Utente
Vorrei sapere quali effetti a lungo termine potrebbe causare un'operazione di questo genere: osteotomia di tibia e perone, fissazione con fissatore esterno circolare stile Ilizarov, distrazione di 5 cm totali, al ritmo di 1 mm/giorno, consolidazione ossea, rimozione fissatore. Più nello specifico, vorrei avere informazioni circa la qualità dell'osso rigenerato, la sua resistenza e in generale il rapporto che il rigenerato avrebbe con l'osso normale, se e quanto è probabile avere dolore/fastidio a transitorio terminato (dopo due anni dalla rimozione, supponiamo) in condizioni generali e/o riguardanti fattori particolari come umidità, cambio di stagione, sollecitazioni derivanti da sport ecc, ed eventuali altre informazioni che ritenete utile fornirmi circa gli effetti a lungo termine di un'operazione come sopra descritta. Grazie della disponibilità e della vostra esperienza.

[#1]  
Dr. Gianni Nucci

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
16% attualità
16% socialità
FAENZA (RA)
PISTOIA (PT)
MONTECATINI-TERME (PT)
LUCCA (LU)
FOLLONICA (GR)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2010
Gentile utente,
Ci può spiegare perché lo vuol sapere? Deve essere sottoposto ad un allungamento? Per quale ragione?
Saluti cordiali.
Gianni Nucci, MD
Chirurgo Ortopedico
Responsabile U.F. Ortopedia Santa Rita Hospital - Montecatini Terme
www.ilposturologo.it

[#2] dopo  
Utente
Sì, devo essere sottoposto ad un allungamento di 5 cm su entrambe le gambe, il motivo è che non accetto la mia statura.

[#3] dopo  
Utente
Sto valutando attentamente tutte le possibili conseguenze di un'operazione di questo genere, è per questo che, oltre ad aver sentito il mio chirurgo, chiedo ulteriori informazioni qui. Mi sarebbero estremamente utili informazioni circa gli effetti a lungo termine. Grazie.

[#4]  
Dr. Gianni Nucci

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
16% attualità
16% socialità
FAENZA (RA)
PISTOIA (PT)
MONTECATINI-TERME (PT)
LUCCA (LU)
FOLLONICA (GR)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2010
Se non accetta la sua statura è un problema psicologico, se lei non è affetto da nanismo o altre forme di "malattia" scheletrica.
Quindi rispondere alle sue domande esula dallo scopo di questo servizio. Si tratta di interventi complessi e con dei rischi. Ci rifletta.
Cordialità.
Gianni Nucci, MD
Chirurgo Ortopedico
Responsabile U.F. Ortopedia Santa Rita Hospital - Montecatini Terme
www.ilposturologo.it