Utente
Sono un ragazzo di 24 anni. L'estate scorsa mi è stata diagnosticata una condropatia rotulea che, per fortuna, si manifesta con non molta frequenza. Vorrei sapere quale medicina potrei prendere al momento del dolore e quale sport posso praticare. Grazie

[#1]  
Prof. Alessandro Caruso

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
16% attualità
16% socialità
MESSINA (ME)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Egr. sig. Luca, la condropatia rotulea, giustamente inserita nelle patologie ortopediche,va analizzata con attenzione attraverso un'esame clinico funzionale del ginocchio ed un esame rmn, dopo aver fatto uno studio radiologico specifico per le assiali di rotula.
Esistono vari tipi, entità di alterazioni della cartilagine articolare, variabili per tanti aspetti.
Consulti uno specialista ortopedico, le dirà ogni cosa.
La terapia e il proseguimento dell'attività sportiva, cosa certamente da poter continuare a fare, saranno giudicati dopo una diagnosi precisa ed un trattamento terapeutico idoneo.
Cordiali saluti
Alessandro Caruso
Specialista Ortopedia - Traumat.//Medicina dello Sport
Specialista Medicina Fisica e Riabilitazione -Messina -

[#2] dopo  
Utente
Già ho effettuato radiografie e risonanze magnetiche che non hanno evidenziato alcuna alterazione della cartilagine. Mi sono state consigliate delle infilitrazioni a base di arnica rivelatesi inefficaci. Tuttavia ora mi preme sapere quale attività sportiva potrei praticare. Grazie.

[#3]  
Dr. Daniele Tonlorenzi

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
CARRARA (MS)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2006
Il dolore alle ginocchia talvolta può essere dovuto a cause "impensabili". Valutando i soggetti su apposito strumento (pedana baropodometrica) si trova spesso uno squilibrio tra i due piedi di parecchi chili. La causa si individua con visita specialistica posturale.
Saluti
Daniele Tonlorenzi
https://www.medicitalia.it/dtonlorenzi/curriculum

[#4]  
Prof. Alessandro Caruso

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
16% attualità
16% socialità
MESSINA (ME)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Per avere fatto una diagnosi di condropatia rotulea, il suo medico ortopedico, egr. sig. Luca, avrà fatto un'esame clinico e valutato delle rxgrafie. Ecco perchè se si parla di condropatia rotulea, si parla di una degenerazione cartilaginea, anche lieve, ma quindi una alterazione strutturale, nulla a che vedere quindi con ipotesi di paramorfismi o atteggiamenti anomali morfologici.
Nessuna interferenza quindi dell'appoggio podalico riguardo tale patologia instaurata .
Comunque già le ho detto : si faccia visitare ancora dall'ortopedico e dal Fisiatra e stabiliranno loro di cosa si tratta.
Cordialmente
Alessandro Caruso
Specialista Ortopedia - Traumat.//Medicina dello Sport
Specialista Medicina Fisica e Riabilitazione -Messina -

[#5]  
Dr. Daniele Tonlorenzi

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
CARRARA (MS)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2006
http://images.google.it/imgres?imgurl=http://www.ortopedia-on-line.it/patella05.jpg&imgrefurl=http://www.ortopedia-on-line.it/Rotula.htm&h=239&w=351&sz=47&hl=it&start=10&tbnid=vQtBYGVX0GhIVM:&tbnh=82&tbnw=120&prev=/images%3Fq%3Dcondropatia%2Brotulea%26gbv%3D2%26hl%3Dit
si legge:
può essere dovuta principalmente a 3 situazioni:
1) Ipotrofia del Quadricipite
2)Sovraccarico Funzionale in Flessione del ginocchio
3)Anomalia dell'anatomia della gronda femorale.
Gentile Prof. come è possibile fare diagnosi differenziale tra alterato carico e carico "eccentrico"?
Grazie per i chiarimenti
Daniele Tonlorenzi
https://www.medicitalia.it/dtonlorenzi/curriculum

[#6]  
Prof. Alessandro Caruso

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
16% attualità
16% socialità
MESSINA (ME)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Egr. sig. Luca, non è tanto importante e prioritario nel suo caso la fisiologia articolare e quant'altro, ma come già le ho detto, valutando con un esame clinico ortopedico il suo ginocchio, la sua deambulazione e l'appoggio al suolo, si evidenzierà quanto è necessario valutare (se vi è un'ipotrofia del muscolo quadricipitale ed altro).
Analizzando poi le radiografie e l'esame rmn si noterà se vi è una patologia morfo-strutturale dell'articolazione femoro rotulea, come è la rotula e la posozuione della rotula, se vi è una patologia dell’assetto della rotula ed altro ( rotula bassa o rotula alta, ipertensione rotulea, ecc. ecc.): tutte patologie di specifica competenza ortopedica.
E' già presente una patologia della cartilagine, qualsiasi sia stato il motivo dell'avvenuta patologia? Se si , va trattata la patologia come stabilirà il suo ortopedico e poi ovviamente farà con un fisiatra delle dovute terapie fisiochinesiche, potenziando il quadricipite se occorre, valutando la funzionalità del ginocchio e quant'altro.
Tutte cose valutabili all'esame obiettivo-clinico funzionale ortopedico.
Cordiali saluti


Alessandro Caruso
Specialista Ortopedia - Traumat.//Medicina dello Sport
Specialista Medicina Fisica e Riabilitazione -Messina -