Utente
Uomo 24 anni , esisto RNM GINOCCHIO SX:
L'idagine eseguita secondo i piani assiale coronale e sagittale con la tecnica multi-echo, ha messo in evidenza:
i capi articolari femoro-tibiali presentano trofismo scheletrico e cartilagini articolari di rivestimento pressoche' conservate.
La rotula e' in asse con cartilagine articolare apparentemente conservata
Versamento retrosovrarotuleo, con associati segni reattivi nella gola intercondiloidea e posteriormente, inziale distensione della borsa tra i mm gastrocnemioseminembranoso.
Segnale lineare intrameniscale a carico del corpo posteriore del menisco mediale.
Degenerazione mixoide del menisco laterale.
Ispessito e notevolmente disomogeneo specie a livello del terzo medio distale appare il LCA, come da lesione parziale intraligamentosa.
Il LCO appare con aspetto ad "?".
Non evidente alterazione a carico dei collaterali.

Cari dottori di mediciana italia sicuro di una Vs. tempestiva risposta vi chiedo un consiglio sul problema e vi auguro cordiali saluti.

[#1]  
Dr. Umberto Donati

40% attività
20% attualità
20% socialità
BOLOGNA (BO)
FORLI' (FC)
ZOLA PREDOSA (BO)
SAN GIOVANNI IN PERSICETO (BO)
MONTE SAN PIETRO (BO)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
L'unico consiglio utile è quello di sottoporsi a visita specialistica presso un ortopedico che si occupi di patologie del ginocchio.
La RMN mostra gli esiti di traumi distorsivi con coinvolgimento dei crociati e degenerazione del menisco laterale, tuttavia la RMN da sè sola non ha nessun significato clinico; ha solo la funzione di integrare la Sua storia clinica, i Suoi disturbi (che Lei non ha riferito) e i segni clinici che possano essere emersi dalla visita specialistica.
Ricordi di porre all'Ortopedico dopo che L'avrà visitata tutte le domande che Le verranno in mente (diagnosi, cure possibili, tipo di intervento, -se necessario-, rischi, vantaggi,percentuale di insuccessi e recidive, tempi di convalescenza, durata tipo e modi della riabilitazione, tempi di ripresa, attività e sport possibili e da evitare, ecc) , perché solo chi conosce il Suo ginocchio potrà rispondere in modo specifico alle domande sul Suo caso.
Cordiali saluti
Umberto Donati, MD

www.ortopedicoabologna.it