente all'operazione indicava "al controllo radiologico dello scheletro si osserva una riduzione di altezza di L2 ed una areola di lisi alla clavicola sinistra, con orletto sclerotico: il quadro non è sicuramente riferibile a malattia attiva, vista anche la situazione clinica.".
Non sono in grado di comprendere a pieno la mia situazione soprattutto incrociando le informazioni come descritte sopra, La prego aiutarmi a capire un pò più approfonditamente il mio stato attuale.Nella mia ignoranza ho capito che il carcinoma si è infiltrato in 9 linfonodi su 16 analizzati, non coinvolgendo cute, capezzolo ed i restanti 7 linfonodi, però non riesco a capire i secondarismi? esiste metastasi non attiva? cosa implica? i medici mi hanno fatto capire chiaramente che non guarirò dalla malattia, condividete questa visione della cosa?