Utente
Buon Giorno, mi chiamo Luigi, vorrei avere alcuni chiarimenti sulla mia scogliosi. IL mio problema è stato scoperto all' età di 12 anni, dopo le varie visite all' ospedale di SANTA CORONA, PIETRA LIGURE ( SV ), è stato deciso di incominciare la correzzione adottando un busto ( Milwaukee ).
All' età di 15 anni, purtroppo a causa della mia ribellione, e con l' aiuto di un intervento subito al cuore, non ho piu' voluto portare il BUSTO. Dopo qualche anno, il risultato è stata la presenza di un gibbo nel lato destro della mia schiena.
Anni dopo, ( 1997 ) ho preso la decisione di operare questa scoliosi, tramite amici, mi sono rivolto ad una clinica privata convenzionata, è sono stato operato. Dopo l' oerazione, la mia impressione, è stata una DELUSIONE !! la mia scoliosi, sarà migliorata un pochino, ma io mi aspettavo molto di piu'..... !!
Adesso all' età di 36 anni, posso ancora fare qualcosa per migliorare la mia condizione ?
Esiste la possibilità che io possa mettere una camicia, senza che si noti nulla dall' esterno ?
Cosa posso fare ?
GRAZIE DI CUORE PER L' AIUTO CHE GENTILMENTE MI DARETE.
DISTINTI SALUTI.
Luigi

PS. Volendo ho a disposizione la cartella clinica dell' intervento.

[#1]  
Dr. Marco Piancastelli

20% attività
0% attualità
0% socialità
FUSIGNANO (RA)
CASALECCHIO DI RENO (BO)
BOLOGNA (BO)
CESENA (FC)

Rank MI+ 20
Iscritto dal 2007
Buongiorno signor Luigi.
Sarebbe interessante visionare un esame RX per una valutazione completa. E' però da precisare che una scoliosi strutturata come la sua, specie se già trattata chirurgicamente ben difficilmente potrà diventare "non visibile". purtroppo sta pagando il classico errore di gioventù: se avesse portato il busto o, magari, se si fosse sottoposto ad un intervento correttivo nell'età giusta forse ora avrebbe un risultato estetico migliore.
Cordiali saluti

[#2]  
Dr. Giovanni Barbanti Bròdano

20% attività
0% attualità
0% socialità
BOLOGNA (BO)

Rank MI+ 20
Iscritto dal 2005
Una possibilità potrebbe essere quella di intervenire sul gibbo con una toracoplastica.
Necessario capire con precisione cosa eseguito nel precedente intervento.