Utente
Salve, più di un mese fa giocando a pallavolo ho preso una forte botta al pollice della mano sinistra. Da subito c'è stato un rigonfiamento importante del palmo della mano in prossimità dell'attaccatura del pollice con visibile ematoma. Lasciata passare qualche settimana, sottoponendo la parte interessata a impacchi di ghiaccio giornalieri, il gonfiore e l'ematoma sono passati ma non riuscivo ancora ad avere la piena mobilità del pollice. Sono andato cosi a fare una lastra (dove non risulta niente di rotto) e una risonanza. I risultati della risonanza sono:
importante disomogeneità di segnale a carico delle strutture capsulo legamentose sul versante ulnare a livello dell'articolazione metacarpo falangea del primo raggio, con aspetto lasso e deteso del legamento collaterale ulnare, per verosimile lesione pressochè completa a livello dell'inserzione sulla base della falange prossimale (residua un esiguo numero di fasci sul versante dorsale). Importante disomogeneità anche a carico dell'aponeurosi del muscolo adduttore. Modicamente disomogeneo ma continuo e privo di avulsioni il legamento collaterale radiale. Nei limiti i tendini estensori del pollice e il flessore lungo del pollice. Nei limiti i flessori superficiali e profondi del volume di acquisizione a livello del carpo e gli estensori.

La risonanza è stata fatta 2 settimane fa, nell'arco di questo tempo mi è stato prescritto di prendere degli integratori per i tendini (tendijoint). Attualmente la mobilità del pollice rispetto a 2 settimane fa mi sembra un poco migliorata. Tuttavia non riesco ancora, per esempio, toccare con il pollice il mignolo della mano stessa in quanto sento tirare e un pò di dolore.
Ho prenotato la visita di controllo dall'ortopedico, però i tempi di attesa sono molto lunghi; a tal proposito volevo avere da voi un riscontro sul risultato della risonanza e chiedere se sarà necessario un intervento chirurgico o meno.
Ringrazio per la disponiblità

[#1]  
Dr. Giorgio Leccese

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
TARANTO (TA)
MATERA (MT)
TRANI (BT)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Gentile Signore,

tutto dipende dalla eventuale lassita' del compartimento lesionato.

Se si evidenzia una importante lassita' diventa necessario l'intervento, anche se non e' l'ideale dopo tutto questo tempo.
Dr. Giorgio LECCESE

NB: il consulto online non può nè deve sostituire la visita reale

[#2] dopo  
Utente
La ringrazio molto per la celere risposta.
Un saluto

[#3]  
Dr. Giorgio Leccese

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
TARANTO (TA)
MATERA (MT)
TRANI (BT)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Buon Natale !
Dr. Giorgio LECCESE

NB: il consulto online non può nè deve sostituire la visita reale