Utente 985XXX
Egregio Dottore,
ho 32 anni ed il 22 agosto 2008 venivo sottoposta a mastectomia bilaterale per k mammario al QSE sx, con contemporaneo impianto di espansori e dissezione linfonodale allargata a sx. La neopalasia è risultata essere pT2 (4cm.), N1(2s positivi e 10 negativi),M0, nonchè G3, triplonegativo con emboli neoplastici endovasali.Ho iniziato in data 22/10/08 trattamento CT accelerato ogni 14 gg.(4 cicli di EC e 4 di Taxolo), terminato il 05/02/08.Nel frattempo ho avuto anche i risultati dei test genetici: sono mutata in relazione al BRCA1.
Qualche giorno fa mi sono sottoposta a rx torace ed eco addome completo entrambi negativi. Il ca 15.3, però, è pari a 48,8 in crescita rispetto al valore del 25 luglio 2008 (35,6), prima dell'intervento demolitivo.
Tale aumento è sintomatico di una progressione neoplastica? A quali ulteriori esami devo sottopormi? E' possibile che a distanza di un mese dall'ultima chemio vi sia già ripresa della malattia? Cosa mi consiglia di fare?
In attesa di una sollecita risposta La ringrazio anticipatamente e Le porgo i miei saluti.

[#1] dopo  
Dr. Carlo Pastore

36% attività
4% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2004
Cara Amica,

nell'ottica di uno scrupolo ed a causa dell'innalzamento del Ca 15.3 io suggerirei di eseguire una TC total body + cranio con mdc ed una scintigrafia ossea. In considerazione della stadiazione iniziale e delle caratteristiche biologiche della neoplasia si impongono infatti degli stretti controlli di follow-up oncologico.

Resto a disposizione, cari saluti

Carlo Pastore
www.ipertermiaroma.it
Dr. Carlo Pastore
www.ipertermiaitalia.it

[#2] dopo  
Utente 985XXX

Preg.mo dr. Pastore,
La ringrazio per la sua disponibilità e celerità nel rispondere. Senza voler profittare della sua gentilezza vorrei rappresentarLe che l'oncologo che mi tiene in cura alla mia richiesta di sottopormi a scintigrafia ossea mi ha risposto che deve intercorrere un anno dall'ultima (30/07/08)e di ripetere il ca 15.3 tra un mese per poi valutare il da farsi.Tale attesa potrebbe pregiudicare il mio stato di salute che credo sia a questo punto molto precario? Potrei fare i markers per le metastasi ossee o altri nell'attesa di prenotare la scintigrafia? E' possibile che la ripetizione neoplastica sia a livello di ciò che resta del mio seno? Qualora gli esami da Lei consigliatimi rilevassero una progressione neoplastica cosa mi consiglia di fare?
Cordiali Saluti.

[#3] dopo  
Dr. Carlo Pastore

36% attività
4% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2004
Cara Amica,

in situazioni che lo richiedano la scintigrafia può essere fatta anche con qualche tempo di anticipo. Più che i markers per l'osso, di per se poco indicativi, direi che sarebbe opportuno seguire l'iter diagnostico che avevo prospettato. Non fasciandosi la testa prima di essersela rotta poichè non è assolutamente detto che vi sia malattia.

Resto a disposizione

Carlo Pastore
www.ipertermiaroma.it
Dr. Carlo Pastore
www.ipertermiaitalia.it