Utente
Salve,
sono Giuseppe ho 20 anni e vorrei chiederle un consiglio riguardo la mia situazione che non saprei come definire se positiva o negativa. La questione è questa giocavo a calcio in una società sportiva a livello amatoriale e durante una partita di allenamento ho subito un infortunio al ginocchio sinistro, inizialmente vado in un pronto soccorso e dai radiogrammi non si vede nulla e come prima diagnosi mi viene detto TRAUMA DISTORSIVO GINOCCHIO SINISTRO. Dopo 5 giorni trascorsi con una fasciatura rigida vado da un ortopedico che mi visita e l’esito è DISTORSIONE GINOCCHIO SX CON SOSPETTA MENISCOPATIA MEDIALE, CLINICAMENTE POCO VALUTABILE. CONSIGLIO RIPOSO PER ALTRI 5 gg .NEL CASO DI SUCCESSIVI DISTURBI EVENTUALE RSM E SUCCESSIVA VISITA .
Passano circa 10 gg e non riesco ad andare in bici ma per il resto tutto bene, ne parlo con il mio medico e mi consiglia una RSM per toglierci eventuali dubbi.
Il sedici febbraio eseguo la RSM e la diagnosi è questa :
Lievi alterazioni del segnale a carico del corno posteriore del menisco mediale da lesione di primo grado. Il suo corno anteriore si presenta ridotto di spessore e con esili alterazioni di intensità del segnale. Non segni di rottura del menisco esterno, dei legamenti crociati e collaterali.
Cisti millimetrica, parameniscale, a livello del menisco esterno, sul corno posteriore.
Minimo versamento nella gola intercondiloidea.
Io ho ascoltato più di una campana e alcuni mi dicono di aspettare e continuare cosi perché comunque devo sostenere un intervento, altri mi dicono, giustamente, che in base alle mie esigenze devo decidere se operarmi o rimanere cosi. Io ho voglia di poter quantomeno correre e andare in palestra, sarei disposto a non giocare a calcio tanto non sono un campione, ma non riesco assolutamente a starmene a casa a studiare e giocare con la play e il pc.

Desidererei ricevere un consiglio a riguardo. La ringrazio anticipatamente Giuseppe.

[#1]  
Attivo dal 2004 al 2007
Gentile Giuseppe,
da quanto mi pare di capire non c'è a tutt'oggi l'indicazione perchè Lei si sottoponga ad intervento chirurgico. Le consiglio una visita presso un medico Agopuntore della sua città.
Io pratico Agopuntura in casi analoghi con ottimi risultati.
Cordiali Saluti
Dr. Ardenghi Stefano

[#2]  
Attivo dal 2007 al 2008
La meniscopatia di cui soffre non è tale da richiedere un intervento chirurgico ma le consiglierei di utilizzare la mesoterapia analgesico-antinfiammatoria, una tecnica intradermica per la traumatologia sportiva.