Utente 421XXX
Buongiorno, sono una ragazza di 30 anni e da diverso tempo, molti mesi ho un linfonodo ascellare destro leggermente dolente al tatto. Sono stata 2 settimane fa dal mio medico che mi ha visitato dicendo che potrebbe essere una ghiandola sudoripara infiammata oppure un linfonodo reattivo. Mi ha dato da fare l emocromo e terapia con clavulin. Dall emocromo è risultata un infezione virale in via di guarigione, ma io non sono riuscita a portare a termine la cura con il clavulin per colpa della diarrea che mi ha provocato.. L ho sospeso. Ora questo dolorino al tatto c'è sempre.. Premetto che tra una settimana circa mi dovrà arrivare il primo ciclo naturale dopo la sospensione dalla pillola.. Devo preoccuparmi?

[#1] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Occorrerebbe una visita per rispondere alla sua domanda, ma in ogni caso o che si tratti di un linfonodo reattivo o di una idrosadenite non c'e' nulla di sospetto in senso oncologico.
In conclusione non c'e' da preoccuparsi

https://www.medicitalia.it/minforma/oncologia-medica/63-linfonodi-linfoghiandole-adenopatie-ed-sistema-linfatico.html

Tanti saluti
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com