Utente
Compirò 57 anni fra un mese. Circa dieci anni fa mi venne diagnosticata una rizoartrosi alla mano sinistra che mi causava dolori, però episodici. Col passare degli anni lo stesso disturbo ha colpito la mano destra. Da circa un anno ho dolori costanti ad ambedue le mani, specialmente quando devo opporre e sforzare il pollice (manovrare le pinze per la biancheria, lavare le posate, ecc.).Sono stata recentemente visitata all'Istituto Pini di Milano e mi è stato prescritto, oltre ai tutori Rizhosplint mod. 7212 della Tielle (da portare almeno 8 ore al giorno) anche un ciclo di 10 applicazioni di roentgenterapia. Ho iniziato la radioterapia però ho dei dubbi sulla nocività del trattamento e sulla sua efficacia per il mio problema.

[#1]  
Dr. Mauro Granata

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2005
Con tutto il rispetto dei colleghi di Milano direi di insistere con le terapie fisiche (ionoforesi, ultrasuoni, ev. fangoterapia) associando farmaci condroprotettori, per quello che servono. A volte può essere indicata la terapia infiltrativa locale. In caso di fallimento di tutte queste misure è certamente indicata la terapia chirurgica. MG
Mauro Granata

[#2]  
Dr. Simone Cigni

28% attività
0% attualità
12% socialità
VOGHERA (PV)
MILANO (MI)

Rank MI+ 40
Iscritto dal 2005
personalmente dubito fortemente dell'utilità di terapie conservative di tipo fisico o condroprotettivo. Può essere utile inizialmente la terapia infiltrativa, ma data la patogenesi della malattia a mio parere la risoluzione dei sintomi si ha solo con l'approccio chirurgico. Chiaramente tutto dipende dalla stadiazione della malattia e dall'obiettività clinica.
Cordialmente
Dr Simone Cigni

[#3]  
Dr. Alfonso De Carlo

24% attività
0% attualità
12% socialità
CISTERNINO (BR)
COPERTINO (LE)
MONTERONI DI LECCE (LE)

Rank MI+ 36
Iscritto dal 2005
Gentile utente se dovesse averescarsi risultati dalla terapia conservativa,un valido approccio della artrosi trapezio metacarpale è quello chirurgico.
Nelle fasi avanzate e anche dalle aspettative del paziente,nel mio reparto protesizziamo tale articolazione.
Cordiali saluti