Utente
Salve, vi ringrazio in anticipo per un possibile consulto ortopedico: sono alcune settimane che avverto al vasto laterale all'altezza del ginocchio sinistro poca sensibilità come se fosse addormentato e non per tutta l'altezza del muscolo suddetto ma appunto in prossimità del ginocchio. Oltre a questa poca sensibilità come se quella zona fosse "morta" la notte ad intervalli mi si addormenta con una sensazione di calore, costringendomi a cambiare posizione anche se poi la poca sensibilità persiste. Tutto questo non pregiudica i movimenti e cioè corro, cammino senza problemi ma la sintomatologia persiste, quindi vi chiedo che provvedimenti devo prendere e se effettivamente c'è una qualche lesione dei muscoli/nervi o eventualmente dovuta ai legamenti del vasto laterale e del ginocchio, attendo quindi risposta.

Buona serata

[#1]  
Dr. Roberto Leo

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
8% attualità
16% socialità
MILANO (MI)

Rank MI+ 52
Iscritto dal 2008
Prenota una visita specialistica
Gentile utente,
in prima istanza ritengo si tratti di una problematica di natura neurologica e non muscolare.
Certamente senza una visita clinica si tratta solo di una ipotesi di lavoro da verificare sottoponendosi proprio ad una visita clinica reale che le consiglio di eseguire in prima battuta da un neurologo in quanto esistono alcune neuropatie periferiche che possono dare una sintomatologia neurologica cosistente in una disestesia sulla faccia laterale della coscia.
Cordiali saluti.
Dr. Roberto LEO

[#2] dopo  
Utente
Gentile dottore, questa presunta neuropatia a carico del muscolo cosa potrebbe comportare? è possibile porvi rimedio dopo un controllo, inoltre prima di andare da un neurologo mi consiglia qualche esame tipo una tac? atendo sue
Saluti

[#3]  
Dr. Roberto Leo

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
8% attualità
16% socialità
MILANO (MI)

Rank MI+ 52
Iscritto dal 2008
Nessun esame prima del neurologo.
Sara' egli a precrivere eventualmente un esame strumentale di accertamento a suo giudizio sulla base di un concreto sospetto diagnostico.
Senza una diagnosi precisa se si tratti o meno di neuropatia non si puo' parlare di cio' che possa comportare.
Approfitto della occasione per sottolineare ulteriormente che la mia e' solo una "ipotesi di lavoro" da verificare totalmente attraverso una visita clinica reale.
Cordiali saluti.
Dr. Roberto LEO